mercoledì 25 novembre 2009

utOntaggine estrema

Oggi giorno critico in ufficio. Dopo un aggiornamento al firmware dei nostri firewall la connessione a Internet ha deciso di andarsi a fare una passeggiata ragion per cui ci siamo ritrovati, in pieno orario di produzione (no, l'aggiornamento era stato lanciato in pausa pranzo, non sono cosi' folle) senza connettivita'. Vi lascio immaginare il delirio degli utOnti. Fra le varie telefonate ne e' arrivata una interessante. La riporto pari pari. Prima di leggerla tenete presente che ero l'unico tecnico in ufficio che stava cercando di risolvere il problema e che ero "leggermente" in ansia per il fatto che nessun nostro cliente poteva utilizzare i nostri servizi e, ma lo potete immaginare da soli, il Boss non era proprio al settimo cielo.
Squilla il telefono (per l'ennesima volta).

Io: Si?
utOnta: Ciao! Sono [utOnta]. Ho un problema.
Io: Se ti hanno rubato il pc con le password dei server, se hai trovato un pirata informatico che sta facendo festa nella nostra LAN o se l'azienda sta per essere colpita da un meteorite vai avanti, altrimenti, qualunque cosa sia, puo' aspettare.
utOnta: (ignorando la frase che avevo appena pronunciato) Quando vado sul mio collegamento in terminal mi spariscono gli hard disk locali e ho necessita' di vederli quando mi collego perche' ho dei dati molto importanti da elaborare sul server.
Io: Ma hai sentito quello che ti ho detto?
utOnta: Poi ci sarebbe anche da installare la stampante del piano terra. Io c'ho provato ma evidentemente ho sbagliato qualcosa perche' non funziona proprio.
Io: Hello, mi senti?
utOnta: Quando pensi di poter intervenire?
Io: Mi senti? Mi stai ascoltando?
utOnta: Certo.

Eh, si, come no.

Io: Siamo senza connettivita', i clienti non possono usare i nostri servizi e dovrei cercare di capire dove sia il problema prima che il Boss si presenti con una katana affilata. I problemi con gli hard disk via terminal o le stampanti via rete possono aspettare.
utOnta: Ah, va bene.

A quel punto mi ero aspettato una frase tipo "lunedi' ti puo' andare bene?" vista l'attenzione che aveva dimostrato...

Nessun commento:

Posta un commento