giovedì 25 febbraio 2010

Non ci sono piu' i processori di una volta

Altra storia di Davide che pubblico molto volentieri.


Normale giornata all'assistenza teNNica

Capo: Ho visto i resi delle schede madri di [marca poco nota]! (Eravamo una ditta di ingrosso informatico). Com'e' possiile che siano cosi' tante?
Io: Perche' quella marca di schede va schifo&lezzo.
Capo: Ma come? Mi avevi assicurato che funzionavano benissimo!
Io: Credo che tu mi stia confondendo con quell'omino bassino, calvo e untuoso che te le ha vendute. Io ti avevo detto, quando hai deciso di prenderne 8 bancali, che con i resi ci avremmo tappezzato i cessi.
Capo: Secondo me funzionano!
Io: (annusando nell'aria l'inconfondibile odore di lavoro inutile che mi fara' perdere un sacco di tempo) Le ho testate, non vanno.
Capo: Tutte?
Io: Ovviamente no, e' un intero bancale di schede madri! (Ma perche' non gli ho detto si?)
Capo: Bene! Testale tutte allora!
Io: (con la mia piu' serafica espressione) Okappa.

---- verso fine giornata ----

Io (entrando nell'ufficio del capo): estate tutte le MB (motherboard per i non addetti ai lavori), non vanno.
Capo: Eh... lo sapevo! (Vedendo che non me ne andavo) Ti serve altro?
Io: Si, mi dovresti firmare il permesso per prendere un nuovo processore dal magazzino, quello che avevo non ha retto il test di tutte quelle schede e si e' bruciato.
Capo: #@%&°*$ !!!

Ovviamente ho testato circa una decina di schede prima che il processore di bruciasse, ma non credo che gli interessasse poi tanto saperlo.

2 commenti:

  1. Commento criptico da interpretare o semplicemente ho risvegliato dolci ricordi?

    Davide

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.