venerdì 30 aprile 2010

Storie di ordinaria amministrazione

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Suona il telefono.

utOnto: Ho un problema con la posta elettronica.
Io: Che problema?
utOnto: Non funziona.
Io: Fin li' c'ero arrivato. Qual'e' l'esatto problema?
utOnto: Mi e' apparsa una schermata d'errore.
Io: E saresti cosi' gentile da dirmi anche COSA dice la schermata in questione?
utOnto: Password sbagliata.
Io: E se ne deduce che...
utOnto: Cosa devo fare?
Io: Prova a rileggere.

Passano 10 secondi di silenzio...

utOnto: Quindi?
Io: Devi andare a buttare la pasta.
utOnto: Come?
Io: (calma, calma, calma) Se il programma ti dice che stai mettendo la password sbagliata, secondo te cosa significa?
utOnto: Ah... ok... grazie.

Ma perche' non riescono ad arrivarci da soli?

5 commenti:

  1. Secondo me non l'ha capita...

    RispondiElimina
  2. Temo che tu abbia ragione ma non avendomi piu' chiesto nulla non sono stato ad approfondire. :D

    RispondiElimina
  3. "Devi andare a buttare la pasta."
    Bella questa me la riciclo ;-)

    RispondiElimina
  4. Alla prima occasione fammi sapere che faccia ha fatto l'utOnto a cui l'hai detta, sono curioso di sapere se era "col cervello altrove" come quello a cui l'ho detta io. :-)

    RispondiElimina
  5. Attenti a quallo che dite agli utOnti!!!

    Fattarello accaduto veramente:

    Vecchissimo floppy da 7' (si dico davvero grossezza LP a 33 giri) unità a dischi di un vecchio GCOS Honeywell (e questo ve la dice lunga sulla mia età). Funzionava una volta si e tre no e le tre volte corrispondevano ad altrettante chiamate di assistenza a HOneyWell che mandava un tecnico livornese divertentissimo che oltre a tentare di riparare il malagurato floppy tirava parolacce e moccoli in livornese alla ditta che forniva questi floppy...
    Viene il tecnico e ci fa (io e un amico): guardate il floppy sta su' con gli stecchini! Se non lo trattate con "affetto" si riguasterà subito...
    Il fatto dell'affetto mi fece venire in mente una battuta: Prendo carta, penna e forbici e faccio un ciuccione di carta e ci scrivo: in caso di guasto date un pò di "affetto" al vostro floppy... e ci faccio un poderoso numero di faccine...
    Tre giorni dopo sono di nuovo davanti al GCOS e trovo il tecnico che oltre a lanciare ogni improperio conosciuto e sconosciuto il Livornese, Aramaiaco antico, Siciliano, Calabrese, Turco, Armeno e tutte le lingue dell'Asia Orientale si gira e mi fa: "Io vorrei sapere chi è quell'imbecille che ha messo sto' pezzo di carta dentro il floppy....

    Mai dire le battute agli utOnti perché potrebbero crederci....

    Salumi

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.