venerdì 11 giugno 2010

Se non ci arriva...

Questo post e' il continuo di quello di lunedi'. La giornata, ovviamente, non poteva finire li'.
Dopo la pausa pranzo e dopo aver fatto la ridicola modifica che ci avevano chiesto ho contattato Bu (Bella utOnta) di [nome ditta] per fare qualche verifica.
C'e' bisogno che vi dica il risultato?
Decido quindi di dare una svegliata al supporto tecnico e prendo la linea con la donna di questa mattina.

utOnto Tecnico Donna: uTD, buongiorno.
Io: Sono [io] di [nome ditta]. Ci siamo sentiti questa mattina per quel problema di stampe via desktop remoto.
uTD: Ah si, hai fatto quelle prove?
Io: Si, certo, vi chiamo per questo. L'utente aveva gia' i permessi per poter modificare le stampanti.
uTD: Un attimo.

Musica d'attesa...

uTD: Eccomi, quello che intendevamo questa mattina era verificare che avesse i permessi di modifica sui files di [programma].
Io: (penso) E perche' non lo avete detto subito? (dico) Due secondi che ti dico. Mi puoi dare il percorso?
uTD: Eh, bisogna vedere se il cliente ha fatto customizzazioni o se sono quelli originali perche' potrebbero essere ovunque.

Ma questa mi prende per il culo?

Io: Diciamo che sono standard e non sono state fatte customizzazioni. Dove stanno?
uTD: (sbuffando) Un attimo che te lo dico.
Io: Grazie.
uTD: Se sono originali sono in [percorso] mentre se ci sono customizzazioni sono in [altro percorso].

E allora perche' avevi detto che potevano essere ovunque? E' una domanda retorica, la risposta la so gia'.

Io: Verificato sia [percorso] che [altro percorso]. Tutto a posto con i permessi.
uTD: Un attimo.

Riparte la musichetta d'attesa...

uTD: Puoi verificare anche se la cartella principale del programma ha gli stessi permessi?
Io: Verificato, li ha.
uTD: Un attimo.

uTD appoggia la cornetta ma non fa partire la musichetta d'attesa.
Grave errore.
In sottofondo sento uTD e utOnto Tecnico Uomo parlare.

uTD: Dice che la cartella li ha gia' i permessi. Non puo' essere un problema di VPN?
uTU: No, non puo' essere. E' un problema del desktop remoto. L'utente non ha i permessi di stampare dal desktop remoto e quindi ci sono casini.

Ma brutto [parola poco carina], se ti ho detto che lanciando un notepad in desktop remoto dal server stampa senza problemi!

uTD: Quindi?
uTU: Quindi se lui (io) non ci arriva...

Nella mia testa si sente il CLA-CLACK! del fucile a pompa e l'attimo di silenzio successivo contribuisce ad aumentare la mia giusta incazzatura. Pochi secondi dopo, come se si fossero resi conto che non ero in attesa, parte la musichetta. Aspetto che finisca il ritornello pro-suicidio per riversare un po' di cattiveria sulle spalle del primo che rispondera'. Tocca a uTD.

uTD: Senti abbiamo pensato a quello che...
Io: (direi abbastanza arrabbiato) Abbiamo pensato un bel niente. Prima di tutto riferisci al tuo collega che io ci arrivo benissimo. Seconda cosa, come vi ho gia' dimostrato, non e' un problema di permessi visto che con notepad in desktop remoto stampo correttamente e per finire fatemi il piacere di mettermi in attesa se pensate di insultarmi ancora.
uTD: (palesemente imbarazzata) Ah... si... hai ragione... ora cercheremo di riprodurre l'errore visto che... beh... qua noi non ci riusciamo... ti facciamo sapere.
Io: Attendero' con ansia la prossima telefonata.

Poi, ci mancherebbe, possono avere anche ragione ma un minimo di rispetto verso chi comunque sta lavorando lo pretendo (si, lo so che sono il primo, con questo blog a rispettare poco gli utOnti ma qua si fa per ridere, sul lavoro non mi sono mai permesso di "sputare" veleno su un'altra persona).
Comunque la giornata non e' finita poi male.
Squilla il telefono.

Io: Buonasera, sono [io] di [nome ditta].
utOnto: Ciao, sono [utOnto].
Io: Dimmi.
utOnto: (sussurrando) Volevo installare un programma...

E gia' quando parlano piano stile "cosi' il capo non mi sente" mi scampanellano tutti gli allarmi.

Io: Si.
utOnto: Allora ho scaricato questo crack da internet, gli ho passato sopra l'antivirus ovviamente, ma quando l'ho lanciato e' scomparsa l'icona dell'antivirus e non mi ritrovo piu' l'eseguibile per lanciarlo a mano. Secondo te cosa puo' essere?

Puo' essere che sei un imbecille. Mai considerata l'ipotesi?

Io: Al 99% ti sei preso un virus.
utOnto: Ma gli ho passato l'antivirus prima!
Io: (sospirando) Non e' che se hai un antivirus sei immune a tutto soprattutto se ti sei preso un bel virus di quelli nuovi.
utOnto: Ah. Come facciamo?
Io: (sospirando ancora) Domani mattina vengo li'.
utOnto: Non riesci a passare adesso?
Io: (guardando l'orologio e constatando che e' ora di andare a casa) No, direi di no.

Alla fine almeno un sorriso l'ho fatto.

Nessun commento:

Posta un commento