venerdì 23 luglio 2010

La settimana finisce bene

E' venerdi' e la settimana e' finita ma Murphy vuole regalarmi un ultimo colpo di coda prima di lasciarmi libero al weekend che incombe. Visto l'inizio della giornata sarei dovuto rimanere a casa ma il lavoro e' lavoro quindi...

Ore 6:53 circa, davanti alla stazione ferroviaria, a due minuti dall'arrivo del treno...

Io: Ci sentiamo dopo al telefono, ok?
Mia Compagna: Cacchio! Ho dimenticato il cellulare a casa e oggi mi serve assolutamente!

Rimontiamo in macchina, parto e ripercorriamo i due chilometri e mezzo che ci separano da casa. Recuperiamo il cellulare e guardiamo l'orologio. Il treno ormai e' andato, non resta che provare a prenderlo in [citta' vicina] ma le possibilita' di arrivare puntuali sono scarse. Murphy in questo frangente deve essersi distratto un attimo perche', invece, riesco a portare MC in stazione proprio mentre il treno aspetta sul binario.

Io: (penso) Dai, poteva andare peggio.

Cosi', felice e sorridente, imbocco la via per l'autostrada e visto che la citta' in cui mi trovo ha due ingressi e io devo andare a nord opto per il piu' vicino alla mia destinazione.

Io: Oh, questa curva e ci... FUCK!

Un bel cartello segnala dei lavori in corso sulla rampa di accesso.

Io: Magari sono solo su questa rampa, basta fare inversione e... FUCK! No, e' su entrambe le rampe di accesso. Vabbeh, andiamo a prendere l'altro ingresso.

Dieci minuti di traffico dopo sono al casello in attesa del mio turno mentre le altre macchine, lentamente, prendono il biglietto e si inseriscono in autostrada. Quando tocca a me, pero' non esce nessun biglietto. Imprecando chi so io (Murphy) suono il campanello mentre alle mie spalle si forma una coda chilometrica (l'ho gia' detto che l'unico ingresso funzionante, a parte il telepass, era il mio?).

Addetto Autostradale: YAWN! 'Giorno dica.
Io: Scusi se l'ho svegliata ma la macchinetta mi sa che ha finito i biglietti.
AA: Umh puo' essere.
Io: Visto che alle mie spalle si sta formando la coda tipica delle vacanze del 15 agosto, puo' scendere a risolvere?
AA: YAAAAAAAAAAWWWWWWWWWWNNNNNNNNNN! Guardi, mi sono segnato il suo numero di targa. Quando arriva all'uscita dica all'addetto che la sua targa e' registrata e che erano finiti i biglietti.
Io: Siamo sicuri?
AA: Si, certo.
Io: Ok, se lo dice lei. Arrivederci.

Quando sono partito senza biglietto ero un po' in pensiero ma fortunatamente AA non ha detto cavolate e alla mia uscita un altro addetto mi ha fatto pagare il dovuto. Con un ritardo di soli due minuti raggiungo il cliente presso il quale devo effettuare un aggiornamento del firmware del firewall.

utOnto Tecnico: Ciao!
Io: Ciao, ci vogliamo mettere al lavoro?
uT: Certamente.

Prova, testa, backuppa, aggiorna, verifica, prova, testa e dopo indicativamente 60 minuti ho quasi finito. L'unica cosa che resta da fare e' aggiornare un sistema di ridondanza che collega due firewall fra loro. In teoria dovrebbe essere un lavoro da 30 secondi scarsi se non fosse che...

uT: Oh, pensavo ci mettessimo piu' tempo. Hai fatto solo un'ora di lavoro oggi, non potrai lamentarti. Dai che vai a casa presto oggi.

Purtroppo non faccio in tempo a dirgli "no, stai zitto!" quando vedo Murphy che mi guarda e mi sorride come solo lui sa fare.

Firewall: EKKKKK! Non trovo l'altro apparato.
Io: Ecco i parametri.
Firewall: Parametri errati!
Io: Un [parola poco carina]. I dati sono questi, non dire cavolate.
Firewall: Ok, ora vanno meglio ma aspetta che devo rebootare.
Io: No, aspetta, brutto imbecille!

Ok, connessioni a Internet andate, VPN comprese. Tre secondi dopo iniziano a squillare tutti i telefoni dell'ufficio.

uT: (al telefono) si, ne siamo al corrente... si, stiamo risolvendo... si, non si preoccupi... qualche minuto al massimo. (rivolto a me) era il Presidente, dice di risolvere alla svelta.
Io: Un minuto e torna tutto a posto.

Un minuto dopo...

Firewall: EKKKKK! Non trovo l'altro apparato.
Io: Umh, questa non mi e' nuova. Vediamo se ora accetti i parametri...
Firewall: EKKKKK! Non trovo l'altro apparato.
Io: No, non li accetti. E se te li fornisco in quest'altro modo?
Firewall: Per non sapere ne' leggere ne' scrivere faccio un bel reboot!
Io: Dannata testa di [organo maschile in termini volgari]!

E subito riparte la musichetta dei telefoni.

uT: (al telefono) si, ne siamo al corrente... si, stiamo risolvendo... si, non si preoccupi... qualche minuto al massimo... si, non succedera' piu'. (rivolto a me) era il Presidente, di nuovo. Dice di risolvere alla svelta e di non farlo piu'.
Io: Un minuto e torna tutto a posto e per il "non farlo piu'" ci spererei anch'io.

Un minuto dopo...

Firewall: Ok, trovato l'apparato!
Io: Bene, questo e' un passo avanti. Vediamo di configurare il resto.
Firewall: No, i parametri che hai inserito non vanno bene!
Io: Ma [sequenza di parole molto poco carine]

Alle 9 avevo quasi finito ma per colpa di Murphy sono andato via alle 12:30 con tre riavvii del firewall (due non preventivati, uno si). La morale, quindi, e': se Murphy non ti vede e tutto sta andando bene, EVITA di tirarti addosso le sue ire.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.