lunedì 27 settembre 2010

Colleghi squilibrati

Ore 16:20 circa. Dopo un'interessante giornata di lavoro si avvicina un collega alla mia scrivania.

Collega: Senti hai il cavo console con l'adattatore usb?
Io: Si, eccolo.

E gli passo tutto il malloppo.

Collega: I driver?
Io: [percorso nella LAN]
Collega: Dici che vanno con Windows 7?
Io: Tocca provarli. Su XP funzionano bene ma sul 7 non ti so dire.
Collega: Ok.

Mi rimetto a lavorare sulle mie cose ma, qualche minuto dopo, la mia curiosita' prende il sopravvento. Nota: la porta fra il nostro ufficio e quello del Boss era aperta.

Io: (rivolto al collega) Allora?
Collega: (alzando la testa) Cosa?
Io: Funzionano?
Collega: Li ho salvati nella cartella.
Io: Eh?
Collega: Li ho salvati nella cartella.
Io: Questo l'ho capito ma non comprendo il senso della frase.
Collega: I driver sono nel percorso di rete.
Io: Mi fa piacere ma io ti ho chiesto se funzionano.
Collega: Sono nella cartella ti ho detto.

Attimo di pausa nel quale ci guardiamo in faccia cercando di sintonizzarci ma nel frattempo arriva il Boss che guarda prima me poi il collega.

Boss: Beh?
Io: Problemi di comprensione, direi.
Collega: A quanto pare.
Boss: Spiegare, please.
Io: Ho chiesto se i driver per l'adattatore console-usb funzionano su windows 7...
Collega: E io ho risposto che i driver nuovi, scaricati dal sito ufficiale, sono nella cartella dei vecchi driver ragion per cui quelli vecchi con il 7 non funzionavano.

Alla faccia della sintesi.
Il Boss ci guarda ancora una volta.

Boss: Siete due squilibrati.

E se ne va.
L'unico dubbio che mi e' rimasto e' se prenderlo come complimento o no.

4 commenti:

  1. Ah, bene, per un attimo avevo pensato male... :P

    RispondiElimina
  2. Collega: "I driver sono nel percorso di rete."
    Mancano solo due parole a questa frase NO e AGGIORNATI.

    "NO, I driver AGGIORNATI sono nel percorso di rete."

    Mi sa che lo squilibrato è il collega (anche se squilibrato non è l'espressione giusta). Ciao

    RispondiElimina
  3. @interceptor: E' che il mio collega ha il dono della sintesi estrema. Il problema e' arrivare a capirlo. ;)

    RispondiElimina