venerdì 15 ottobre 2010

Che giornata del ca...ppero

Oggi, causa visita dentistica, sono arrivato in ufficio alle 10 e appena apro la porta mi trovo faccia a faccia con il Boss che mi guarda sorridendo. E il sorriso che ha stampato sulla faccia non mi piace per niente.

Boss: Ben arrivato. Oggi ci sarebbe da andare da [cliente].
Io: Benissimo. A fare cosa?
Boss: Devi formattare i vecchi pc di [utOnto] e [utOnto2] quindi devi prendere il pc abbandonato in sala macchine...
Io: Intendi il rudere?
Boss: Proprio quello e portarlo a [utOnta] perche' il suo ha problemi di scheda video. Gia' che sei la', pero', mi dovresti fare una cortesia.
Io: Dimmi Boss.
Boss: Sto finendo di sistemare una macchina virtuale proprio sul datastore di [cliente]. Quando ho finito ti faccio uno squillo cosi' tu te la scarichi sul portatile e la porti in azienda che mi serve per stasera.
Io: Ok. Solo una domanda: urgenza di questo lavoro da [cliente].
Boss: Se vuoi hai tempo per un caffe'.

Stando cosi' le cose e avendo un po' di acidita' di stomaco decido che e' il caso di saltare il caffe' e parto in direzione degli uffici di [cliente]. Una volta giunto a destinazione lancio la formattazione/installazione di uno dei due pc e mentre e' li' che macina scendo al piano terra per sostituire il pezzo d'antiquariato con il rudere che c'e' in sala macchine.

Io: Ciao, sono venuto a sostituirti il pc.
utOnta: Ciao. Era ora. Il monitor non va piu', il pc e' di una lentezza paurosa, il mouse ha dei problemi... (inserire qui di seguito, a piacimento, ogni tipo di problema legato all'informatica, al surriscaldamento del pianeta o a qualunque altra cosa).
Io: Si, ok, tutto bello pero' ti devo chiedere alcune cose.
utOnta: Dimmi.
Io: Hai documenti salvati da qualche parte che non sia la cartella "Documenti" o il Desktop che ti devo portare sul nuovo pc?
utOnta: (indicando una cartella sul Desktop) Ho questa cartella molto importante.
Io: Hai qualcosa che non sia salvato in "Documenti" o sul Desktop?
utOnta: (indicando un collegamento sul Desktop) Questo!

Un "click destro proprieta'" dopo e scopro che e' una cartella di rete salvata sul server quindi non c'e' ragione di backupparla.

Io: Altro?
utOnta: No ma mi raccomando (indica la prima cartella segnalata) a questa perche' e' molto importante.
Io: Ok.

Grato di queste nuove informazioni mi metto a lavorare salvando i dati classici (desktop, preferiti, documenti) su una share di rete ma mi rendo conto che la "cartella importantissima" e' qualcosa tipo 10GB.

Io: Scusa ma cos'hai di cosi' grande qua dentro? Un programma che usate?

Seeeeeeeeeeee.

utOnta: (ridendo) Ahahah, no no assolutamente. Ho le mie foto personali.

Nota: se vi siete immaginati utOnta come una gnocca da paura e le parole "foto personali" vi hanno fatto venire la bava alla bocca cambiate subito opinione. Datemi retta: voi NON volete vedere utOnta nuda.

Io: 10GB? Sul pc del lavoro?
utOnta: Devo farmi un cd con le foto cosi' le posso cancellare. Dopo lo faccio.
Io: A parte che per 10GB non ti basta un cd e, a voler essere onesti, nemmeno un dvd la domanda che vorrei farti e': perche' non l'hai fatto prima?
utOnta: Beh sbidiguda come se fosse antani ha lo scappellamento a destra. Bitumato.

Traduzione: Non ci ho pensato, non sapevo che fosse importante e comunque sono le mie foto personali. Tu limitati a fare il tuo lavoro.

Io: Ok. Visto che ci vuole un po' di tempo per trasferire queste importantissime foto via rete faccio un salto nell'ufficio di [utOnto]. Torno fra una mezz'oretta.
utOnta: Vuoi che ti chiami quando ha finito?
Io: No, non preoccuparti.

Torno nell'ufficio delle formattazioni, mi accerto che il primo pc abbia finito e, mentre lancio la formattazione del secondo, inizio a installare programmi e a scaricare i vari aggiornamenti. Trenta minuti dopo scendo nuovamente al piano terra.

Io: Come andiamo?
utOnta: Ha finito tre secondi fa. Stavo per chiamarti.

Fiducia a mille eh? Comunque sia stacco il vecchio pc ma prima di poter attaccare il nuovo...

utOnta: (fissando lo schermo ovviamente nero) Si e' bloccato ancora?
Io: No, e' semplicemente spento.
utOnta: Ah ok.

Attacco il nuovo pc, lo faccio parte ma quando mi chiede la password, complice una tastiera del cavolo e l'assenza di caffeina, la sbaglio e il sistema ci mette un po' prima di restituirmi nuovamente il prompt. Nell'attesa...

utOnta: (fissando lo schermo in attesa del ritorno del prompt) AH! Ora si e' bloccato!
Io: No, ho solo sbagliato la password.
utOnta: E perche' ci mette cosi' tanto tempo?
Io: (penso) perche' hai un pc di [roba fetida marrone] collegato con un cavo di rete rovinato che perde dati come un tubo bucato perde acqua e la LAN sara' intasata da tizi che si stanno scaricando film porno a tutto spiano (dico) Normale, non ti preoccupare.
utOnta: Ma non e' che si e' bloccato?
Io: Senti ma che problema c'e'?
utOnta: No, niente. Chiedevo.

Fortunatamente mi torna il prompt e io inserisco la password giusta e mi rimetto a lavorare. Copio i collegamenti del desktop, ripristino i documenti, configuro la mail e inizio a copiare quelle [parola poco carina] foto personali. Tempo stimato: 120 minuti circa. Ok, la rete e' un pochino intasata (stiamo parlando di una rete in gigabit per chi se lo chiedesse). Mi volto verso utOnta.

Io: Senti, ci vorra' un pochino prima di ripristinare le foto e...
utOnta: (fissando lo schermo) Ah! E' bloccato, lo sapevo!

Torno a guardare lo schermo pensando di trovarci qualche messaggio di errore invece vedo i bytes scorrere tranquillamente mentre la copia procede senza intoppi. Ora, non pretendo di avere a che fare con geniali menti informatiche ma come si fa a dire che un pc e' bloccato se il mouse si muove correttamente, la tastiera funziona e a video non c'e' il minimo segno di problema? No, non rispondetemi, era retorica.

Io: No, questa e' la finestra normale di traferimento files. Se questa zona (indico col mouse) avanza e questi numeri (indico ancora col mouse) si muovono significa che non c'e' problema.
utOnta: Ah ok.
Io: Torno di sopra, scendo fra un po'.
utOnta: Ti devo chiamare quando finisce?
Io: No.

Torno al piano superiore, finisco gli aggiornamenti del primo pc e inizio a installare i programmi nel secondo quando squilla il telefono dell'ufficio in cui mi trovo.

utOnto: Si?... Si, e' qui... Aspetta... (rivolto a me) ho [utOnta] al telefono, dice che si e' bloccato il pc. Ha chiesto se puoi andare a vedere.
Io: (alzando gli occhi al cielo e chiedendo a Thor di colpire utOnta con uno dei suoi fulmini) Vado subito.

Scendo al piano terra e vado in postazione.

utOnta: Vedi?
Io: Cosa?

La situazione e' come prima: mouse che funziona, tastiera senza problemi, finestra con i numeri che scorrono allegri.

Io: Funziona tutto, perche' mi hai chiamato?
utOnta: Io pensavo...
Io: Lascia perdere (io intendevo "lascia perdere e smetti di pensare che ti fa meglio" ma credo che utOnta abbia interpretato come una semplice interruzione). Fai una cosa, se ti viene il dubbio che il pc possa essere bloccato, muovi il mouse. Se si muove non chiamarmi.
utOnta: Ok.

Torno al piano superiore e finisco i pc che sistemo sotto a un tavolo in attesa di assegnazione all'utOnto di turno quindi faccio per scendere di nuovo al piano terra quando suona il cellulare.

Io: Si?
Boss: Ho quasi finito, fra dieci minuti puoi fare il download sul disco "F", e mi raccomando che sia "F", poi puoi scaricarti l'immagine sul portatile e tornare in ufficio.
Io: Boss scusa quanto sara' grande l'immagine?
Boss: Non saprei ma dubito che tu possa metterci piu' di venti, trenta minuti per la copia.
Io: Ok.

Visto che la mia voglia di ritornare da utOnta e' pari a zero mi infilo in sala macchine e attendo i famosi dieci minuti quindi faccio partire il download dal datastore al disco "F" del server. Faccio per andarmene ma...

Datastore: I/O Error!
Io: Eh?

Rifaccio partire la copia.

Datastore: Ho detto I/O Error!
Io: [Parola molto poco carina] datastore.

Rifaccio partire la copia cambiando alcuni parametri.

Datastore: Ok, cosi' va meglio, grazie.
Io: Prego.

Torno da utOnta che, stranamente, non mi ha chiamato e qualche minuto dopo finisce la copia delle sue importantissime foto. Procedo quindi a installare il programma di contabilita' che utilizza.

Programma: Vuoi installarmi?
Io: Avanti.
Programma: Cartella di installazione?
Io: [cartella]
Programma: Sei sicuro che vada tutto bene?
Io: Avanti.
Programma: Inizio l'installazione.

Visto che so, avendolo gia' installato, che questo software ci mette fra i trenta e i quaranta minuti avverto l'utOnta e torno in sala macchine.

Datastore: Attenzione, spazio sul disco "F" esaurito. Impossibile continuare il download.
Io: Ma [sequenza di parole decisamente poco carine]. Verificare che su "F" di [parola poco carina che inizia per "F"] ci fosse posto no eh?

Sego via quello che aveva salvato e verifico lo spazio. 22GB. No, un momento, 22 GIGA? E quanto cavolo e' grande questa immagine??? Dopo un rapido controllo scopro che su "L" ci sono quasi 40GB e, mentre lancio il download sulla nuova unita' infischiandomene che il Boss la voleva per forza su "F", spero vivamente che li' sopra ci stia perche' altrimenti ho finito le opzioni.
Torno da utOnta.

Programma: Attenzione, spazio sul disco "C" esaurito. Impossibile continuare l'installazione.
Io: Ma [altra sequenza di parole poco carine rivolte ai programmatori del software]. Pensare di fare il calcolo dello spazio necessario PRIMA dell'installazione faceva brutto?

Visto che utOnta e', fortunatamente, in pausa pranzo e visto che le sue dannate foto mi hanno stracciato gli attributi procedo a spostarle su disco "D" facendole un collegamento sul Desktop quindi faccio ripartire l'installazione del dannato software e torno in sala macchine.
Quaranta minuti dopo (senza pausa pranzo e nemmeno pausa caffeina) posso procedere con la copia sul mio portatile. Ora, il mio portatile non e' proprio l'ultimo ritrovato della tecnologia e non dispone di una scheda gigabit quindi non mi sono stupito piu' di tanto quando, lanciando la copia dal disco "L" al mio disco locale, il tempo segnalato era di circa 105 minuti (e si sa quanto Windows sia preciso in questi calcoli).

Io: (chiamando il Boss) Ciao Boss.
Boss: Fai presto che sono in riunione.
Io: La copia dell'immagine ci mette 105 minuti minimo. Che faccio? Aspetto qua?
Boss: Finisci quello che devi fare poi torna in ufficio. Torni a prendere il portatile quando la copia e' finita.
Io: Ok.

Fermo la copia e la lancio dal server in modo da poter visualizzare da remoto quanto tempo rimane quindi ritorno dall'utOnta che e' tornata dalla pausa pranzo e sta fissando il monitor con evidente ansia.

utOnta: Si e' bl...
Io: No, non si e' bloccato, si sta solo installando il programma.

Dopo una decina di minuti ho installato, configurato e aggiornato il programma quindi saluto utOnta (gridando di gioia dentro di me) ed esco tornando in ufficio. So gia' che ci dovro' tornare fra due ore al massimo ma se non altro non mi trovero' utOnta che mi dice "mi si e' bloccato il pc". Forse.

4 commenti:

  1. Purtoppo quando serve, Thor, è sempre impegnato altrove. UFFA!

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  2. Guarda, vista la giornata mi andavano bene anche Odino, Heimdall, Freyr perfino Loki. Ma evidentemente c'era il gran consiglio degli Æsir quel giorno (o semplicemente non mi stavano a sentire). :)

    RispondiElimina
  3. Grazie per farmi catapultare sulla sedia dalle risate ogni giorno!
    Ma poi, quell'immagine, quanto pesava?

    RispondiElimina
  4. Prego, mi fa piacere "catapultare" qualcuno (in special modo gli utOnti ma in un altro senso). :P
    L'immagine era 38.3GB alla faccia del "dubito che tu possa metterci piu' di venti, trenta minuti per la copia". :D

    RispondiElimina