lunedì 15 novembre 2010

Aiuto, mi sono chiusa fuori!

Sono le 17 di un duro giorno di lavoro di fine febbraio e non c'e' niente di meglio al mondo che ricevere un ticket come quello che vi incollo qua sotto per rallegrare la giornata mia e dei miei colleghi.

Ticket: Da sola mi sono negata per sbaglio l'accesso alla mia cartella XutOnta. Me lo puoi ripristinare? Grazie.

A questo punto e' nata in ufficio un'interessante discussione su come un'utOnta possa "negarsi l'accesso alla cartella" (parliamo di una cartella di rete) visto che la procedura non e' proprio "un click e via". Per chi non la conoscesse vado a riepilogare.

  1. Doppio-click su "Risorse del Computer";
  2. Doppio-click sull'unita' di rete dentro la quale c'e' la cartella;
  3. Tre ulteriori doppi-click per raggiungere la cartella a cui si riferisce l'utOnta;
  4. Click destro sulla cartella selezionando quindi "Proprieta'";
  5. Click sul tab "Protezione";
  6. Selezionare il nome dell'utOnta;
  7. Premere su "Rimuovi".
Io non riesco proprio ad arrivarci quindi mi spiegate, per favore, com'e' possibile eseguire questa procedura "per sbaglio"?
Ormai, comunque, la curiosita' ha catturato un po' tutti nell'ufficio e io sono l'incaricato che dovra' chiamare l'utOnta per capire com'e' potuto accadere.

Io: Ciao, ho letto il ticket.
utOnta: Si, lo so, ho fatto una cavolata.
Io: (penso) Beh, dai, almeno lo ammette (dico) mi spieghi com'e' successo?
utOnta: Vedi, c'e' un mio collega che puo' accedere a tutte le cartelle ma alla mia non poteva...
Io: Chi e' questo tuo collega?
utOnta: [Collega].
Io: (penso) Ok, grazie, ora gli rimuovo quei permessi di troppo (dico) Vai avanti.
utOnta: Allora io sono andata nella mia cartella...
Io: Si...
utOnta: E ho cancellato il mio nome.

Se anche voi non avete capito perche' un essere umano (o supposto tale) possa fare una cosa simile, tranquilli, non siete gli unici.

Io: Fammi capire, il tuo collega non poteva accedere alla tua cartella, cosa fra l'altro normalissima, e tu hai cancellato il tuo nome dall'elenco di chi poteva accedere?
utOnta: Si.

Logico, no? Non fa una piega.

utOnta: Puoi ripristinare?
Io: Gia' fatto, verifica se funziona per cortesia.
utOnta: Si, ora va tutto e prometto che d'ora in poi non tocchero' piu' niente.

Non leggetelo letterale, l'utOntese va interpretato. "Non tocchero' piu' niente", infatti, e' una frase incompleta. Ogni volta che la sentite dovete aggiungere "fino a domani".

10 commenti:

  1. Scommetto che in ogni caso non ha aggiunto il nome del collega...
    Ma la cosa non si può impostare "solo con i permessi di root", ovvero che la possa fare solo un admin?

    RispondiElimina
  2. No, no, il nome del collega me l'ha detto eccome. Il giorno dopo, infatti, gli sono spariti stranamente dei permessi. :)

    Per la seconda cosa, visto che non ci hanno chiesto di modificare le policy di dominio (aka non ci pagano per farlo), purtroppo rimane tutto cosi'.

    RispondiElimina
  3. In pieno stile Rossella O'Hara: "Domani è un'altro giorno"...

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  4. @ImpiegataSclerata: Purtroppo, vorrei aggiungere. :P

    RispondiElimina
  5. Ha "seguito" anche una procedura semplice. Pensa a quando entrano nel maGGico mondo di "regedit" e cancellano "qualcosachepoinonsiricordanocosapersistemarequalcosaltrochenonsiricordano" ;-). Policy? L'aMMinistratore di sistema è già stato giust..ehmm redarguito. :-D

    RispondiElimina
  6. Ecco, il peggio sono gli utenti che CREDONO di sapere qualcosa e quindi si possono risolvere i problemi. Io, a pelle, le avrei cancellato tutto prima di rimettergli i permessi, in modo che avesse qualcosa su cui riflettere.

    BTW, quando dicono "prometto che d'ora in poi non tocchero' piu' niente" in realtà significa: "lo so che avevo fatto giusto e se non funzionava è solo perché tu hai sbagliato qualcosa, ma così fai fare brutta figura a me e non ti perdono ed ora faccio una cosa strafiga che ho letto in una mail che mi è arrivata da un tizio che non conosco e che non sembra scritta in italiano corretto, ma da un traduttore automatico, che mi dice come rimuovere un virus dal PC cancellando da C:\Windows\System32 un file dannosissimo e ti faccio vedere il come sono brava". Devo dire altro?

    RispondiElimina
  7. @Anonimo: Fortuna vuole che i miei utOnti ancora non sappiano che scrivendo la strana parola "regedit" si accede al magico mondo dell'incasinamento del PC. Mi auguro (ma tanto ora che l'ho detto so bene che non sara' cosi') che questa situazione di ignoranza in merito al regedit continui a lungo... :P

    @Daniele C.: No, non c'e' da aggiungere altro direi. :)

    RispondiElimina
  8. Disculpe, ma non hai un dominio in cui puoi infilare una GPO che impedisca ai sopradetti impediti di fare cose brutte tipo aprire il regedit?

    RispondiElimina
  9. @Bitmover: Ah no? Non l'hanno ancora scoperto? Che CU...fortuna :-) :-) :-). Probabilmente non curiosano dalla tua spalla.

    :-P

    RispondiElimina
  10. @Daniele C.: Ho solo un problema nell'attuare QUALUNQUE stratagemma contro gli utOnti: non sono pagato per farlo (o, meglio, il Boss non e' pagato per farlo). :)

    @Anonimo: Fidati, i miei utOnti non si mettono a curiosare da sopra le mie spalle e non perche' io sia un tipo minaccioso ma perche' pensano di avere molto meglio da fare che fissare (cito) "qualcuno che gli sistema quell'affare".

    RispondiElimina