venerdì 26 febbraio 2010

Tu almeno sei capace

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

utOnto
: Si e' bloccata la fotocopiatrice.
Io: Arrivo.

Piccola spiegazione: la "fotocopiatrice" e' un mostro divoracarta laser a colori A3 che-volendo-fa-anche-il-caffe' ma che da qualche tempo a questa parte ha "qualche" problema con le stampe a colori in A3. Il problema e' che i fogli si inceppano SEMPRE e SOLO nello stesso punto. A nulla sono serviti i vari interventi dei tecnici ragion per cui ci teniamo il problema e si va avanti.
Quindi scendo al pian terreno, apro la suddetta stampante e tiro via il foglio.

Io: Ma perche' non lo estraete da soli quando si incastra? Tanto e' sempre nello stesso punto.
utOnto: Eh ma tu sei capace.

A togliere un foglio da una stampante? E che ci vuole? La laurea?

Neanche il tempo di tornare in ufficio...

utOnto (gridando dalle scale): SI E' INCEPPATA ANCORA!

Scendo, apro, tolgo, sblocco, chiudo.

Io: Senti basta che aprite QUESTO (indico con un dito toccando la plastica) cassetto e togliete il foglio. Non ci vuole un granche'.
utOnto: Ok.

Passano 30 minuti...

utOnto: Si e' bloccata la stampante.
Io: Senti fammi il favore di aprire-togliere-chiudere tu stavolta.
utOnto: Eh dai vieni giu' tu, almeno sei capace.

Ho come la sensazione che mi stiano pigliando un po' per il culo.

giovedì 25 febbraio 2010

Non ci sono piu' i processori di una volta

Altra storia di Davide che pubblico molto volentieri.


Normale giornata all'assistenza teNNica

Capo: Ho visto i resi delle schede madri di [marca poco nota]! (Eravamo una ditta di ingrosso informatico). Com'e' possiile che siano cosi' tante?
Io: Perche' quella marca di schede va schifo&lezzo.
Capo: Ma come? Mi avevi assicurato che funzionavano benissimo!
Io: Credo che tu mi stia confondendo con quell'omino bassino, calvo e untuoso che te le ha vendute. Io ti avevo detto, quando hai deciso di prenderne 8 bancali, che con i resi ci avremmo tappezzato i cessi.
Capo: Secondo me funzionano!
Io: (annusando nell'aria l'inconfondibile odore di lavoro inutile che mi fara' perdere un sacco di tempo) Le ho testate, non vanno.
Capo: Tutte?
Io: Ovviamente no, e' un intero bancale di schede madri! (Ma perche' non gli ho detto si?)
Capo: Bene! Testale tutte allora!
Io: (con la mia piu' serafica espressione) Okappa.

---- verso fine giornata ----

Io (entrando nell'ufficio del capo): estate tutte le MB (motherboard per i non addetti ai lavori), non vanno.
Capo: Eh... lo sapevo! (Vedendo che non me ne andavo) Ti serve altro?
Io: Si, mi dovresti firmare il permesso per prendere un nuovo processore dal magazzino, quello che avevo non ha retto il test di tutte quelle schede e si e' bruciato.
Capo: #@%&°*$ !!!

Ovviamente ho testato circa una decina di schede prima che il processore di bruciasse, ma non credo che gli interessasse poi tanto saperlo.

mercoledì 24 febbraio 2010

Chi cerca trova

Gabville come al solito di mercoledi'. Buon divertimento! :)
L'originale lo trovate cliccando su questo link.


martedì 23 febbraio 2010

Strani cavetti

Per la rubrica "gli amici di...", che inauguro oggi e spero abbia di tanto in tanto un po' di seguito, propongo una delle storie che mi ha mandato Davide.


Normale giornata all'assistenza teNNica

Io: Pronto?
UTMT (utOnto, ma tecnico): Buongiorno, chiamo da [ditta che ha comprato un pezzo], il vostro lettore CD non funziona!
Io: Ovvero?
UTMT: Ovvero non VA! (alzando la voce) NON FUNZIONA!
Io: Si, lo avevo intuito, intendevo: che fa? Non legge? Non si apre? Si blocca? (Era venerdi' pomeriggio, nulla poteva scalfirmi)
UTMT: Non si accende proprio, e' morto! Son qua con la testa dentro il pc che ho appena montato e non da segni di vita.
Io: Strano, hai controllato il cavo di alimentazione, magari non si e' inserito bene.
UTMT: (alzando di nuovo la voce) MA PER CHI MI HAI PRESO??? IO sono un ingegnere informatico e...

-CLICK- (tipico rumore di cavetto che viene inserito correttamente nell'apposita presa)

UTMT: e...

tu-tu-tu-tu

Io: Allora, stasera aperitivo poi cinema, dopo... (adoro il venerdi')

lunedì 22 febbraio 2010

Compatibilita', questa sconosciuta

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Ma oggi (vedi questa storia e anche questa) cos'e'? Il giorno della sfiga-nera-informatica? O sono semplicemente io uno dei favoriti di Murphy?

utOnto: Non mi funziona piu' il telefono!

Spiegazione: abbiamo recentemente buttato nel cesso i telefoni standard e li abbiamo sostituiti da centralino asterisk e telefoni voip.
Nessun problema, fino a oggi.
Vado nell'ufficio in questione, faccio le prove del caso, attacco-stacco, stacco-attacco, rebooto, niente. Il maledetto non ne vuole sapere.
Quindi chiamo i ragazzi dell'assistenza tecnica che ci hanno montato l'asterisk (si, non ho ancora avuto un minuto per guardare come cavolo funziona, e allora?) e mi risponde Luke.

Luke: Ciao!
Io: Problema con telefono voip. Occorre switchare due telefoni se non riuscite a fixare da remoto.

Luke fa le prove del caso e conferma che c'e' un bug in quel modello specifico di telefono a cui stanno ancora lavorando.
Mi complimento da solo per la sfiga nel beccare l'unico telefono al mondo con un bug che impedisce il trasferimento di chiamate e chiedo istruzioni per lo switch dei telefoni.

Luke: Fai cosi', cosi' e cosa'.
Io: Ok.

Eseguo. Tutto ok. Porto nell'ufficio in questione il telefono "nuovo" attacco il cavo di rete, quello del pc e vado per attaccare l'alimentazione.
Il buco dell'alimentatore e' troppo piccolo. Ok, sono modelli diversi (della stessa marca) ma la compatibilita' elettrica pensavo (errore) fosse la stessa.
Corri in ufficio, acchiappa alimentatore compatibile, corri al telefono.
Attacco tutto.
E sembra andare.
E ci devo anche credere?

venerdì 19 febbraio 2010

Una maledettissima giornata 'no' 2

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

La maledetta giornata non vuole finire.
Dopo aver lanciato un file di testo lungo un centinaio di pagine su una stampante laser di [famosa marca] condivisa in rete mi chiama l'utOnto che di solito usa quella mangiacarta.

utOnto: Hai lanciato tu [nome documento]?
Io: Si perche'?
utOnto: E' meglio se vieni qua perche' la stampante si sta mangiando i fogli.

Ohibo', una stampante foglivora?
Mi fiondo (oddio, fiondo, mi muovo tipo masso in salita) nell'ufficio in questione e la stampante e' bloccata con segnali luminosi di ogni tipo color rosso fuoco.

Io: Tu ovviamente non l'hai toccata vero?
utOnto: Neanche di striscio.

Procedo a rimuovere la carta inceppata e chiudo lo sportello anteriore.

Controllo percorso carta, attendere prego.
Gniiiik... gniiiik... GNEEEEEEEK... SKOLK!

Io: [serie di imprecazioni].

Rimuovo per l'ennesima volta i fogli.
Chiudo lo sportello anteriore.

Controllo percorso carta, attendere prego.
Gniiiik... gniiiik... GNEEEEEEEK... SKOLK!

Io: [serie colorita di imprecazioni].

Ok, e' ora di aprirla per bene.
Apro, smonto, svito, guardo, nulla. Per scrupolo controllo la carta che non sia umida/bagnata/fradicia o semplicemente piegata.
Niente.
Richiudo per l'ennesima volta lo sportello anteriore.

Controllo percorso carta, attendere prego.
Gniiiik... gniiiik... GNEEEEEEEK... SKOLK!

Io: [serie dannatamente colorita di imprecazioni].

Quindi procedo con il metodo "nature".

until ($stampante_inceppata) {
$calci, $pugni, $serie_di_imprecazioni
}

Niente da fare. La maledetta ha vinto.
Ma sta settimana cosa c'e'? Lo sciopero nazionale delle stampanti laser?

mercoledì 17 febbraio 2010

Sfacciato

Mercoledi' uguale Gabville. L'originale e' qui.


lunedì 15 febbraio 2010

Una maledettissima giornata 'no'

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

E' una felicissima giornata di inizio dicembre, tanta nebbia all'esterno, stufetta accesa in ufficio (si, mi piace l'inverno) e, nessun cliente che rompe los marones. Ovviamente Murphy e' in agguato e non contento della mia situazione mi rifila una sfilza di casini. Tanto per cambiare.
Suona il telefono.

utOnto: Orrore, disgusto, tragedia!
Io: Si, ok ma cos'e' successo ESATTAMENTE?
utOnto: Il programma di contabilita' non funziona piu'.
Io: Spe verifico.

Click... clickete... ping [ip server contabilita']... 100% packet loss.

Io: Effettivamente c'e' qualche problema sul server. Ti dico io quando puoi usarlo.

Spiegazione: Essendo una piccola azienda non abbiamo un server dedicato alla contabilita' ma uno dei pc di un utOnto si occupa del "pesante" compito. Mi reco, quindi, nel suddetto ufficio per qualche verifica.

utOnto2: Sta cazzo di tastiera!

click... click... CLICK... CLIIIIICK.... CLIIIIIIIIIIIIIIICKK!!!
I vari click sempre piu' lunghi si riferiscono ai poveri tasti che venivano premuti come uno spremiagrumi nella speranza di fare apparire qualcosa a video.

Io: Che succede?
utOnto2: La tastiera non va piu'.
Io: (chiamarmi prima faceva brutto?) Fa vedere.

La tastiera e' una [famosa marca tastiere] senza fili che recentemente si sta succhiando piu' batterie di una centrale nucleare.

Io: Secondo me e' andata, te la cambio in un attimo. Solo una domanda: hai fatto qualcosa al pc visto che nessuno si riesce piu' a collegare?
utOnto2: No.

Seeeeeeee
Shutdown del pc, cambio veloce di tastiera, stavolta CON i fili nonostante l'utOnto2 non sia proprio d'accordo, reboot del "server", qualche test vario sulla lan.

Io: Ok ora va tutto.

Acchiappo il telefono e chiamo utOnto.

Io: RIAVVIA il pc e puoi ricollegarti.
utOnto: Ok grazie.

Prendo la tastiera senza fili e all'interno sento uno scrosciare di plastica che non fanno neanche le cascate del Niagara. Mi limito semplicemente a guardare utOnto2.

utOnto2: Giuro che non gli ho dato pugni anche se volevo farlo.

Eh si, succede anche a me che di tanto in tanto la plastica dentro le tastiere decida di farsi un giretto qua e la' da sola.
Neanche il tempo di portare le chiappe in ufficio che...

utOnto: Orrore, disgusto, tragedia!
Io: Ok, non funziona ancora il programma. Hai riavviato il pc come ti avevo detto?
utOnto: Certo, per chi mi hai preso?

Bocca mia taci.

Io: Arrivo.

Click... clickete... reboot windowsnoveotto... login... lancio programma contabilita' e funziona tutto.

utOnto: Ehi! Adesso va!
Io: [espressione poco carina]

Passano 5 minuti...

Centralinista: Non riesco a passare le telefonate!
Io: Arrivo.
Cen: Guarda io faccio come ieri ma non va!
Io: Fa vedere come fai.
Cen: Click1, click2, aggancia.
Io: Ti sei dimenticata un click, la sequenza giusta e' click1, click2 e click3.
Cen: (stizzita) Ieri pero' mica facevo cosi'.
Io: Sara' passato qualcuno stanotte.

E me ne vado.

Passano 20 secondi...

utOnto3: (allungandomi un fax) E' per te questo?

Prendo in mano il foglio e ci vedo scritto in nero, con caratteri alti almeno due dita "per [altra persona che non sono io]" e tanto per aggiungere benzina al fuoco il resto del fax e' quasi completamente bianco tranne un piccolo disegno in un angolo (che e' il motivo del suddetto fax).

Io: No, non e' per me.

Restituisco il foglio e l'utOnto3 se ne va.
Finira' prima o poi questa giornata?

venerdì 12 febbraio 2010

Internet, questa sconosciuta

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Dopo alcuni tentativi (senza successo) di contattare [famoso corriere] un utOnto viene da me lamentandosi del fatto che non riesce a prendere la linea. A parte il fatto che se non c'e' riuscito lui non vedo come posso riuscirci io, visto che si tratta di fare una normale telefonata, per questa volta l'ho voluto assecondare.

Io: Sicuro che il numero sia giusto?
utOnto: Sicuro ma posso verificare sul sito.
Io: Possiamo guardarci qui dal mio pc se vuoi.
utOnto: Hai sul tuo pc il sito di [famoso corriere espresso]? Bene!

Internet, questa sconosciuta.

giovedì 11 febbraio 2010

Non solo cose mie

Post veloce per dirvi che se volete pubblicare su questo blog alcune delle vostre storie potete mandarmele a bitmover _AT_ gmail _DOT_ com. Fatemi la cortesia, pero', di spedirmele come testo nella mail e non come allegato word, pdf, excel o simili perche' il filtro che ho messo su le sega via senza troppi complimenti. :)
Le storie verranno pubblicate il martedi' e il giovedi' (ponendo di averne abbastanza) cosi' riempiamo un po' i giorni della settimana vuoti. :)

mercoledì 10 febbraio 2010

Ping

Altro giro, altro premio sempre con Gabville. Qui l'originale.

lunedì 8 febbraio 2010

Supporti tecnichi, che passione

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Chiamata al supporto tecnico del programma di contabilita' perche' non becca piu' il vassoio corretto della stampante e, ovviamente, l'utOnto in questione "non ha toccato niente".

Io: Buongiorno sono [Io], vorrei sapere dove poter cambiare i parametri di stampa del vostro programma.
utOnto: un attimo che le passo il nostro Servizio Tecnico utOnti (STu).

Parte musichetta d'attesa...

STu: Servizio Tecnico utOnti buongiorno, come posso aiutarla?
Io: Buongiorno, vorrei sapere dove poter cambiare i parametri di stampa del vostro programma.
STu: Cambiare i parametri di stampa?
Io: (cominciamo bene) Si, i parametri di stampa, formato, vassoio, tipo di carta.
STu: Ah, non puo' cambiarli, prende quelli di base di windows.

Il che sarebbe anche sensato se non fosse che...

Io: Ho gia' controllato. Windows ha "Vassoio 2 - A4" mentre il programma si ostina a prendere "Vassoio 1 - Letter".
STu: Attimo che sento con un collega.
Io: (penso) Ahia, sento odore di [roba fetida marrone].

Parte ennesima musichetta d'attesa...

STu: rieccomi. Dovrebbe fare una cosa.
Io: Dica.
STu: Rimuova la stampante da windows e la installi nuovamente con nome diverso e vedra' che la prende.
Io: Ne e' sicuro? Perche' a me sembra una [parola non proprio carina].
STu: Sicurissimo.
Io: Se lo dice lei. Grazie, arrivederci.

click... clickete... rimuovi [Stampante].
clickete... installa [Stessa stampante con un altro nome].
Lancio programma. Lancio stampa.
Errore! Non posso stampare! Stampante non trovata!

Io: Ma [serie colorita di imprecazioni].

Richiamo il supporto tecnico.

Io: Salve sono di nuovo [Io], posso parlare con qualcuno del supporto tecnico PIU' INTELLIGENTE del precedente?
utOnto: (attimo di smarrimento) Si un attimo, le passo il SSTu (Super Supporto Tecnico utOnti).
SSTu: Super Supporto Tecnico utOnti buongiorno, come posso aiutarla?
Io: (dopo aver spiegato il problema). Il vostro STu mi ha consigliato di rimuovere la stampante e...
SSTu: COSA???
Io: Eh gia'.
SSTu: Guardi lasci fare a me. Mi collego da remoto e sistemo tutto, se puo' restare in attesa sistemo tutto in un paio di minuti.
Io: Ok.

Passano quasi 15 minuti...

SSTu: Ok fatto. Provi a lanciare una stampa.

Click... clickete... lancia stampa.
Errore! Impossibile lanciare stampa!

Io: Ehm, mi da un messaggio poco bello.
SSTu: Ah si, la stampa la deve lanciare dal pulsante accanto, quello a forma di stampante con il punto interrogativo sopra. Ho rimappato i pulsanti.
Io: Ma non poteva rimapparlo sullo stesso pulsante?
SST: Ehm...
Io: Vabbeh, attenda un secondo che lancio la stampa. Ok, pare che funzioni tutto. Grazie.
SSTu: Non c'e' di che. Arrivederci.

Cinque minuti dopo un mio utOnto si presenta in ufficio.

utOnto: Ho un problema con la stampante di utOnto2 (utOnto e utOnto2 hanno la stessa stampante condivisa).

Io: Del tipo?
utOnto: Non stampa.

Morale: SSTu ha fatto funzionare la stampante di utOnto2 ma "inavvertitamente" ha cambiato il nome della condivisione senza dirmi nulla e chissa' perche' ho la sensazione che qualche danno irreversibile piu' grande sia in agguato dietro l'angolo del weekend...

venerdì 5 febbraio 2010

La dura vita delle stampanti laser

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Era (sottolineo era) un venerdi' abbastanza tranquillo quando...

utOnto: Aiuto aiuto, catastrofe, distruzione, terremoto!
Io: Che succede?
utOnto: Oggi si era inceppata la stampante mentre tu non c'eri...
Io: (Gia' sento quell'aroma di [roba fetida marrone] che piove dal cielo) E?
utOnto: Allora ho chiamato utOnto2 per vedere se ci poteva dare un'occhiata.
Io: E?
utOnto: Ha trovato il foglio incastrato ma...
Io: Si?
utOnto: Ha tirato troppo forte e si e' strappato dentro.
Io: Pensavo peggio. Vabbeh, andiamo a dare un'occhiata.

Scendo nell'ufficio in questione ed effettivamente la stampante non vuole sentire ragioni di ripartire. Pare che sia rimasto incastrato qualcosa.
Smonto, apro, verifico, ruoto, svito. Niente. Anche questa volta l'utOnto di turno ha colpito e affondato.
Stampante in riparazione e tanti cari saluti.

Arriva il lunedi' seguente e com'era prevedibile il danno irreversibile era in agguato.
Chiamo il supporto tecnico della stampante e mi risponde il mio amico Ics.

Io: Ciao Ics, sono [Io].
Ics: Ehila', tutto bene?
Io: Tutto bene se mi dici belle cose sulla stampante.
Ics: Si e' sfasciato un pezzo dentro, noi qua non possiamo farci niente, bisogna mandarla direttamente alla [famosa azienda stampanti].

*SBONK*

Ics: Pronto? Ci sei?
Io: Si scusa, ero caduto dalla sedia. Non ci sono alternative? Perche' dire che quella stampante e' importante e' un eufemismo.
Ics: No, zero alternative.
Io: Tempi di consegna?
Ics: Tre settimane.
Io: (facendo due conti) Oggi siamo il 4 dicembre quindi 4+21 = 25. Dici che lavorano per Natale alla [famosa azienda stampanti]?
Ics: Ne dubito.
Io: Quindi per avere una stampante c'e' da aspettare se va bene almeno un mese e mezzo, giusto?
Ics: Temo di si.

Perche' sapevo benissimo che sarebbe finita cosi'?

mercoledì 3 febbraio 2010

Non sono pratico

Come ogni mercoledì che si rispetti torna una vignetta di Gabville. L'originale è qui.


lunedì 1 febbraio 2010

Una gran bella azienda

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Un bel di' (che dire bello qua dentro suona parecchio strano) il nostro fantastico sistema di backup che fa a gara con il grammofono come qualita' tecnologica, decide che e' il momento (giustamente) di andare in pensione.
Acchiappo il telefono e chiamo [rivenditore di hardware numero 1] dove c'e' il mio amico Ics..

Io: Ciao sono [Io], non e' che avete sottomano un sistema di backup serio?
Ics: Purtroppo no, in magazzino li abbiamo terminati e non ci arrivano prima di due settimane, se va bene.
Io: Ok, ti ringrazio, ti faccio sapere.

Visto che [rivenditore di hardware numero 1] e' l'unico da cui ci serviamo normalmente, acchiappo le pagine gialle e chiamo il primo che mi capita.

Risponde la segreteria telefonica con il seguente messaggio:

Segreteria telefonica di [rivenditore di hardware numero 2]: i nostri orari sono dal lunedi' al venerdi' dalle 15.00 alle 18.00. Siete pregati di non lasciare messaggi in segreteria.

Bello! Lavorano solo di pomeriggio, per tre ore e non posso nemmeno lasciare un messaggio in segreteria? Chissa' se cercano personale...