lunedì 31 maggio 2010

Tre richieste stupide

Niente di particolare oggi, semplicemente tre situazioni che mi sono capitate negli ultimi giorni.

Io: Puo' selezionare, nel programma di posta, il menu' "Strumenti" e poi cliccare su account?
utOnto1: Ma devo aprire il programma?

utOnto2: Se la chiamo domani mi puo' seguire nella configurazione di tutti i pc uno per uno?
Io: No, signore, non posso dettarle la stessa identica operazione 50 volte.

Io: Puo' premere col pulsante destro sull'icona "risorse di rete" sul desktop?
utOnto3: Se la trovo...

venerdì 28 maggio 2010

La furbizia regna sovrana

Oggi siamo al top della fantasia e della perversione...

utOnto
: Salve, questa mattina avete verificato una mia casella di posta elettronica che aveva dei problemi ma ho dimenticato di farvi controllare un altro indirizzo.
Io: Certo, mi dia pure l'indirizzo che lo verifico subito.
utOnto: [indirizzo]
Io: Quale problema le ha dato?
utOnto: Nessuno.
Io: Ehm, in che senso?
utOnto: Non ho nessun problema su quella casella, volevo semplicemente che lo controllasse.
Io: Scusi ma riuscite a inviare e ricevere la posta?
utOnto: Si, certo.
Io: Ok, io ora verifico (seeeeeee). Se voi riscontrate problemi in futuro fatemi sapere cosi' posso estendere la ricerca.
utOnto: Grazie.
Io: Prego, si figuri.

Ma porca di quella [donna di facili costumi] se una casella di posta ti funziona, invia e riceve, perche' la dovrei controllare? Dimenticato il cervello sul comodino questa mattina?

mercoledì 26 maggio 2010

Succedeva ad Agosto

Gabville ha molto da fare in agosto... :)
Qui l'originale.

lunedì 24 maggio 2010

Aramaico?

E' meta' pomeriggio di un piovoso novembre e decido che e' il momento di gustarsi un bel caffe'.
Mi avvicino alla macchinetta che dista pochi passi dalla mia scrivania, prendo la bustina contenente la cialda, faccio per aprirla...
Suona il telefono.

No, niente caffe'.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Non mi compare piu' l'icona del protocollo della posta e non mi succede nient'altro. L'ho spento e riacceso. E ora?

Resto un attimo allibito cercando di capire in quale linguaggio si stia esprimendo poi capisco che non è il caso di sprecare tempo inutilmente.

Io: Riavvia il pc e se non cambia nulla fammi sapere.
utOnta: Ok.

Ritorno alla macchinetta, strappo e prendo la cialda, inserisco la cialda, faccio partire la macchinetta...
Suona il telefono.

Fuck!

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Senti per il discorso di prima...
Io: Puoi aspettare un attimo in linea?

Torno alla macchinetta, spengo il caffe' che ormai e' diventato un cappuccino talmente e' alto, torno in postazione.

Io: Dimmi.
utOnta: Non riesco ad accedere al pc, mi dice che l'account e' bloccato.
Io: Ah si, e' un problema che stiamo investigando (aka Conficker che si diverte nella LAN). Aspetta che te lo sblocco.

Due o tre click dopo...

Io: Vai.
utOnta: Ok, ora funziona tutto. Anche il problema di prima e' stato risolto. Grazie!
Io: Prego.

Chiudo la telefonata chiedendomi qual'era il problema di prima (ovvero come poter decifrare le arcane parole che mi sono state dette). Guardo la tazza del caffe', guardo la macchinetta...
Nah, meglio questa tazza di caffeccino (caffe' + cappuccino) formato famiglia.

venerdì 21 maggio 2010

I nomi non sono importanti

Mi contatta un utOnto che lamenta problemi su un server ftp. Non aggiungo altro, leggete.

utOnto
: Senti puoi controllarmi un file sul ftp perche' l'ho uploadato correttamente ma il cliente non riesce a scaricarlo.
Io: Ok, attimo.

Rapido controllo e dopo un ls...

Io: Ehm, perche' hai salvato un file con uno spazio davanti?
utOnto: Ah perche', il nome del file e' importante?

mercoledì 19 maggio 2010

Ma cosa stavano facendo?

Gabville. Qui l'originale.


lunedì 17 maggio 2010

Non ci sono piu' gli utOnti di una volta

E' una giornata quasi tranquilla in ufficio visto che ci sono pochi utOnti che rompono.
All'improvviso il telefono si mette a squillare e la telefonata viene presa dal Boss che, qualche minuto dopo, si presenta alla mai scrivania.

Boss: Apri un ticket con [gestore di linee ADSL]. A quanto pare la linea di [cliente] e' down.
Io: Ok.

Acchiappo il telefono, cerco il numero e lo compongo.

RA (Risponditore Automatico): [gestore di linee ADSL] buongiorno. Per supp...

Io premo quattro "1" in sequenza che tanto so gia' dove andare (si, utilizzo spesso questo servizio).

RA: Le nostre linee sono occupate, si prega di rimanere in attesa per non perdere la priorita' acquisita.

Un minuto dopo un tizio al Supporto Tecnico mi risponde.

ST: Buongiorno, come posso esserle utile?
Io: Vorrei aprire un ticket per un nostro cliente. A quanto pare la sua ADSL e' down.
ST: Mi puo' fornire la username?
Io: [username].
ST: Attimo che controllo... umh, da quello che posso vedere il router e' spento. E' sicuro che sia stato verificato?
Io: Mi auguro che l'abbiano fatto.
ST: Ne dubito.
Io: Anch'io.
ST: Se puo' farlo verificare prima di aprire il ticket sarebbe meglio.
Io: Senza dubbio, grazie.

Avendo questa nuova e importante informazione vado direttamente nell'ufficio del Boss.

Io: A quanto pare [cliente] ha il router spento.
Boss: Come hanno il router spento?
Io: Cosi' mi ha detto il Supporto Tecnico di [gestore di linee ADSL].
Boss: Fa una cosa: chiama [cliente] e senti se il router e' acceso.
Io: Con chi devo parlare?
Boss: [utOnto].
Io: Ne sa qualcosa di informatica?
Boss: Quando gli chiederai di guardare il Cisco che hanno ricordati di chiamarlo "scatolotto con su scritto Cisco", non pronunciarlo "sisco" ma "cisco", cosi' come lo leggi e raccomandati che non guardi quello con scritto "Pix" visto che hanno pure il firewall di quella marca.
Io: Deduco che significhi "no" alla mia domanda.
Boss: Deduci bene.

Mi attacco dunque al telefono e chiamo [cliente] ma la linea cade dopo il primo squillo scarso.

Umh, strano...

Riprovo la chiamata ma ancora una volta cade la linea.
Ucci ucci sento odor di utOntucci.
Nel frattempo arriva il Boss a chiedere aggiornamenti.

Boss: Sei riuscito a parlarci?
Io: Non riesco neanche a prendere la linea a dire il vero.
Boss: Cioe'?

Rifaccio la chiamata, questa volta in vivavoce, e accade la stessa cosa.

Boss: Ok aspetta, chiamo utOnto al cellulare.

Il Boss fa il numero e aspetta.

Boss: Si, ciao... senti ma avete dei problemi alle linee telefoniche?... No, cerchiamo di chiamarvi ai fissi ma non ci riusciamo... Si, aspetta... (rivolto a me) prova a richiamarli in vivavoce.

Rifaccio il numero. Stessa tiritera.

Boss (parlando con utOnto): Sentito? Quindi mi chiedevo se... Ah lo sapete... Avete problemi con tutte le linee telefoniche?... Dirlo prima?... No, le cose non sono scollegate. Se non vi funzionano i telefoni fissi e' molto probabile che ci siano problemi anche sulla ADSL... No, fidati, e' cosi'... E con cosa pensi che vadano? Con le tubature dell'acqua?... Si, meglio... Grazie.

E butta giu'. Poi mi guarda e sospira.

Boss: Lascia perdere, sono rintronati loro. Chiameranno [noto gestore telefonico] e gli faranno presente il problema.

Torno alla mia scrivania con una certa soddisfazione: un delirio in meno da seguire.

venerdì 14 maggio 2010

E dammi tempo!

Le storie del passato sono finite, finalmente direte voi. Da oggi si torna al "presente".
Sono qua che sto cercando di capire perche' l'aggiornamento dell'antivirus sul server di posta non si aggiorna come dovrebbe quando squilla il telefono.

Io: Buongiorno, [nome ditta], sono [io].
utOnto: Ciao, sono [utOnto] di [cliente], ho un problema con la posta elettronica.
Io: Dimmi.
utOnto: Ogni volta che apro OutSpook o creo un messaggio mi appare una finestra con su scritto "errore 1706".
Io: Aspetta che mi collego e guardo.

Lancio la connessione remota e verifico che l'utOnto mi abbia detto la verita' (perche' non si sa mai).

Io: Ok, dammi qualche minuto che vedo come risolvere. Ti faccio sapere.
E butto giu'. Neanche il tempo di aprire google che risuona il telefono.

Io: Buongiorno, [nome ditta], sono [io].
utOnto: Senti ho provato ad aprire il programma di posta ma mi da lo stesso errore di prima.
Io: Immagino visto che ancora non l'ho risolto.
utOnto: Ah, avevo capito che avevi sistemato. Ok, fammi sapere quando hai fatto. Ciao.

Ora, magari parlero' io strano, magari la mia voce avra' un accento diverso dal suo ma mi dite come ci si fa a sbagliare quando si ascolta la frase "dammi qualche minuto che vedo come risolvere. Ti faccio sapere"?

mercoledì 12 maggio 2010

Sexy 1

Mercoledi' uguale Gabville. L'originale lo trovate cliccando su questo link.

lunedì 10 maggio 2010

Perche' lui ce l'ha e io no?

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

E' una tranquillissima (strano a dirsi) giornata di inizio gennaio. Fa un freddo porco (e quindi io sto da Dio) e non rompe nessuno. Il paradiso.
Poteva continuare?
Mi squilla il telefono. E' un'utOnta.

utOnta: Senti posso farti una domanda?
Io: Hai rotto qualcosa? Il computer non funziona? Hai dato un calcio alla ciabatta delle prese?
utOnta: No, niente di tutto questo.
Io: Dimmi pure.
utOnta: So che utOnto2 e utOnto3 hanno un indirizzo di mail...
Io: (sapendo gia' dove voleva andare a parare) Si...
utOnta: E', in effetti anche tu e [Boss] avete un indirizzo di mail...
Io: Si...
utOnta: Mi chiedevo, sai, perche' sono tanti anni che io lavoro qui dentro...
Io: Si...
utOnta: Beh... ecco... insomma...
Io: Senti, ne abbiamo gia' parlato. utOnto2 e' il tizio che si occupa della contabilita' e ormai i clienti hanno imparato che [indirizzo mail di utOnto2] = contabilita' quindi fatture e documentazioni varie le mandano a quell'indirizzo. utOnto3 e' quello che gestisce i rapporti con l'estero quindi le mail in una qualunque lingua diversa dall'italiano arrivano a lui. [Boss] non credo ci sia bisogno di spiegare perche' ha l'indirizzo di posta, idem per me. Oltre a queste c'e' l'indirizzo generale dell'azienda che e' quello che sta sul sito internet.
utOnta: Ecco appunto, ne puoi aggiungere un altro?
Io: No perche' abbiamo raggiunto il limite delle mail disponibili senza sborsare ulteriori euro inoltre reputo assolutamente inutile che tu abbia un indirizzo di mail aziendale visto che non devi parlare a nome tuo ma a nome della ditta e se ti dovesse servire, come penso, a scopi personali puoi benissimo fartene una su libero, hotmail, gmail, sarca$$omail che tanto e' uguale
utOnta: Si, ma se avessi quella aziendale potrei... (inserire frasi a caso, prive di senso, logica e interesse).
Io: Benissimo ma la risposta resta no.
utOnta: Va bene, era solo per chiedere.

Chissa' perche' ho la sensazione che me la ritrovero' di tanto in tanto in ufficio a insistere per avere questo utilissimo indirizzo di posta elettronica aziendale.

sabato 8 maggio 2010

Altri due blog "disperati"

A chi interessasse ho aggiunto, nella sezione "Qualche link", altri due blog di sistemisti alle prese con gli utOnti. Il primo e' "Il sistemista disperato" e direi che il nome dice tutto. Il secondo si chiama "The fabulous life of a sysadmin".

Edit: Gia' che ci sono aggiungo anche "Te lo do io l'Help Desk". :)

venerdì 7 maggio 2010

Che sia stato Babbo Natale?

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

Certe volte il lunedi' fa schifo, altre volte e' semplicemente pessimo. Oggi e' davvero fastidioso. Dopo la solita riunione giornaliera (no comment, please) mi si para davanti utOnto.

utOnto: Errore... Windows 98... Tutto nero.
Io: Spiega meglio, parola per parola, in italiano se ti e' possibile.
utOnto: Ho acceso il mio fantastico windows 98 (strano sentire "fantastico" accanto a "windows 98" e visto che, quando ho scritto questa storia, eravamo nel 2008 e' altrettanto strano sentire solo la parola "windows 98" a voler essere onesti) e non partiva cosi' l'ho spento-riacceso-rispento-ririacceso sei o sette volte e ora mi dice che ha rilevato un problema durante la riaccensione e sta facendo una cosa chiamata scandisk. E' normale?
Io: Quello si, il tuo cervello un po' meno. Lascialo lavorare che fra poco parte da solo.

Passano 20 minuti...

utOnto: Senti ma quello scandisk dopo 20 minuti e' solo al 17%, cosi' ci metto una vita e non posso fare cose importantissime e di vitale importanza per l'azienda.
Io: Tipo giocare al solitario? Comunque basta che lo annulli se vuoi tornare a lavorare. Io pero' lo lascerei finire.
utOnto: Annullare? Perfetto.

E se ne va.
Sono li' che mi domando perche' cerco di finire una frase che tanto i cervelli degli utOnti recepiscono solo quello che vogliono (che abbiano un firewall interno impostato male che filtra la roba in ingresso?) quando all'improvviso arriva utOnta2.

utOnta2: Foglio... fotocopiatrice... pallini rossi.
Io: Miss Scarlet... chiave inglese... biblioteca.
utOnta2: Dai, sono seria.
Io: Anch'io ma se dici tre parole a caso senza apparente nesso fra loro faccio fatica a capire cosa vuoi.

In realta' ho capito perfettamente ma un po' di soddisfazione psicologica il lunedi' mattina mi serve come la caffeina.
Scendo alla maledetta (stramaledetta, schifosamente maledetta) fotocopiatrice e vedo che funziona benissimo. Non ci sono errori, non c'e' carta inceppata, niente di niente.

Io: Beh?
utOnta2: Prima c'erano pallini rossi, errori, fogli inceppati.
Io: Poi e' arrivato Babbo Natale e ha fatto sparire tutto?
utOnta2: Te lo giuro!
Io: Vabbeh, chiamami se succede ancora.

Perche' ho la strana sensazione che il mio telefono squillera' di qui a pochi minuti?

giovedì 6 maggio 2010

Fra un po' mi doppio

Piccolo post veloce per comunicare (a chi gliene fregasse qualcosa) che ho appena programmato la storia del 14 marzo 2011. Se mi capitano altre due o tre settimane come questa mi doppio dandomi un anno di distanza.
Non male.
Inizio a pensare, pero', che abbiano raccolto una buona parte degli imbecilli informatici italiani e li abbiano assunti tutti vicino a dove lavoro io.
Poi che Murphy me li abbia messi come clienti e' un altro discorso...

mercoledì 5 maggio 2010

Il Multitasking

Gabville, come al solito. Qui l'originale.

lunedì 3 maggio 2010

La faccio attendere un attimo

****************************************************
Questa e' una "storia ricordo" accaduta molti anni fa...
****************************************************

In ditta abbiamo deciso di acquistare un portatile nuovo ragion per cui mi metto alla ricerca della suddetta macchina chiamando vari fornitori tanto per avere un'idea dei prezzi, dei tempi di consegna (che guarda a caso devono essere "per ieri") e dei metodi di pagamento.
Mi collego alle pagine gialle e faccio partire un paio di ricerche.

Chiamata numero 1
Commesso: Buongiorno, come posso aiutarla?
Io: Sto cercando il portatile [marca e modello], ce lo avete?
Commesso: Si, arriva in 10 giorni lavorativi, costa [cifrone astronomico] e pagamento alla consegna.

Cavolo ci resto quasi male. Ho fatto una domanda e ho ottenuto tre risposte e non come al solito che faccio tre domande e ottengo la stessa identica risposta. Che sia il mio giorno fortunato?
Ringrazio e metto giu'.

Chiamata numero 2
Commesso: Buongiorno, mi chiamo [nome], come posso aiutarla?
Io: Sto cercando il portatile [marca e modello], ce lo avete?
Commesso: No purtroppo [marca] non la trattiamo mi dispiace. Noi abbiamo [altra marca], [altra marca2], [altra marca3]. Le possono interessare?
Io: No, ma grazie per le informazioni.

Wow. Due su due a gentilezza e compentenza?
Non puo' durare.
E infatti Murphy mi sa che ha visto che ho avuto molta fortuna e decide che e' il caso di far capire chi comanda.

Chiamata numero 3
utOnto: [ditta], buongiorno.
Io: Sto cercando il portatile [marca e modello], ce lo avete?
utOnto: Un attimo che controllo.

Parte l'attesa.
Due minuti dopo...

utOnto: Mi puo' ripetere marca e modello scusi?
Io: [marca e modello].
utOnto: Un attimo.

Riparte l'attesa.
Due minuti dopo...

utOnto: Scusi non ho capito bene il modello, puo' ripetermelo?
Io: [modello].
utOnto: Un attimo.

Riparte l'attesa.
Due minuti dopo...

utOnto: Rieccomi.
Io (penso): Alleluja.
utOnto: Si, e' in arrivo.
Io: Quanto tempo ci vuole? Perche' siamo un po' stretti.
utOnto: Un attimo.
Io: No, non mi rimetta in...

Riparte l'attesa.

Io: [serie di imprecazioni].

Due minuti dopo...

utOnto: Eccomi. Ci vogliono tre settimane.
Io: Non si puo' avere prima?
utOnto: Un attimo.
Io: Eh no ca$$o non mi rimetta in...

Riparte l'attesa.

Io: [serie lunga di imprecazioni].

Due minuti dopo...

utOnto: Rieccomi a lei. Purtroppo i nostri fornitori abituali non ce l'hanno quindi le devo dire che... aspetti un secondo...
Io: No, aspetta!

Riparte l'attesa.

Io: [serie molto lunga di imprecazioni].

Due minuti dopo...

utOnto: No, non e' possibile averlo prima, mi dispiace.
Io: Almeno i costi me li sa dire? Magari gia' che c'e' mi guardi anche [stessa marca altro modello].
utOnto: Attimo.

Riparte l'attesa.

Io: [serie dannatamente lunga di imprecazioni].

Due minuti dopo...

utOnto: [modello] costa [super cifrone astronomico], [altro modello] costa [super cifrone astronomico piu' 100 euro].
Io: Mi scusi ma com'e' possibile? [modello] ha caratteristiche tecniche che [altro modello] non ha.
utOnto: Si ma il riscaldamento della cpu... blah blah blah... conformita' agli standard sarca$$o europei... yaddah yaddah yaddah... durata della batteria... blah blah blah.
Io : Ok grazie.
-Click-

E un altro fornitore finisce nella blacklist. Ormai ho piu' voci li' sopra che nella rubrica telefonica. Ma e' normale?