mercoledì 29 settembre 2010

Vittima dell'attesa

Gabville -> Originale.

lunedì 27 settembre 2010

Colleghi squilibrati

Ore 16:20 circa. Dopo un'interessante giornata di lavoro si avvicina un collega alla mia scrivania.

Collega: Senti hai il cavo console con l'adattatore usb?
Io: Si, eccolo.

E gli passo tutto il malloppo.

Collega: I driver?
Io: [percorso nella LAN]
Collega: Dici che vanno con Windows 7?
Io: Tocca provarli. Su XP funzionano bene ma sul 7 non ti so dire.
Collega: Ok.

Mi rimetto a lavorare sulle mie cose ma, qualche minuto dopo, la mia curiosita' prende il sopravvento. Nota: la porta fra il nostro ufficio e quello del Boss era aperta.

Io: (rivolto al collega) Allora?
Collega: (alzando la testa) Cosa?
Io: Funzionano?
Collega: Li ho salvati nella cartella.
Io: Eh?
Collega: Li ho salvati nella cartella.
Io: Questo l'ho capito ma non comprendo il senso della frase.
Collega: I driver sono nel percorso di rete.
Io: Mi fa piacere ma io ti ho chiesto se funzionano.
Collega: Sono nella cartella ti ho detto.

Attimo di pausa nel quale ci guardiamo in faccia cercando di sintonizzarci ma nel frattempo arriva il Boss che guarda prima me poi il collega.

Boss: Beh?
Io: Problemi di comprensione, direi.
Collega: A quanto pare.
Boss: Spiegare, please.
Io: Ho chiesto se i driver per l'adattatore console-usb funzionano su windows 7...
Collega: E io ho risposto che i driver nuovi, scaricati dal sito ufficiale, sono nella cartella dei vecchi driver ragion per cui quelli vecchi con il 7 non funzionavano.

Alla faccia della sintesi.
Il Boss ci guarda ancora una volta.

Boss: Siete due squilibrati.

E se ne va.
L'unico dubbio che mi e' rimasto e' se prenderlo come complimento o no.

venerdì 24 settembre 2010

Mentalita' utOntesca

Oggi e' una gran bella giornata visto che sono a casa causa festa del patrono. Probabilmente anche dalle parti di Murphy si festeggia la stessa cosa perche' poco dopo mi suona il telefono. Il cellulare. Quello privato per capirci. Il numero e' sconosciuto.

Io: Si?
utOnto: Ciao, sono [utOnto]!
Io: (penso) e come cavolo hai avuto questo numero? (dico) Si?
utOnto: Avrei bisogno di installare un windows XP su una macchina dell'azienda e mi domandavo se potevi farlo tu.

Veloce spiegazione: utOnto lavora per una ditta presso cui ho lavorato anni fa e con la quale non ho assolutamente piu' alcun contatto. C'e' da dire, pero', che sono rimasto in buoni rapporti. Purtroppo.

Io: Ma il vostro tecnico? Per meglio dire colui che doveva sostituirmi quando me ne sono andato?
utOnto: Ecco, lui ha qualche problema.
Io: Questo non lo metto in dubbio.
utOnto: No, intendevo che ha qualche problema con l'installazione.
Io: Ah, ecco. Sinceramente non capisco cosa ci sia di cosi' difficile nell'installare un windows XP pero' fam...
utOnto: Aspetta, ti passo utOnto2 (che sarebbe il "tecnico" in questione).
Io: No, asp... Pork!

Musichetta d'attesa...

utOnto2: Ciao. Senti ho dei problemi con l'installazione, potresti pensarci tu?

Traduzione: Ciao. Non ho voglia di installare XP. Visto che tu, secondo me, non hai niente da fare tutto il giorno, potresti prendere il mio posto cosi' io posso navigare nei miei siti porno preferiti?

Io: Che problema c'e'?
utOnto2: Mah, H2O... cippalippa... antani, sbidiguda, la supercazzola prematurata...

Traduzione: Non so niente e non ti voglio dire niente.

Io: Ok. Fammi il favore, pero', di portarmi a casa entro IERI il pc, il cd di windows XP e la licenza, ok?
utOnto2: Tranquillo.

Motto popolare: Tranquillo e' morto [azione illegale in certi posti] e suo fratello e' ancora in galera.

Cosi' mi metto comodo a non fare niente finche', qualche ora dopo (alla faccia di portamelo per ieri), mi arriva il pc. Purtroppo non e' utOnto2 che me lo consegna (come avevo sperato). Saluto l'ex collega e apro lo scatolone.

Io: Il pc c'e', almeno questo (no, non ci sarebbe stato da stupirsi piu' di tanto se avesse messo tutto tranne il computer da installare). Il cd c'... FUCK! Quel rintronato mi ha mandato una copia di windows 98 anziche' XP! Almeno si sara' ricordato la licen... RI-FUCK!

Non solo non mi ha dato il cd giusto ma, al posto della licenza, mi ha mandato la "guida introduttiva a windows 98".
Indeciso se mandare a [luogo lontano e dicono poco carino] lui e il pc e portare pazienza scelgo quest'ultima ma chiamo il Boss dell'azienda. Taglio i saluti.

Io: utOnto2 mi doveva dare XP e la licenza ma mi ha fatto avere 98 e nessuna licenza.
Boss: Ok, ci penso io. Ma perche' non puo' installarlo lui?
Io: Domanda a lui, non a me.
Boss: Lo faro'.

La sera stessa mi hanno portato XP e licenza d'uso. Secondo me utOnto2 ha avuto una piccola discussione con il suo Boss. Mi sbagliero'...

mercoledì 22 settembre 2010

Stranieri

Gabville -> Originale.

martedì 21 settembre 2010

Attenti a quello che dite agli utOnti!!!

Copio-incollo da questo commento e riporto la storia tale e quale. Credo si commenti da sola. :)


Vecchissimo floppy da 7' (si dico davvero grossezza LP a 33 giri) unità a dischi di un vecchio GCOS Honeywell (e questo ve la dice lunga sulla mia eta'). Funzionava una volta si e tre no e le tre volte corrispondevano ad altrettante chiamate di assistenza a Honeywell che mandava un tecnico livornese divertentissimo che oltre a tentare di riparare il malagurato floppy tirava parolacce e moccoli in livornese alla ditta che forniva questi floppy...
Viene il tecnico e ci fa (io e un amico): guardate il floppy sta su' con gli stecchini! Se non lo trattate con "affetto" si riguastera' subito...
Il fatto dell'affetto mi fece venire in mente una battuta: Prendo carta, penna e forbici e faccio un ciuccione di carta e ci scrivo: in caso di guasto date un po' di "affetto" al vostro floppy... e ci faccio un poderoso numero di faccine...
Tre giorni dopo sono di nuovo davanti al GCOS e trovo il tecnico che oltre a lanciare ogni improperio conosciuto e sconosciuto il Livornese, Aramaiaco antico, Siciliano, Calabrese, Turco, Armeno e tutte le lingue dell'Asia Orientale si gira e mi fa: "Io vorrei sapere chi e' quell'imbecille che ha messo sto' pezzo di carta dentro il floppy....

Mai dire le battute agli utOnti perche' potrebbero crederci....

lunedì 20 settembre 2010

Neuroni che si inceppano

Il titolo di questo post si riferisce ai miei (due) in particolare che oggi si sono tremendamente inceppati.
Vuoi che accada durante una banale routine?
Vuoi che succeda quando gli utOnti sono in pausa pranzo?
Vuoi che possa capitare mentre non ci sono lavori importanti in corso?
Se avete risposto "no" a tutte e tre le domande sono fiero di voi.
Mi spiego meglio.
Oggi in pausa pranzo ho impostato l'upgrade di una major release dell'antivirus di un cliente (una cinquantina di postazioni). In via teorica doveva andare tutto bene ma Murphy aveva del tempo libero e ha pensato di crearmi (sarcasmo) qualche (/sarcasmo) casino.
Finita l'installazione il sistema mi segnala che per poter utilizzare le nuove features occorre riavviare i pc. Controllo l'ora e mi accorgo che sono le 14:30 ovvero gli utOnti stanno tornando alle loro postazioni dopo la pausa pranzo quindi decido di programmare il reboot dei client che rimangono accesi (si, alcuni utOnti pur di non digitare la password al mattino lasciano i pc accesi tutta la notte) per le 23:30.
Apro la console di gestione, scelgo lo script di reboot, seleziono le macchine che si devono riavviare questa notte e seleziono "schedule" per programmare il riavvio. Poi, DOPO averlo schiacciato mi rendo conto che non ho selezionato l'orario e vedo che lo script si mette in moto.
Adesso.
In pieno lavoro.
Non in pausa pranzo.
Con lavori importanti (siti porno, solitario e simili) in corso.

Io: (ululando) FUUUUUUUUUUUUUCCCCCCCCCCCCCKKKKKKKKKKKKKKK!!!!!

Ormai, pero', e' fatta e non mi resta che attendere le telefonate degli utOnti cercando una scusa per sistemare piu' o meno la cosa.
Suona il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta]
utOnto: Ciao, senti mi si e' riavviato il pc mentre stavo finendo un lavoro molto importante. Sai perche'?
Io: Si, a quanto pare e' stato installato un aggiornamento di windows che sarebbe dovuto andare online questa sera. Stiamo investigando le cause del problema ma non si ripresentera'.
utOnto: Sicuro?
Io: Al cento per cento.
utOnto: Ok, perfetto, grazie.

Ripetete la pappardella qua sopra per altre tre telefonate poi la voce si deve essere sparsa nella sede del cliente e gli utOnti hanno smesso di chiamare.
Il Boss non e' stato proprio contento della cosa anche se non me l'ha fatta pesare piu' di tanto.
L'unica nota positiva di questa giornata e' stato questo ticket arrivato dopo il reboot dei pc:

sono comparsi sullo schermo delle richieste di "sbocco" programmi:
-ncpmon.exe
-scheduler
cosa sono?

Allo sbLocco dei programmi posso arrivarci ma lo sbocco non so proprio cosa sia a meno che i suddetti programmi non si siano ubriacati per bene in pausa pranzo. :)

venerdì 17 settembre 2010

Ti passo anche questa?

In ufficio siamo io e [collega] quando suona il telefono. Faccio per tirare su ma il collega mi batte in velocita' (non che ci sia una gara in corso, intendiamoci).

Collega: Buongiorno, sono [collega] di [nome ditta].

Attimo di silenzio.

Collega: Si, ok passamela senza problemi. Io resto in linea.

Nel frattempo suona il telefono dell'ufficio e tiro su io.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
Tecnico: Salve sono un tecnico di [famosa marca di hard disk e non solo]. Potrei parlare con [collega]?
Io: Attimo.

Metto in attesa il tecnico e mi volto verso il collega che aspetta ancora di parlare con non so chi.

Io: C'e' qua in linea in linea il tecnico di [famosa marca di hard disk e non solo]. Che faccio?
Collega: Cacchio, aspetta un attimo (finalmente qualcuno prende la linea al suo telefono)... si, ecco, no aspetta... si... ok... pero' bisogna che rimandiamo perche'... si, la tua telefonata... ho in linea un tecnico per un problema hardware urgente e... si, hardware... hardware... pezzi di computer... ok, grazie. (quindi si rivolge a me) passa va.

Io passo al telefonata con un bel sorriso e mi sto per rimettere al lavoro quando squilla anche il cellulare (sempre del collega). Io, attivando la modalita' "bastardo dentro", incrocio i piedi sotto la scrivania e mi godo la scena.

Collega (rivolto al tecnico al telefono): Si, un secondo solo che... si, un attimo per cortesia che mi sta squillando il cellulare ed e' una chiamata urgente... si, un secondo solo glielo prometto.

Risponde al cellulare.

Collega: Si? Ah, e' il tecnico di [stessa marca di hard disk del tecnico al telefono]? Guardi sono in linea con... si, so qual'e' il problema, ho aperto io il ticket... si, un attimo solo...

Appoggia il cellulare e riprende il telefono.

Collega: Si... ok, si un attimo solo. Sono al telefono con un suo collega e... si, un suo collega significa della stessa azienda e... si, in questo momento, glielo posso assicurare... ok, un attimo...

Appoggia il telefono e riprende il cellulare.

Collega: Come si chiama?... Si, lei... mi interessa saperlo perche' ho in linea un altro suo collega... si, sull'altra linea... si, della stessa azienda... ok, grazie...

Appoggia il cellulare e riprende il telefono.

Collega: Ha detto che si chiama... ah, l'ha capito da solo? Bene... Senta ma devo veramente fare da centralinista per voi? Non fate prima a domandarvelo in privato visto che siete nella stessa azienda?... Si, so che l'azienda e' grande... Si, sono due ticket distinti per due componenti hardware diverse... Ok, grazie mille.

Chiude la telefonata e prende il cellulare.

Collega: Senta il suo collega ha detto che devo fare tutto con lei... si, il collega di cui le parlavo prima... si, quello della sua stessa azienda... Ok, grazie.

Di qui in avanti e' andato tutto liscio perche' sono entrati in modalita' "tecnico" e hanno cercato di risolvere il problema ma per arrivarci e' stato meglio che vedere un film comico. :)

mercoledì 15 settembre 2010

N'altro ancora

Gabville -> Originale.
E mi sa che manterro' questa formula cosi' evito di pensare ogni volta a come introdurre la vignetta di Gabville del mercoledi'. :)

lunedì 13 settembre 2010

L'uomo che doveva ricordare troppo

Sono qua che mi sto (sarcasmo) divertendo (/sarcasmo) con un windows 2000 (Odino lo stramaledica) quando arriva una mail al mio indirizzo privato. La leggo una prima volta poi anche una seconda cercando di capire se la persona in questione mi sta prendendo per il [parte bassa del corpo umano dalla quale escono rifiuti in forma normalmente solida].
Copio-incollo la mail tagliando via i responsabili.

From: vecchio utOnto (nel senso che ora non lavoro piu' per quella ditta)
To: Io

Subject: Ti ricordi?


Ciao!

sono [utOnto] di [nome ditta]. Avrei un problema. A causa di uno sfortunato incidente questo fine settimana si sono rovinati tre scanner e un pc fisso. Avrei bisogno di recuperare le fatture d'acquisto per fare domanda di risarcimento all'assicurazione. Mi sai dire dove sono stati comprati e quando sono stati comprati? Ah, utOnto2 mi ha detto che uno degli scanner e' molto vecchio, lo usava utOnta_che_non_lavora_piu_con_noi_da_anni tempo fa.
Grazie.

Vediamo di fare un riassunto:
- Io non lavoro piu' per [nome ditta] da alcuni anni e la domanda che mi sorge spontanea e' "ma perche' diavolo dovrei saperlo?"
- vecchio utOnto ci lavora ancora
- Io so che il 99.999% dell'hardware lo compravamo da [nome fornitore]
- Questo lo sa anche vecchio utOnto
- Visto che nella mail non sono scritti io non ho la minima idea di quali modelli di scanner stiamo parlando
- vecchio utOnto, avendo scritto la mail, direi di si
- Io, con tutto il rispetto, non mi ricordo cos'ho mangiato la scorsa settimana figuriamoci degli scanner che non sono piu' neanche in garanzia da quanto sono vecchi
- vecchio utOnto magari non lo sa ma con due colpi di tastiera (forse qualcuno di piu', dai) potrebbe saperlo senza grossi problemi.

Alla fine, colto da uno strano e inquietante moto di bonta' ho risposto gentilmente a vecchio utOnto dicendogli che non ne sapevo una bega. Che mi stia rammollendo?
Ah, se ve lo state chiedendo la risposta e' no, non ho la minima idea di cosa sia lo "sfortunato incidente" di cui parlava vecchio utOnto e, con tutto il rispetto, non lo voglio neanche sapere perche' se solo ci penso mi vengono in mente funghi atomici oppure uomini con tute da guerra batteriologica.

venerdì 10 settembre 2010

Meno male che mi stai a sentire

Oggi, causa nevicata, sono tranquillamente a casa che sto lavorando da remoto con tanto di tazza di tisana, pantofole e gatti seduti intorno (non male direi) quando mi chiama il Boss.

Boss: Ehila'!
Io: Ciao Boss, qual buon vento?
Boss: Buono nessuno. [utOnto Tecnico] ha fatto una cavolata.
Io: (alzando gli occhi al cielo) E ti pareva. Cos'ha fatto questa volta?
Boss: Ha fatto l'upgrade del software di gestione del loro firewall (Watchguard, per chi fosse curioso) e ora non riesce piu' a collegarsi agli apparati. Fortunatamente i firewall stanno continuando a funzionare.
Io: Boss, non vorrei dirtelo ma proprio ieri uT mi ha chiesto se era il caso di fare l'upgrade e io gli ho fatto presente che non era necessario visto che la versione che aveva andava piu' che bene a livello di sicurezza e di funzionalita'.
Boss: Non avevo il minimo dubbio pero' vedi di contattarlo e di risolvere la questione.
Io: Ok.

Cosi' chiamo l'utOnto.

uT: Si?
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta]. Mi e' stato detto che hai problemi con il software di gestione del firewall.
uT: Ehm... si.

A stento mi trattengo dal dire "senti, potresti rileggermi la mail che ti ho mandato ieri? Quella relativa al fatto che non era necessario aggiornare QUEL software".

Io: Spiegami per bene cos'hai fatto e cos'e' successo dopo.

uT mi spiega quindi che ieri notte e' uscita la nuova release del software e, per non saper ne' leggere ne' scrivere ha ben pensato di ignorare il mio consiglio e di aggiornare. Il risultato, fortunatamente per lui, e' stato che il software di gestione ha smesso di funzionare ma i firewall sono rimasti in piedi e operativi.
Ora avrei qualche domanda che, pero', tengo per me:
  1. Ma perche' uT non dorme come tutti gli altri utOnti che mi rompono l'anima durante il giorno?
  2. Se poi fa di testa sua, perche' perde tempo a chiedermi consigli?
Io: Ok, immagino che tu abbia gia' provato a reinstallare il software vero?
uT: Certo ma ho dei problemi, possiamo farlo insieme?
Io: Si, certo. Hai un backup delle configurazioni dei firewall?
uT: Credo di averlo cancellato.
Io: In che senso scusa?
uT: Quando ho disinstallato penso che l'applicazione le abbia rimosse.
Io: Mi sembra impossibile sinceramente.
uT: No, ti dico che e' cosi', fidati.

E io dovrei fidarmi del tizio che ha fatto un aggiornamento non necessario ed e' riuscito a incasinare (nonostante l'upgrade sia "avanti -> avanti -> avanti -> fine") tutto?

Io: Ti spiace se mi collego da remoto e verifico?
uT: Non c'e' problema ma secondo me non troverai niente.
Io: Ok, ti richiamo fra due minuti.

Cosi' mi collego, vado nella cartella dove vengono salvate normalmente le configurazioni di backup e, guarda a caso, sono ancora tutte li'. Quindi preparo una mail con in CC il mio Boss e invio a uT la sua configurazione specificando il percorso dove le puo' trovare.
Richiamo uT.

Io: Vista la mail?
uT: Si... ehi eccole qua le configurazioni!
Io: (penso) bocca mia taci (dico) Ok, ora vediamo di risolvere il problema dell'installazione.

Una decina di minuti dopo il software e' tornato in funzione, tranne alcuni passaggi secondari (aggiornamento di motore antivirus e poco altro).

uT: Ok, adesso posso fare da solo.
Io: Sicuro?
uT: Fidati.

Ho agganciato ma chissa' perche' ho la sensazione che lo sentiro' molto presto...

mercoledì 8 settembre 2010

e cento!

Sempre Gabville -> sempre l'originale.

lunedì 6 settembre 2010

Oddio i fantasmi!

Sono qua che sto cercando di capire perche' un firewall droppa pacchetti apparentemente a [organo genitale maschile] di cane quando un'utOnta si presenta alla mia scrivania lamentando difficoltà nell'uso del mouse.

utOnta: E' proprio bloccato, non si muove niente!
Io: E tu...
utOnto: Io non ho fatto niente!

Figurarsi.
Cosi' mi reco alla scrivania ed effettivamente verifico che il touchpad del portatile (si, l'utOnta non usa il mouse perche', parole testuali, e' scomodo) non funziona.
Spingo il pulsante per abilitare/disabilitare il touchpad (Odino solo sa perche' cavolo l'hanno messo) e magicamente tutto torna a funzionare.

utOnta: Io non ho toccato niente!
Io: Si certo, ci saranno i fantasmi.
utOnta: No, guarda, e' come il problema della rete wireless.
Io: In che senso?
utOnta: Vedi (e mi indica il pulsante di attivazione/disattivazione della funzionalita' wireless poco sotto il touchpad. Anche in questo caso solo Odino sa perche' c'e') ogni tanto mi trovo questo pulsante spostato e giuro che io non lo tocco!
Io: A questo punto tanto vale chiamare i Ghostbusters.
utOnta: Non mi prendere in giro!
Io: Non mi permetterei mai.

Sto per andare via quando arriva un mio collega tecnico incuriosito dallo scambio di frasi fra me e l'utOnta.

Collega Tecnico: Che succede?
Io: Niente, non funzionava il mouse.
utOnta: Io non ho toccato niente!
CT: Saranno stati i fantasmi.

Chissa' perche' ho come la sensazione che io e [CT] iniziamo a stare un pochino sulle palle a utOnta...

venerdì 3 settembre 2010

La strana influenza

Interessante telefonata quella che mi e' appena capitata.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto: Ciao, sono [utOnto].
Io: Dimmi.
utOnto: Ho dei problemi a collegarmi con il server FTP dell'azienda.
Io: Per caso hai...
utOnto: (interrompendomi) guarda la settimana scorsa l'ho fatto con [Boss] e funzionava poi appena si e' scollegato non e' piu' andato.
Io: (penso) e perche' ci hai messo una settimana a dirlo? (dico) Hai lanciato il collegamento VPN?
utOnto: Certo, figuriamoci. E' la prima cosa che ho fatto. Al momento non sono in ditta e mi servirebbe risolvere. Ti potresti collegare un attimo?
Io: Ok, dammi un secondo.

Lancio la connessione remota e lascio che l'utOnto mi faccia vedere il problema.

utOnto: Allora, per farti capire (perche', ovviamente, sono io quello che ha bisogno di capire), lancio la connessione VPN...

utOnto doppioclicca sull'icona.

utOnto: Quindi aspetto che si colleghi e appaia la lucetta verde...

Nel programma appare la lucetta verde in questione.

utOnto: A questo punto io lancio il programma per il collegamento FTP...

Il programma parte correttamente.

utOnto: Cerco il nome del collegamento...

Il nome del collegamento c'e'.

utOnto: Lancio il collegamento...

L'utOnto doppioclicca ancora una volta.

utOnto: E il collegamento fall...

La connessione viene stabilita correttamente e senza il minimo rallentamento.

Io: Si?
utOnto: Guarda, fino a due minuti fa non funzionava e sono diversi giorni che cerco di collegarmi [parola poco carina].
Io: (penso) magari le altre volte avevi dimenticato di collegarti a internet, alla vpn o al cervello? (dico) potrebbe essere un problema temporaneo che...
utOnto: (interrompendomi) Ma e' una settimana che va avanti! All'inizio funziona tutto poi quando vi scollegate dopo aver fatto l'intervento smette di funzionare. Secondo me c'e' una strana influenza.
Io: Dubito molto fortemente che le due cose siano in qualche modo in relazione fra loro.
utOnto: Ma...
Io: No, guarda, non e' fisicamente possibile che la mia connessione remota influisca in qualche modo sul tuo collegamento ftp.
utOnto: Sara'...
Io: Guarda facciamo una cosa, casomai ti dovesse ricapitare fammelo sapere subito senza aspettare dei giorni cosi' posso verificare in tempo reale sia dalla tua parte che da quella dell'azienda, ok?
utOnto: Sai, non sono un esperto di informatica ma qualcosa ne capisco. Comunque grazie.
Io: Prego, figurati.

Se a tutti i clienti ai quali faccio assistenza remota si spegnessero i collegamenti FTP dopo i miei interventi a quest'ora avrei talmente tante chiamate che potrei tranquillamente smettere di occuparmi d'altro per i prossimi due o tre mesi.

mercoledì 1 settembre 2010

Alterata

Sempre Gabville. L'originale e' qui.