lunedì 17 gennaio 2011

Varie ed eventuali

Oggi e' stata una giornata interessante a livello utOntesco. Vi riporto alcune delle perle che mi e' capitato di sentire.

Perla numero 1
Quando il collegamento remoto, che di solito utilizziamo, non funziona abbiamo un'alternativa abbanstanza valida che, pero', richiede che l'utOnto in questione vada su una specifica pagina web. Che e' tutta in inglese. In genere questo problema si risolve in due modi: si manda una mail all'utOnto con il link da cliccare o gli si fa lo spelling lettera per lettera. Una volta aperto il link ci si ritrova su una pagina con i nomi dei tecnici disponibili per l'assistenza remota, si clicca sul nome che si deve contattare e fine della storia.

Io: Vai su [pagina].
utOnto: Eh?
Io: [spelling della pagina]
utOnto: Fatto.
Io: Vedi il mio nome nell'elenco?
utOnto: Si.
Io: E' cliccabile?
utOnto: Si.
Io: Ok, vai.

Passa qualche istante di silenzio.

utOnto: Ma devo cliccare sul nome?

No, vediamo se si clicca da solo.

Perla numero 2

Io: Visto che i normali collegamenti remoti non funzionano bisogna che ti faccio scaricare un altro software.
utOnto2: Dimmi.
Io: Vai su www.[altro software di collegamento remoto].com e clicca su "Download".

Passano almeno trenta secondi.

Io: Fatto?
utOnto2: Entro nel sito prima?

Potresti provare a cliccare "Download" senza entrare nel sito. Se ci riesci possiamo sempre scrivere un articolo per qualche rivista di parapsicologia.

Perla numero 3

Suona il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io], di [nome ditta].
utOnto3: Chi hai detto che sei?
Io: [Io].
utOnto3: Bravo!

Ho vinto qualche cosa?

Perla numero 4

Io: Vai su [pagina di supporto remoto della perla numero 1]
utOnto4: Fatto.
Io: Vedi il mio nome al centro? Cliccaci sopra.
utOnto4: Ehm...
Io: Che c'e'?
utOnto4: Devo premere "invio" dopo aver scritto il nome del sito?

Questo e' un altro in lizza per l'articolo di parapsicologia.

Perla numero 5

Suona il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto5: Salve, vorrei avere chiarimenti su [problema che non ho seguito io].
Io: Guardi, per questo dovrebbe parlarne con [collega] ma purtroppo ora non e' in ufficio. Se vuole, appena rientra, posso dirgli che ha chiamato.
utOnto5: Umh... ma si, dai!

Ma si, facciamo questa follia.

15 commenti:

  1. Bhè dai... sempre meglio di quel CL che ad ogni mio passaggio diceva "si ok" ... e poi scoprire che stava scrivendo appunti...sbagliati...

    RispondiElimina
  2. @Anonimo: Bel CL, un genio, non c'e' che dire. :D

    RispondiElimina
  3. Ora mi faccio odiare:

    > Io: Ok, vai.
    > utOnto: Ma devo cliccare sul nome?

    Beh, si può argomentare che "vai" è molto generico, potrebbe significare tutto da "vai a quel paese" a "vai dove si trova geograficamente il sito in questione" (prova a fargli aprire http://www.jnto.go.jp/ ).

    > Io: Vai su www.[altro software di collegamento remoto].com e clicca su "Download".
    > utOnto2: Entro nel sito prima?

    Ora, lo sappiano che è un ritardato (se non lo fosse non avrebbe bisogno di assistenza), ma in effetti il "Download" poteva essere un pulsante nella barra degli strumenti di Exploder o addirittura collegamento sul Desktop. Lui non lo può sapere: gli devi dire "Entra nella pagina e clicca sul collegamento, la scritta blu con la manina, Download".

    > utOnto3: Chi hai detto che sei?
    > Io: [Io].
    > utOnto3: Bravo!

    In effetti, questo mi sa che non ha preso il caffé quella mattina...

    > Io: Vai su [pagina di supporto remoto della perla numero 1]
    > utOnto4: Fatto.
    > ...
    > utOnto4: Devo premere "invio" dopo aver scritto il nome del sito?

    E questo ti dovrebbe far capire che "Vai sul [nome sito]" significa "Scrivi [nome del sito] nella barra di Explorer", manca la parte principale "Clicca Invio".

    > Io: Guardi, per questo dovrebbe parlarne con [collega] ma purtroppo ora non e' in ufficio. Se vuole, appena rientra, posso dirgli che ha chiamato.
    > utOnto5: Umh... ma si, dai!

    Questo non fa che confermare la mia teoria esposta di seguito.


    Nella mia esperienza sono giunto a questa conclusione: se non dici ESATTAMENTE quello che deve fare, l'utonto non fara NIENTE per "paura" di sbagliare.
    È questa paura che spinge l'utente a chiamare l'assistenza (quindi la paura è una cosa buona), tuttavia, sempre per questa paura, l'utente NON crederà mai che l'assistenza possa risolvere il problema (e questo è male, perché finirà sempre per fare di testa sua).
    La "soluzione" è molto semplice, gli utenti devono imparare ad avere MOOLTA più paura di contraddire l'assistenza, di quanto ne abbiano di sbagliare a fare qualche cosa.

    La paura è nostra amica! La migliore alleta tecnici e BOFH possano mai desiderare!

    RispondiElimina
  4. @DanieleC.:

    > Ora mi faccio odiare

    non so se Google ti ha sentito o ha percepito qualcosa ma eri finito fra lo spam. Non so se rendo... :P

    > Beh, si può argomentare che "vai" è molto generico, potrebbe significare tutto da "vai a quel paese" a "vai dove si trova geograficamente il sito in questione" (prova a fargli aprire http://www.jnto.go.jp/ )

    Se i miei utOnti partissero per raggiungere il luogo fisico del sito probabilmente a quest'ora ci sarebbe molta meno gente in giro dalle mie parti. Comunque grazie del consiglio del sito, quasi quasi ce li mando davvero. :D

    > Ora, lo sappiano che è un ritardato (se non lo fosse non avrebbe bisogno di assistenza), ma in effetti il "Download" poteva essere un pulsante nella barra degli strumenti di Exploder o addirittura collegamento sul Desktop. Lui non lo può sapere: gli devi dire "Entra nella pagina e clicca sul collegamento, la scritta blu con la manina, Download".

    Saro' io che sono strano ma se ti dico "vai su un sito e clicca questo" do per scontato che il "clicca questo" fa riferimento a qualcosa trovato nella prima parte della frase. Comunque, come dicevo, evidentemente sono io quello strano. :D

    > E questo ti dovrebbe far capire che "Vai sul [nome sito]" significa "Scrivi [nome del sito] nella barra di Explorer", manca la parte principale "Clicca Invio".

    Inizio a percepire un fondo di verita' nelle tue parole. :)
    Dici che la paura e' nostra amica? Ok, vedro' quello che si puo' fare. :D

    RispondiElimina
  5. @Daniele C.

    Son mica tanto convinto. Ti trovi il cl che clicca in ogni dove incostruttivamente, il cl che non vuole fare un beeep percui sta lì come un plc ad aspettare l'evento (e sono i peggiori perchè fan discorsi del tipo "l'azienda non mi paga per sapere/fare queste cose | si ma non ti paga nemmeno per far casini sul pc"), si ok il cl timoroso ma nemmeno tanto.

    Quanto alla paura... bhè attenzione perchè può essere un boomerang che ti torna indietro facendoti bestemiare come non mai.

    RispondiElimina
  6. @Anonimo: "attenzione perchè può essere un boomerang che ti torna indietro facendoti bestemiare come non mai" <- per questo non corro rischi, gia' bestemmio come non mai di mio, al massimo rincaro un po' la dose. :P

    RispondiElimina
  7. A me quello che sconvolge è il numero 3, quello del "bravo".

    Sarà che io becco telefonate a casa del tenore "sun mi, l'ghè?" (trad. sono io, c'è?) da cui uno deve risalire a chi è chi, perché e percome.
    Se non altro, quello che c'è, ma non c'è, è mio papà. Che ha il cellulare spento (ma non mi dire...)

    Gli altri, lo trovo normale: mi ricordano il robot Numero Cinque che metteva le crocchette a dorare in padella nella scatola, perché nelle istruzioni non c'era scritto di tirarle fuori.
    Solo che Numero Cinque aveva la scusa di essere una macchina.

    (P.S.: c'ho un picco di utenti esagerato, da che mi hai messo il link.
    Ringrazio sentitamente. La mia autostima anche)

    RispondiElimina
  8. @Locomotiva: Gia', Numero Cinque in fondo era una macchina ma ti diro' che lo preferirei a molti dei miei utOnti.
    Sono contento di sapervi felici, tu e la tua autostima. ;)

    RispondiElimina
  9. @Anonimo: "Ti trovi il cl che clicca in ogni dove incostruttivamente, il cl che non vuole fare un beeep percui sta lì come un plc ad aspettare l'evento, si ok il cl timoroso ma nemmeno tanto"

    Eh, non mi trovi d'accordo, tu mica devi rendere conto del fatto che loro lavorino o meno, ma solo dei casini sui PC, quindi se non fanno niente, non possono fare danni. La paura è un boomerang solo se non è ben dosata, perché il cl che clicca ovunque, l'ho incontrato più volte via telefono, è quello che ha paura, ma non abbastanza da bloccarsi; se avesse il terrore di dover poi rendere conto alla reincarnazione di satana dei casini sul suo PC, stai pur certo che NON farebbe nulla e per prima cosa chiamerebbe l'assistenza.

    N.B. lo so che così avrei più lavoro di assistenza diretta, ma alla lunga risparmierei il tempo di dover scovare+capire+risolvere tutti i casini che loro hanno provato a risolvere.

    RispondiElimina
  10. @Daniele C.: Esiste anche un'altra alternativa alla paura ed e' quella che sto cercando di portare avanti dove lavoro ovvero di limitare i permessi degli utOnti sulle loro macchine a veramente il minimo indispensabile. Per "minimo indispensabile" intendo:
    a. Puoi premere il pulsante di accensione;
    b. Puoi lanciare solo le applicazioni che ti servono per lavorare;
    c. Puoi spegnere il computer.
    Purtroppo, pero', ancora non sono riuscito a far prevalere questa idea...

    RispondiElimina
  11. @Bitmover: ah, la meravigliosa sensazione di limitae i privilegi... C'è un problema però: è il "Capo" che deve darti l'autorizzazione a limitare i privilegi degli utonti, quindi è sempre il "Capo" a decidere se rimettere i PC al macero (dargli agli utonti, intendo).

    Secondo te, a chi dara ascolto il tuo Boss, a te, che vai da solo una volta ogni tanto a rompere le scatole affinché tolga i privilegi, o ad una torma di utonti, ed utonte (peggio), scatenati che vanno in gruppo (chi in lacrime, chi rossi di rabbia urlando come pazzi) a "pretendere" che i privilegi siano rimessi, che così si viola la privacy, che lo denunciano, e via dicendo?

    RispondiElimina
  12. "utOnto4: Devo premere "invio" dopo aver scritto il nome del sito?"

    Beato te... Io ho quotidianamente a che fare con gente che non sa cos'è, l'invio!
    O che scrivono l'indirizzo completo di http://www nella barra di ricerca...

    RispondiElimina
  13. @Daniele C.: Quindi se entrassi nell'ufficio del Boss urlando e piangendo potrebbe darmi piu' ascolto? Umh... ;)

    @emaskew: Se puo' consolarti qualche giorno fa un utOnto mi ha chiesto "come si facevano i due punti ':'" perche' lui premeva il tasto ma continuava a venire fuori un punto solo. :)

    RispondiElimina