venerdì 25 febbraio 2011

Questi colleghi...

Oggi, fra un lavoro e l'altro, mi e' capitato di buttare un occhio alle statistiche del programma che utilizziamo per gestire i ticket di intervento. Dai dati risultavano settanta (70) ticket ancora da chiudere il che non e' bello perche' vuol dire che c'e' gente che aspettera' molto prima di vedere risolto il suo problema. In pausa caffe', faccio due chiacchiere con il collega.

Io: Senti ma hai notato quanti ticket ci sono ancora da chiudere?
Collega: Si, penso di essere io la causa.
Io: Spiegati meglio.
Collega: Mi sa che alcuni (prego notare la parola "alcuni") casi sono cose vecchie mie che devo chiudere.
Io: Potresti farlo appena hai un attimo cosi' vediamo la situazione reale?
Collega: Ok.

Passano tre giorni e la situazione non cambia. Durante una riunione, il Boss accenna l'argomento e io colgo la palla al balzo.

Boss: Ci sono molti ticket ancora aperti, bisogna che ci diamo (da leggere come "dovete guardarci subito o vi sego una gamba") un'occhiata.
Io: Ehm... Coff... Coff... Coff... (e indico il collega).

Il Boss si volta verso di lui e lo fissa.

Collega: Ok, devo chiudere qualche (notare "qualche") ticket. Dopo lo faccio.
Boss: Si, mi raccomando.

Cosi', verso il tardo pomeriggio, decido di dare un'occhiata alle statistiche.
Ticket prima della chiusura da parte del collega: 70.
Ticket dopo la chiusura da parte del collega: 16.
E si che ha detto "alcuni casi" e "qualche ticket"...

9 commenti:

  1. Assolutamente ordinaria amministrazione!
    Qualche significa "più di due", e direi che 54 sono "qualche". Che poi sia il 77% dei ticket, è un'altro discorso, ma se 16 ticket sono ancora aperti, allora forse ha senso.

    PS: scambio link?

    RispondiElimina
  2. In alcune culture, il sistema di numerazione e' inconvenzionale ai nostri occhi abituati al sistema decimale, esistono tipicamente tre "numeri" uno, due, molti

    http://numberwarrior.wordpress.com/2010/07/30/is-one-two-many-a-myth/

    RispondiElimina
  3. In questo caso vorrei che mi pagassero alcuni euro in piu.....

    RispondiElimina
  4. @angelo diego:

    Nella cultura dei CL la numerazione è: uno, molti.

    OddiNo, cultura dei CL, la vedo dura ^_^




    ~

    RispondiElimina
  5. Risolvere i problemi non è nulla. È la burocrazia collegata, che ti ammazza...

    RispondiElimina
  6. @TheKaspa: Ok, ho inserito la tua home nei miei link. ;)

    @Angelo diego: Grazie, prendo nota. ;)

    @Sabrina: Penso che tutti quelli che hanno a che fare con gli utOnti ogni santo giorno vorrebbero essere pagati di piu', indipendentemente dalla cifra che prendono. E comunque ricordatevi sempre: Tecnici Informatici Santi Subito (T.I.S.S.). :P

    @lukasbrunner: Inizio a pensare che gli utOnti creino i problemi per non farci arrivare sani di mente alla pensione e che non sia solo una questione di burocrazia... :D

    RispondiElimina
  7. > Inizio a pensare che gli utOnti creino i problemi per non farci arrivare sani di mente alla pensione e che non sia solo una questione di burocrazia... :D

    mmm, io non credo che sia così, o bisognerebbe riconoscere che gli Utonti possono essere cattivi e, come tutti noi BOFH sappiamo, bisogna essere intelligenti per essere bastardi dentro (prova tu ad inventarti supercazzole e punizioni per gli utonti senza avere un filo di acume...); ergo, a meno che tu non voglia attribuire una qualche forma di intellighenzia al Luserame in giro, mi sa che non c'è alcun tipo di malizia dietro.

    RispondiElimina
  8. @Daniele C.: Seguendo questo tuo ragionamento allora bisognerebbe chiedersi "perche' alcuni utOnti si comportano da emerite teste di [organo genitale maschile volgarmente detto] un giorno si e l'altro pure?". Purtroppo temo che per loro non valga la regola "senza intelligenza non c'e' malizia" perche' penso che l'intelligenza venga bypassata del tutto ma restino tutte le componenti negative (sarcasmo, cattiveria, pignoleria, eccetera).

    RispondiElimina
  9. Ma se manca l'intellighenzia uno può provare inutilmente ad essere sarcastico, cattivo o pignolo quanto vuole:

    UT: Eh, ma com'è che con i PiCi nuovi abbiamo gli stessi problemi di prima? Non è che non sei tu capace a fare il tuo lavoro?
    TU: dato che il PC non lo uso io, ma te, mi sa che problema si trova tra la tua seggiola e la tua tastiera.
    UT ti guarda con aria smarrita

    UT2: Ma com'è che sembra sempre che tu non stia a fare niente? Ma fai qualcosa di produttivo qui dentro?
    IO: Guarda, mi piacerebbe provare a NON lavorare sul serio e vedere quanto ci mettete, tu e gli altri, ad introiare tutto; ma dato che io sono: 1. Professionale, 2. Capace di fare il mio lavoro, non lascerei mai che i casini restino irrisolti, così come non mi permetterei mai di sparare a zero sui colleghi, riguardo mansioni che non sono le mie e che non saprei valutare. A te piacerebbe che venissi a dirti come fare il tuo lavoro?
    UT2 ti guarda con fare impaurito e imbarazzato.

    UT3: Ennonno, così non si fa bisogna organizzare, pianificare, documentare, blablalbla...
    TU (interrompendono bruscamente): a parte che tutto questo richiede tempo che non ho di mio, tu, che rompi tanto gli zebedei con l'organizzazione del tempo, ti rendi conto che stai sprecando non solo il mio tempo, ma anche il tuo. E poi ora non ho proprio voglia di discutere del mio modo di lavorare, 1. perché io non vengo da te a dirti che sbagli, 2. perché ha già avuto visita da parte di UT ed UT2 oggi, ed ho già la pazienza in riserva. Quindi fai un favore ad entrambi: LEVATI DAI COGLIONI LUSER! (lo so questa l'ho un po' plagiata...)

    P.S. ammetto che l'ultima non usa molto acume, ma anche la capacità ottenre quello che vuoi incutendo timore, anziché rompere l'anima alla gente, risalta il fatto che tu sia, se non più intelligente, più furbo di lui.

    RispondiElimina