lunedì 7 marzo 2011

Flash of Genius

Giornata quasi noiosa in ufficio. Mi domando cos'ha in programma Murphy per domani (che fra l'altro e' pure venerdi') ma lasciamo stare che e' meglio.
Squilla il telefono...

Io: Buonasera, sono [io] di [nome ditta].
utOnto: Ciao, sono [utOnto]! C'e' il tuo collega?
Io: (penso) Io cos'ho che non va? (dico) No, e' fuori da un cliente. Posso esserti d'aiuto?
utOnto: C'e' [Boss]?
Io: (penso) E dai... (dico) E' impegnato sull'altra linea telefonica. Posso esserti d'aiuto?
utOnto: Non so, e' un problema con [software che non gestiamo noi].
Io: Per quello dubito fortemente che potrebbero esserti d'aiuto [Boss] o [Collega].
utOnto: E' un problema di Excel.
Io: Ma non avevi detto che era un problema di [software che non gestiamo noi]?
utOnto: (ignorando la mia frase) Ho lanciato una stampa e poi sbidiguda antani scappellamento a destra bitumato e ora si e' bloccato.
Io: Ok, tutto bello. Un attimo che mi collego.

Apro la schermata di connessione remota ma i pc di questo cliente sono numerati tipo pc1, pc2, pc3 quindi passo a vedere gli utenti collegati. Individuo il soggetto e mi collego.

Io: Ok ci sono.
utOnto: Strano, io non vedo niente. In genere c'e' sempre un messaggio che e' iniziata una sessione remota.
Io: Scusa ma tu non sei [utOnto]?
utOnto: Si, ma non sono al mio pc ora.
Io: (penso) dirlo prima faceva brutto vero? (dico) In che pc sei?
utOnto: Non mi ricordo.

Calma... respira... pace, tranquillita' e armonia...

Io: Che nome hai usato per collegarti a quel pc quando ti ha chiesto username e password?
utOnto: [username che non esiste]
Io: Impossibile. Ritenta, sarai piu' fortunato.
utOnto: Umh, forse [altro username che non esiste]?
Io: Fuochino ma ancora no.
utOnto: Ah! E' vero! [username giusto]
Io: Ok mi sono collegato, un attimo che ved...

La frase mi muore sulle labbra. No, sul serio, non si puo' essere cosi' rintronati.

utOnto: Vedi? (muove il mouse) Excel e' bloccato.

E' vero, Excel e' bloccato, ma lo e' perche' nel mezzo dello schermo c'e' la finestrella tipica del pacchetto Office che richiede nome, cognome e iniziali la prima volta che viene lanciato. Sposto il mouse sull'arcano pulsante "Ok", lo premo e tutto torna a funzionare come per magia.

utOnto: Oh, ecco. Ora funziona tutto. Grazie!

Va bene essere utOnti, va bene non leggere lo schermo ma sul serio, se c'e' una finestra NEL MEZZO con il pulsante "OK" in primo piano, non viene il dubbio, non dico di leggere quello che c'e' scritto, che pretenderei troppo, ma almeno di pensare che forse quel pulsante l'hanno messo li' per un motivo?

18 commenti:

  1. Scusa, ma da quant'è che fai 'ste lavoro?!?!

    Una delle prime cose che ho capito sull'assistenza è che qualunque, e dico QUALUNQUE, differenza rispetto il normale funzionamento del PC, dalle icone sul dektop spostate di un millimetro al posizionamento del foglio di lavoro di word, è percepito dall'utOnto come "ERRORE IRREVERSIBILE CHE DI SICURO NON HO CAUSATO IO, MA {tu in qualsiasi forma offensiva che lui possa pensare} COLLEGANDOTI DA REMOTO QUANDO IL COMPUTER ERA SPENTO". Per loro non può esserci qualcosa di diverso, perché i merdacentrici non concepiscono che esistono anche delle altre persone che facciano quello che fanno loro in modo diverso.

    Davvero, ci sono delle volte che penso che la più grande invenzione che si possa creare è il telefono con l'esplosivo incorporato, detonabile a distanza, tipo quello de "Il Quinto Elemento".

    RispondiElimina
  2. Non dirò la tipica frase: "non so se ridere o piangere"...
    Sto piangendo... punto!

    Io direi di incominciare la rivoluzione mettendo al muro per primi questi qui...

    Poi potresti trovare la mia proposta eccessiva... ma sono punti di vista.

    RispondiElimina
  3. Se è in grado di leggere o pensare, non è un utonto...

    RispondiElimina
  4. "non viene il dubbio, non dico di leggere quello che c'e' scritto, che pretenderei troppo, ma almeno di pensare che forse quel pulsante l'hanno messo li' per un motivo?"

    No, non viene. Anzi, alle volte gli utOnti non vedono nemmeno il pulsante. Lo guardano, ma non lo vedono. E non vedono i messaggi di errore. Il cervello è in kernel panic. Dal punto di vista antropologico e psicologico è affascinante, ma dal punto di vista dell'assistenza tecnica sono quelle cose per cui la propria morte comincia a diventare un'alternativa allettante...

    RispondiElimina
  5. però effettivamente qualcosa di strano c'è: spesso gli utonti cliccano tutto il cliccabile (ovviamente senza leggere)

    RispondiElimina
  6. uuu quanti ricordi(effetto dissolvenza wibbidi wibbidi wibbidi)
    anno 1997
    soggetto: io a 16 anni
    luogo: laboratorio informatico
    episodio 1
    io: (finisco il progettino e lo mando in stampa)
    stampate: io ho finito i fogli
    io: mhhh (alzo la mano chiamando il "tecnico") hemm la stampate mi dice che ha finito i fogli
    tecnico: virus spegni spegni
    io: è?
    tecnico: è un virus spegni e usa un altro computer
    io: no ha solo finito la carta
    tecnico: aaaaaa

    episodio 2
    io: tecnico mi hai preparato il dwg che ti ho chiesto settimana scorsa
    tecnico: si è appeso dentro l'armadio con il tuo nome
    io: o gioia o gaudio (trotterello all'armadio e noto il mio dischetto attaccato alle porte metalliche con una bella calamita) perchè non ne sono stupita......tecnico ti sei mai chiesto perchè si chiamano supporti magnetici?
    tecnico: sonasegaio
    io: bhe il dischetto non funziona
    tecnico: sara stato un virus so che sono in giro

    poi un giorno raccontero delle mie mega stupidate durante la tesina alle superiori.

    RispondiElimina
  7. @Daniele C.: Purtroppo faccio questo lavoro da molti anni. La cosa che mi stupisce, in realta', come ha detto Nik qualche commento piu' in basso e' che in genere, gli utOnti, cliccano su ogni cosa senza leggere e poi si lamentano. :)

    @Lorenzo: Se dovessi mettere al muro tutti quelli come l'utOnto in questione vivrei di certo meglio ma ho qualche dubbio che alla fine del mese mi arriverebbe lo stipendio. Senza considerare, purtroppo, l'illegalita' dell'atto in questione. :P

    @lukasbrunner: Come ho detto prima, pero', questo utOnto e' fuori dalla normalita' utOntesca. In genere cliccano su ogni cosa, senza guardare, anche se ci fosse scritto "acconsenti a formattare tutto il PC da remoto?". Questo non cliccava, era come se il suo cervello avesse rimosso l'unica finestra in primo piano.

    @Nik: Esattamente quello che pensavo io. In genere cliccano su ogni cosa, anche dove non e' possibile cliccare. Poi si lamentano ugualmente, questo e' un dato di fatto, ma in genere non lasciano mai un pulsante "non cliccato". Dicono che il mondo e' bello perche' e' vario...

    @Sabrina: E' sempre un piacere leggere i tuoi commenti. :D

    RispondiElimina
  8. VOGLIAMO ANCHE UN BLOG DI SABRINA!!!!!!!!

    By Alessandra

    RispondiElimina
  9. @Alessandra: Assolutamente d'accordo. :)

    RispondiElimina
  10. Da quanto ho cominciato a capire io, il mondo si divide in due categorie d'utonti: quelli che cliccano a caso e si lamentano e quelli che non cliccano e si lamentano. In entrambi i casi non leggono i messaggi che arrivano dal sistema, altrimenti noi non avremmo lavoro...

    RispondiElimina
  11. @emaskew: Nel mio piccolo universo di utOnti, il 99,9% clicca a raffica senza preoccuparsi del messaggio scritto. Raramente, ma davvero raramente, mi capita qualcuno che non clicca e si lamenta.

    RispondiElimina
  12. @Bitmover: Se è per questo io ho visto utenti che (dato che noi il servizio tecnico lo diamo sulla rete e sui nostri software) chiamano l'assistenza per il software su cui hanno problemi e poi chiamano me per lamentarsi che quelli non hanno risolto il problema... O_o^

    Comunque, se posso uscire dal tecnico ed entrare nel commerciale, il vero problema di praticamente tutte le aziende con problemi che ho visto sta nel braccino veeeeramente corto del Boss (quando si tratta di cacciar soldi per l'ufficio, quando è per le str#####e che usa lui invece...). Basti pensare ad uno dei nostri clienti storici, dove le impiegate hanno dei client dove, veramente, non gira più nulla e ci mettono 5-10 minuti ad accendersi alla mattina, mentre il "capo" ha appena comperato il nuovissimo iPad che fa troppo figo...

    RispondiElimina
  13. stai scherzando, vero?

    no, non sull'episodio, sul fatto che ti stupisci ancora :D

    Nell'applicazione web che stiamo sviluppando (un banale cms customizzato per le esigenze di alcuni dipendenti della regione puglia) nelle (rare) occasioni in cui dobbiamo chiedere qualcosa all'utente, la nostra soluzione "standard" consiste nel creare un div bianco lattiginoso a fullpage che copra *l'intero* sito web, con un testo di *massimo* 5 parole e il campo d'immissione, possibilmente già preselezionato...

    ...e loro comunque continuano a confondersi e a non saper leggere quelle 5 parole...

    (la nostra ragazza al call center oramai ha una soluzione standard: "può leggermi ad alta voce il testo?", l'utente lo legge, senza capire, e lei lo ripete parola per parola... solo dopo lo capisce....

    RispondiElimina
  14. @Daniele C.: Io, fortunatamente, ho un Boss che e' un tecnico quindi non spende soldi in cavolate inutili ma so bene di essere in una situazione fortunata. In altre aziende ho visto esattamente quello che dici (piu' che cambiare un PC comprato nel 1980 meglio comprarsi il nuovo BlackBerry e simili).

    @ZeD: Si, in effetti dovrei smetterla di stupirmi per queste cose. A volte, pero', la stupidita' di certe persone raggiunge dei livelli da Darwin awards e viene da domandarsi come facciano a tornare a casa sani e salvi ogni sera. :)

    RispondiElimina
  15. > viene da domandarsi come facciano a tornare a casa sani e salvi ogni sera.

    Cito Davide: "perche' gli idioti sono molto fortunati...purtroppo..."

    (http://www.soft-land.org/storie/nicco01/nicco06)

    RispondiElimina
  16. @Daniele C.: Gia', troppo fortunati...

    RispondiElimina
  17. crepa la quaglia, crepa il cammello
    crepa la iena e il pipistrello
    crepa la gente piena di guai
    ma gli utonti non crepano mai

    RispondiElimina