mercoledì 27 aprile 2011

Inglese per tutti


5 commenti:

  1. Mi ricordi tanto quando mi chiesero di installare aScess e io dovetti ricorrere ai miei antenati shaolin per smettere di ridere...

    RispondiElimina
  2. @Carlo: AHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHHA aScess e' bellissimo. :D

    RispondiElimina
  3. E poi ci sono gli ibridi. Da un lato, mail scritte in italiano, ma con una densità di termini in inglese (o acronimi di termini inglesi) superiore al 70% delle parole usate - "durante le mie vacations Tizio sarà il mio deputy overall, con il target di essere up to date ASAP". Dall'altro, mail scritte con parole inglesi, ma con struttura della frase tipicamente italiana (Google Translate al confronto è Shakespeare), col risultato che non ci si capisce una beata - "The document it must be compiled by who has the access to the archive of the accountancy". Help...

    RispondiElimina
  4. @lukas
    il meglio lo danno comunque i presunti manager.Il loro favoloso modo di mischiare termini inglesi/parole italiane presuntocomplesse con una sintassi zoppicante è davvero unico.

    RispondiElimina
  5. @lukasbrunner: Odio profondamente quelli che mischiano italiano e inglese e rasentano a malapena l'uno e l'altro. Un po' come quelli che scrivono roba tipo xke', xo', kazzo. L'unico che puo' permettersi di scrivere e parlare con le "k" e' Lobo, agli altri e' proibito. :D

    @Qualunque: Mi piace la definizione delle parole "presuntocomplesse", rende l'idea. :D

    RispondiElimina