lunedì 6 giugno 2011

Il Criceto dell'utOntA

Come e' successo giovedi' scorso, neanche oggi la storia che pubblico e' farina del mio sacco ma e' di Daniele C. :)



Si parlava di criceti nel cervello degli utonti e, stranamente, mi è venuto in mente l'utOntA!
Questa tipa, che in realtà sono 4 tipe, sono tra le mie utOntE favorite, in quanto non semplicemente capiscono nulla di informatica, ma non capiscono niente in generale, o quanto meno io ho questa impressione. (Ok, devo spezzare una lancia in favore di una di loro, la quale riesce anche a lanciare un programma con un utente diverso, ma il titolo di utOnta le rimane).
Quello che è successo stamattina mi ha fatto riflettere sui cervelli degli utOnti (da questa storia è nato il mio commento).
Stamattina, appena arrivato, M, il nostro commercia, mi dice di telefonare alla solita utontA che non capisce l'orario del supporto tecnico e chiama sempre alle 8.00.

IO: Allora che succede? M, mi ha detto che hai la mail in overquota...
UT: Si, non riesco ad inviare...
IO: Semmai a ricevere. Comunque, fammi connettere che verifichiamo.

Per un paio di minuti, mentre lancio la connessione remota, lei si lamenta che non funziona niente, non può inviare o ricevere, che non può lavorare con questi disservizi, etc etc.

IO: (Una volta connesso) Allora, vediamo che dice..

Apro il client di posta, che mi informa garrulo che non c'è nessun nuovo messaggio sul server. L'ultima mail ricevuta viene dal mailer daemon ed indica che l'account ha raggiunto la dimensione di 96 Mb sui 100 massimi, quindi non è in overquota!

IO: Guarda, io vedo che l'account funziona, il messaggio dice solo che sei QUASI in overquota.
UT: Ma allora perché mi manda la mail?
IO: Per indicare che sei QUASI in overquota, ma hai ricevuto molta roba negli ultimi giorni?
UT: NO!

La mia domanda viene dal fatto che l'account è impostato per lasciare i messaggi sul server per 3 giorni. Quindi se è arrivata a tanto deve aver ricevuto molta roba, in allegato soprattutto.

IO: Vabbé senti, sto guardando sul server proprio ora e vedo che lo spazio occupato adesso è di 16 Mb, quindi non hai più problemi.
UT: Quindi?
IO: (confuso)... Non hai più problemi...
UT: Ah, ok!

Ringrazio Murphy per avermi evitato il Loop "nonhaiproblemi-quindi-nonhaiproblemi-quindi...". Sto per riagganciare.

UT: Aspetta! Ho un problema con la PEC, blablablabla.

Tra un piagnisteo e l'altro mi fa sapere che per controllare la PEC fin'ora ha soltanto usato il Webmail, ma le è scomodo perché deve mettere la password ogni volta e così non può lavorare!!!

IO: Vabbé senti, vai sul sito che vedo se posso configurartela.
UT: Ah, si! Perché ci sarà da configurare per tutti!
IO: Ok!

Io penso, le configuro l'account come IMAP, poi esporto il file .iaf e lo importo nei client degli altri utenti. Semplice.
Scovo le configurazione sul sito e le configuro l'account, dopo aver un po' penato per ottenere i dati corretti (quando Windows ha messo gli username case insensitive ha generato più ritardati di tutti gli incroci intrafamiliari del mondo; dico, come faccio a capire che è scritto sul tuo foglio in maiuscolo se non me lo dici!!!)

IO: Allora, mi sembra che funzioni..
UT: Ma mancano quelle di agosto!
IO: Non è che le avete spostate?
UT: Penso di si....
IO: E dove le avete messe?
UT: In una casella, una roba chiamata "Archiviazione".

Che, no, non so come funziona, ma sono arcisicuro che non è nel Path raggiungibile da IMAP.
Alla fine sembra che la cosa non la preoccupi, specie dopo averle spiegato che non toglie la posta dal server usando IMAP.

IO: Allora, se ora va bene metterei l'account anche sugli altri client...
UT: COOSA?!? PERCHÈ?!?
IO: ehr, mi ha detto che anche gli altri devono accedere...
UT: Nono, solo io!
IO: (Contenta lei...) Ok, ma allora perché mi hai detto "ci sarà da configurare per tutti"?
UT: Ma si, è da mettere su tutti!
IO: Ma mi hai detto che solo tu devi accedere...
UT: Si, solo io devo usarli tutti.
IO: Tutti cosa?
UT: La PEC, per tutti gli account!
IO: Tutti gli... ma quanti indirizzi sono?
UT: Circa una ventina!

Devo dire che era stata chiarissima...

IO: Vabbé se hai gli account posso...
UT: Ah, no, non li ho, ti chiamo quando li ho tutti!
IO: (Rassegnato) Va bene, chiamami allora, cia...
UT: Aspetta! Ho un errore quando apro la posta!
IO: (Avendo appena aperto il client senza vedere nulla) E dove sta?
UT: Ma si! Quando apro la prima volta mi chiede la password ed io do annulla, ma poi me lo ridà, ed io non posso lavorare così...
IO: Senti, se ti chiede la password, tu devi inserirla nel campo e mettere la spunta su "Salva la password"...
UT: Ma mi esce l'errore, e non funziona!
IO: Ok, ma che errore esce?
UT: Ah, l'errore l'ho spiegato a M quando l'ho sentito, che solo lui mi capisce!
IO: (Eccerto, sono io quello che non capisce, non questa #&$!£ che non si sa spiegare) Ma se non mi dici che messagg...
UT: L'ho detto a M, ciao!

Ed ha riattaccato, che abbia spaventato il criceto?
Comunque, ho chiesto a M ed il problema era che usciva la maschera della conferma password e lei, terrorizzata, schissava su annulla...
Mi sa che il criceto di questa ha già un piede nella fossa.

Nessun commento:

Posta un commento