venerdì 29 luglio 2011

Stare sul chi vive

Siamo nel periodo luglio-agosto e [collega] e' al primo giorno di ferie. Squilla il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Salve, vi sto chiamando dal mio cellulare perche' abbiamo problemi al centralino. Non riusciamo a passare le telefonate e nemmeno a farle.
Io: Ok, verifico e le faccio sapere.

Dopo un rapida occhiata, pero', capisco che e' un problema fuori dalla mia portata (non conosco cosi' bene il mondo dei centralini VoIP e, a voler essere onesti, NON lo voglio conoscere). Visto che e' [collega] che in genere si occupa di queste cose decido che e' il caso di dargli il buongiorno. In tutti i sensi. Per la cronaca, sono le 8:40 del mattino.

Collega: (con la voce MOOOOOOLTO assonnata) Pronto?
Io: Ehila', sono [io].
Collega: (sbadigliando) Ciao, dimmi.
Io: Senti, [cliente] ha un problema con il centralino. Dicono che non riescono a fare telefonate e nemmeno a passare quelle che ricevono.
Collega: E' gia' capitato in passato. Vai nella directory di configurazione, cambia questo e quell'altro file in questo e quell'altro modo, riavvia il centralino e sei a posto.
Io: Grazie.
Collega: Di nulla.

Butto giu', modifico i file di config del centralino e tutto torna a funzionare che e' una meraviglia. In quel momento entra il Boss.

Boss: Hai risolto il problema di [cliente] con il centralino?
Io: Si ma ho dovuto chiamare [collega].
Boss: A quest'ora? Al primo giorno di ferie? Ma sei un animale!
Io: Ma, sai, credo che [collega] bisogna tenerlo un po' sul "chi vive". Un po' di sana tensione per non farsi mancare nulla dall'ambiente di lavoro.

Il Boss se ne e' andato senza aggiungere nulla. Che io sia stato davvero cosi' bastardo? :)

12 commenti:

  1. Bad karma, amico mio, bad karma.

    Il tuo secondo giorno di ferie, con il telefonino spento, ti si pianterà sul tavolo una freccia con un ticket avvolto sopra.
    O legato su un meteorite...

    RispondiElimina
  2. E' suicida crearsi i precedenti da soli in questo modo.
    La sacralità del primo giorno, poi...

    Concordo con la locomotiva sopra. Attento alle frecce.

    RispondiElimina
  3. Sul fatto di essere stato "bastardo" dipende: se aveva la reperibilità, direi di do. In caso contrario, beh, è inutile commentare ulteriormente...

    RispondiElimina
  4. Ahi! Ahi! Stai attento... il lavoro ti sta trasformando. ;) :P

    RispondiElimina
  5. Be, ma anche $collega se l'è cercata: la prima cosa da fare quando si va in ferie (e per prima non intendo aspettare la mattina dopo) è trasformare il cellulare aziendale in un divertente giocattolo per cani, in un comodo fermaporta, zepa per mobili ciondolanti, oggetto da giocoleria o quant'altro la fantasia e la capacità di inventare scuse suggerisce...

    RispondiElimina
  6. In effetti se il collega non voleva essere disturbato, doveva perlomeno lasciare delle FAQ per i casi come questi... :)

    RispondiElimina
  7. Se avessi ricevuto una chiamata così avrei riattaccato con un vaffanculo di cuore anche al capo.
    Già oggi che è l'ultimo giorno prima di 3 settimane di vacanza le richieste assurde che ho ricevuto mi hanno ispirato violenza.
    Chi ha il coraggio di chiederti l'aggiornamento urgente di un programma il 29 luglio?

    RispondiElimina
  8. Bastardo? Sai cosa sarebbe successo se avessi provato a chiamare me il mio primo giorno di ferie?
    Che avrei trovato il messaggio di "chiamata persa" il giorno del rientro al lavoro, perché in tempo di ferie il telefono aziendale resta spento. Giustamente, se $collega non voleva essere disturbato, aveva solo da spegnere l'apparecchio.
    D'altro canto, se non ti ha mandato a ${atti_di_sodomia_passiva}, significa che tutto sommato l'aveva già messo in preventivo...

    RispondiElimina
  9. @Locomotiva: Meteorite? Meno male che ho l'ombrello grande. :P

    @Valeren: Sara' anche sacro il primo giorno di ferie ma se il collega non voleva essere disturbato poteva spegnere il cellulare, no? :)

    @Anonimo: Tutti noi in azienda abbiamo la reperibilita' in caso di disastro, ferie o meno (un centralino che non funziona con un'azienda totalmente ferma che vive di telefonate rientra nella mia categoria di "disastro"). :)

    @DaZa: Dici che devo iniziare a preoccuparmi? :D

    @Timmy Turner: Assolutamente d'accordo.

    @Evk: Esattamente. Se non ho uno straccio di documentazione su come eseguire una procedura la soluzione e' chiamare l'unica persona che la conosce. :)

    @Thal: Anche per me, oggi, e' l'ultimo giorno di lavoro prima delle ferie (2 settimane, sfortunatamente) e anche qua stanno piovendo richieste allucinanti... Consolati, sei in buona compagnia. :)

    @lukasbrunner: Io, per non sapere ne' leggere ne' scrivere, il cellulare lo spengo sempre alla sera e lo accendo quando mi sveglio. Nel mezzo l'unica cosa che deve accadere e' passare fra le varie fasi del sonno. Il cellulare che squilla non e' contemplato. :D

    RispondiElimina
  10. Se avete la reperibilità è un altro discorso.

    Avevo un collega sempre reperibile - volontario! - e chiamarlo quando era in ferie era il passatempo aziendale.

    RispondiElimina
  11. Reperibilità solo se mi si riempie il portafoglio altrimenti per quanto mi riguarda può scoppiare anche la guerra termonucleare globale

    RispondiElimina
  12. Se l'hai chiamato sul cellulare aziendale, non parlerei di "bastardaggine", ne parlerei invece se l'hai chiamato sul suo numero privato, cosa che non mi pare chiaramente specificata... ;)

    RispondiElimina