venerdì 25 novembre 2011

Dimmi il tuo foXXXXo nome!

Sono qua che sto facendo l'installazione da remoto di un antivirus (Avira) presso un cliente quando squilla il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto: Salve, ho un problema al telefono. Ho provato a staccare e riattaccare tutti i cavi ma continua a non funzionare. L'ho fatto perche' fischiava.

Nota: Il telefono di cui sta parlando e' VoIP, per la cronaca (Snom 300 per chi se lo chiedesse).

Io: (penso) Dire il tuo nome o qualche riferimento faceva brutto vero? (dico) Lei e' e chiama da?
utOnto: Ah, scusi, sono [utOnto] di [nome azienda].
Io: E' sicuro di aver ricollegato i cavi esattamente dov'erano?
utOnto: Certamente.
Io: (penso) E figurarsi (dico) Ok, pero' se non le dispiace possiamo ricontrollarli?
utOnto: Certo ma non credo che ce ne sia bisogno.
Io: Ok, mi puo' dire per cortesia dove ha agganciato il cavo di rete?
utOnto: (ignorandomi completamente) Allora qua ci sono il cavo delle cuffie, che poi sono quelle che fischiano, che e' collegato bene nella presa "cuffie".
Io: Si ma...
utOnto: (continuando a ignorarmi) Poi c'e' la presa della cornetta che, ovviamente, e' inserita nella spina "cornetta".
Io: Ok, pero' sarebbe da controll...
utOnto: (sempre senza degnarmi di attenzione) Infine c'e', dietro, uno spinotto bianco. Quello e' inserito sulla presa "PC" quindi va tutto bene.
Io: (penso) Va tutto bene un bel [organo genitale maschile volgarmente detto] (dico) No, lo "spinotto bianco" e' un cavo di rete che deve essere collegato alla presa "Net" non "PC".
utOnto: Ah.
Io: Provi a spostare quel cavo.
utOnto: Non entra nell'altra presa.
Io: Questo e' decisamente impossibile visto che sono identiche. Provi a ruotare il cavo di 180 gradi, magari.
utOnto: Ah, si, ora entra. Ah, si e' acceso il telefono, ora sempra andare.
Io: (penso) Ma guarda, a volte i miracoli accadono (dico) Provi a fare una telefonata, giusto per togliersi il dubbio.
utOnto: Si un attimo... ok, provato. Funziona. Grazie.
Io: Prego.

Neanche il tempo di appuntarmi, per un certo blog, questa nuova perla che squilla ancora il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: C'e' [Collega]?
Io: (penso) Dimenticato come ti chiami questa mattina? (dico) No, e' fuori per un intervento urgente da un cliente, posso dirgli che avete chiam...
utOnta: (interrompendomi) Le passo il titolare.
Io: (penso) Ma [sequenza interessante di parole molto poco carine]
Titolare utOnto: Si, allora quando vado nella console virtuale e clicco il pulsante in alto a sinistra non funziona niente.
Io: (penso) Ma chi stra[organo genitale maschile, sempre volgarmente detto] sei??? (dico) Scusi ma io non conosco la vostra infrastruttura ne' il vostro programma. Non posso esserle d'aiuto in questo caso, mi dispiace. So che stava cercando [Collega]. Come dicevo alla signora che ha chiamato, al momento [Collega] e' fuori sede per un intervento urgente. Se mi lascia il suo numero di telefono la faccio richiamare appena rientra in sede.
Tu: [numero].
Io: Ok, graz...

Tu-tu-tu-tu.

Io: Ma [sequenza di parole seriamente poco carine rivolte al Titolare utOnto e a tutti i suoi parenti fino ai suoi avi]. Dire "buongiorno", "arrivederci", "grazie, attendo una chiamata" e' troppo eh?

Sul serio, certa gente bisognerebbe richiamarla giusto per dire: dimenticato di dire "buongiorno", idiota?

10 commenti:

  1. Ammazza che simpatia... ma non puoi trattarli alla pari?
    Io oggi sono di ferie, vado a montare cucina e bagno nel nuovo appartamento,almeno non ho che fare con l'IT.
    L'altro giorno hanno sbagliato a spostare la presa di rete un pc nel mio ufficio e mi sono ritrovato col mio desktop che andrebbe attaccato dalla parte diametralmente opposta della stanza...rghmmmrmnemrghhh...
    Buona giornata!

    http://kidpix.wordpress.com

    RispondiElimina
  2. 'Sùn mì, l'ghe?'

    Questa la telefonata classica, a casa mia.
    Traduzione, sono il cugino della sorella di quello che ha sposato la vicina di casa della compagna delle medie, c'è il papà che ho da fargli vedere una ringhiera.

    Eh, la sintesi...

    RispondiElimina
  3. Tu: " Buongiorno sono lo schiavo "
    CL: " Non va la VPN "
    Tu: " ... Mamma? Sei tu, mamma? E' buio qui in cantina, portami via "

    Se anche dovesse richiamare, appena sentirà la tua voce metterà giù.
    E se non ci sono testimoni, non potranno mai avere la certezza che tu abbia risposto così.

    RispondiElimina
  4. Quando facevo segretariato spinto durante il dottorato, ogni tanto telefonava all'ufficio del mio tutor qualche Grande Ditta. Rispondevo, e di là una voce femminile (qualche segretaria, ritengo) diceva subito "Resti in linea, prego" e mi metteva in attesa (per girare la chiamata a qualche pezzo grosso, immagino). Tu mi chiami, e poi mi metti in attesa? Sì, come no? Giù la cornetta. Mai saputo chi fossero...

    RispondiElimina
  5. "spinotto bianco"????? Quale "spinotto bianco" sullo snom????? Da qaundo lo snom ha uno "spinotto bianco"??????




    ~

    RispondiElimina
  6. @kidpix: Magari potessi trattarli come loro trattano me. Magari.

    @Locomotiva: Il bello e' che e' raro trovare una via di mezzo. O ti dicono due parole sperando che tu capisca la divina commedia che c'e' dietro oppure parlano per otto ore per esprimere un concetto di qualche parola al massimo.

    @Valeren: Purtroppo essendo in openspace e raramente da solo non e' una tattica attuabile ma grazie per il suggerimento. :D

    @Anonimo: Spinotto bianco = cavo di rete ma, come avrai notato nella storia che ho scritto, se dico "cavo di rete" mi vanno in panico. :P

    RispondiElimina
  7. Ma insomma, anche tu non lamentarti: il primo utonto ti ha detto salve...! ;)

    RispondiElimina
  8. @Trantor: Ma sai che non ci avevo fatto caso? :D

    @Locomotiva: LOL! Era una vita che non vedevo Andy&Norman. :D

    RispondiElimina
  9. "Oops... ho perso il biglietto col numero da passare al collega... Cose che capitano! Ehehe!" ;) :P

    RispondiElimina