mercoledì 30 novembre 2011

La vigilia di Natale



martedì 29 novembre 2011

L'angolo della soluzione: Log degli accessi da Cisco e Watchguard verso un syslog server

NOTA STRAMALEDETTAMENTE MOLTO BENE: Le soluzioni che pubblichero' hanno funzionato quando le ho applicate ma non mi assumo assolutamente NESSUNA responsabilita' nel caso in cui una di queste soluzioni vi incasinasse tutta l'azienda anziche' risolvere il problema. Siete stati avvisati e, nel caso ci fosse qualcosa di poco chiaro, siete pregati di rileggere questa nota finche' non vi si fissa nel cranio come si deve (e qua mi rivolgo piu' che altro agli utOnti). :)


Log degli accessi da Cisco e Watchguard verso un syslog server

Lato Cisco

Sul Cisco 2811, sul quale ho fatto le prove, occorre usare questi comandi per abilitare il log verso un syslog esterno:

logging countTimestamp sui messaggi.
logging userinfoImportante altrimenti non vengono registrate le informazioni di accesso in "enable"/"disable".
login block-for 60 attempts 5 within 60Se non c’e' questa regola e' possibile che i login errati non vengano registrati correttamente (almeno da quanto dicono su un forum Cisco).
login on-failure log
login on-success log
logging trap notificationsSe si vogliono registrare solamente gli accessi sbagliati bisogna impostare il logging trap a warning anziché notifications.
logging source-interface FastEthernet0/0Opzionale
logging IP"IP" e' l'IP esterno, nel mio caso del Watchguard, su cui viene fatto un NAT verso l'indirizzo in LAN del syslog server.


Lato Watchguard
Per forwardare i pacchetti syslog del router basta creare una regola di syslog con NAT all'indirizzo interno del syslog server e, MOLTO IMPORTANTE, andare nel Policy Manager -> Setup -> Default Threat Protection -> Blocked Ports e rimuovere la porta 514 altrimenti non passano i pacchetti del syslog.
Per, invece, attivare il log del Watchguard basta andare, sempre nel Policy Manager, in Setup -> Logging e attivare l'opzione del syslog ricordandosi di andare in "Configure" per specificare cosa deve loggare.

lunedì 28 novembre 2011

Noi siamo tecnici!

In genere non ho particolari problemi a parlare con gli utOnti indipendentemente dal cliente, dopo un po' di anni in questa azienda ormai conosco tutti quindi so come comportarmi con una o con l'altra persona. C'e' un'azienda, pero', in cui c'e' un utOnto Tecnico particolarmente odioso. Per mia fortuna, in genere i loro problemi sono seguiti da [collega] ma in qualche rara occasione devo essere io a intervenire.
Suona il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto Tecnico: No, perche' cosi' non si puo' andare che poi zikzak e poi non funziona niente il server dico, non i PC che poi ci sarebbe da parlare anche dei telefoni ma non e' questo il caso vorrei quindi che interveniste per sistemare il problema.

Parole testuali.

Io: (penso) Ovviamente cose tipo "buongiorno" sono merce rara (dico) Potrebbe spiegarmi meglio qual'e' il problema?
uT: Avrei bisogna che aprite (nota: non e' un errore mio di scrittura, riporto le parole testuali dell'utOnto) il server, ci guardate e mi dite cosa c'e' che non va perche' qua ogni giorno puff ecco e quello e' sparito e poi puff e' sparito anche quell'altro. Bisogna fare qualcosa.

Ancora una volta parole testuali.
Se non altro, ora, so piu' o meno che c'e' qualche problema al server. Cosa, ovviamente, non mi e' dato saperlo e so perfettamente che sarebbe inutile chiedere a questo utOnto di "spiegarsi meglio". Ragion per cui, mi collego al server armato di santa pazienza e inizio a dare un'occhiata alle cose "classiche" per cui ci chiama quest'azienda. Dopo neanche cinque minuti scopro che nel loro (sarcasmo) bellissimo e utilissimo (/sarcasmo) antivirus sono presenti svariate decine di segnalazioni di file infetti che non si riescono a eliminare. Cioe' sarebbe meglio dire che il LORO antivirus non riesce a eliminare, ma lasciamo stare.
Visto, per l'appunto, che non e' affar mio gestire le scansioni antivirus, la console dell'antivirus e ogni altra cosa legata a quel cavolo di software, richiamo (sfortunatamente) l'utOnto Tecnico di poco fa.

Io: Salve, la chiamavo per...
uT: (interrompendomi) Eh si, pero', allora, cosa c'e' questa volta sul server? Che poi bisogna che parliamo anche con cioe' dei telefoni per non parlare dei PC che sono lenti che pero' questa non e' il luogo per farlo.
Io: (ignorandolo) Come le stavo dicendo, l'ho chiamata per aggiornarla sulla situazione. Ho fatto qualche analisi e sembra che il problema al server sia legato a dei virus che...
uT: (interrompendomi ancora) Guardi, non so se lo sa, ma noi siamo tecnici!

Considerando che hanno un antivirus che fa schifo, che ci chiamano per ogni cavolata (e "per ogni cavolata" intendo dire anche se il monitor del PC e' spento) e che questo qua e' un tizio che ha spento un gruppo di continuita' a server ACCESI perche' "faceva bip" (parole testuali), non saprei proprio come rispondere se non utilizzando insulti a lui e ai suoi antenati.

venerdì 25 novembre 2011

Dimmi il tuo foXXXXo nome!

Sono qua che sto facendo l'installazione da remoto di un antivirus (Avira) presso un cliente quando squilla il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto: Salve, ho un problema al telefono. Ho provato a staccare e riattaccare tutti i cavi ma continua a non funzionare. L'ho fatto perche' fischiava.

Nota: Il telefono di cui sta parlando e' VoIP, per la cronaca (Snom 300 per chi se lo chiedesse).

Io: (penso) Dire il tuo nome o qualche riferimento faceva brutto vero? (dico) Lei e' e chiama da?
utOnto: Ah, scusi, sono [utOnto] di [nome azienda].
Io: E' sicuro di aver ricollegato i cavi esattamente dov'erano?
utOnto: Certamente.
Io: (penso) E figurarsi (dico) Ok, pero' se non le dispiace possiamo ricontrollarli?
utOnto: Certo ma non credo che ce ne sia bisogno.
Io: Ok, mi puo' dire per cortesia dove ha agganciato il cavo di rete?
utOnto: (ignorandomi completamente) Allora qua ci sono il cavo delle cuffie, che poi sono quelle che fischiano, che e' collegato bene nella presa "cuffie".
Io: Si ma...
utOnto: (continuando a ignorarmi) Poi c'e' la presa della cornetta che, ovviamente, e' inserita nella spina "cornetta".
Io: Ok, pero' sarebbe da controll...
utOnto: (sempre senza degnarmi di attenzione) Infine c'e', dietro, uno spinotto bianco. Quello e' inserito sulla presa "PC" quindi va tutto bene.
Io: (penso) Va tutto bene un bel [organo genitale maschile volgarmente detto] (dico) No, lo "spinotto bianco" e' un cavo di rete che deve essere collegato alla presa "Net" non "PC".
utOnto: Ah.
Io: Provi a spostare quel cavo.
utOnto: Non entra nell'altra presa.
Io: Questo e' decisamente impossibile visto che sono identiche. Provi a ruotare il cavo di 180 gradi, magari.
utOnto: Ah, si, ora entra. Ah, si e' acceso il telefono, ora sempra andare.
Io: (penso) Ma guarda, a volte i miracoli accadono (dico) Provi a fare una telefonata, giusto per togliersi il dubbio.
utOnto: Si un attimo... ok, provato. Funziona. Grazie.
Io: Prego.

Neanche il tempo di appuntarmi, per un certo blog, questa nuova perla che squilla ancora il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: C'e' [Collega]?
Io: (penso) Dimenticato come ti chiami questa mattina? (dico) No, e' fuori per un intervento urgente da un cliente, posso dirgli che avete chiam...
utOnta: (interrompendomi) Le passo il titolare.
Io: (penso) Ma [sequenza interessante di parole molto poco carine]
Titolare utOnto: Si, allora quando vado nella console virtuale e clicco il pulsante in alto a sinistra non funziona niente.
Io: (penso) Ma chi stra[organo genitale maschile, sempre volgarmente detto] sei??? (dico) Scusi ma io non conosco la vostra infrastruttura ne' il vostro programma. Non posso esserle d'aiuto in questo caso, mi dispiace. So che stava cercando [Collega]. Come dicevo alla signora che ha chiamato, al momento [Collega] e' fuori sede per un intervento urgente. Se mi lascia il suo numero di telefono la faccio richiamare appena rientra in sede.
Tu: [numero].
Io: Ok, graz...

Tu-tu-tu-tu.

Io: Ma [sequenza di parole seriamente poco carine rivolte al Titolare utOnto e a tutti i suoi parenti fino ai suoi avi]. Dire "buongiorno", "arrivederci", "grazie, attendo una chiamata" e' troppo eh?

Sul serio, certa gente bisognerebbe richiamarla giusto per dire: dimenticato di dire "buongiorno", idiota?

giovedì 24 novembre 2011

mercoledì 23 novembre 2011

Aggiungere dettagli, please



martedì 22 novembre 2011

L'angolo della soluzione: Exchange, Outlook 2007 ed errore 0x80190194

NOTA STRAMALEDETTAMENTE MOLTO BENE: Le soluzioni che pubblichero' hanno funzionato quando le ho applicate ma non mi assumo assolutamente NESSUNA responsabilita' nel caso in cui una di queste soluzioni vi incasinasse tutta l'azienda anziche' risolvere il problema. Siete stati avvisati e, nel caso ci fosse qualcosa di poco chiaro, siete pregati di rileggere questa nota finche' non vi si fissa nel cranio come si deve (e qua mi rivolgo piu' che altro agli utOnti). :)


Exchange, Outlook 2007 ed errore 0x80190194

Se si dovesse presentare un errore contenente il testo seguente fra i messaggi di posta elettronica
12.49.30 Rubrica fuori rete di Microsoft Exchange
12.49.30 0X80190194

Bisogna andare sul server Exchange e lanciare questi due comandi:
  1. net stop MSExchangeFDS
  2. net start MSExchangeFDS
Poi, nei log del sistema sotto la voce "Application", verificare i messaggi con ID 1008.
Se viene restituito un "Process MSExchangeFDS.exe (PID=3652). Offline Address Book data synchronization task has completed successfully. OAB name: "Default Offline Address Book", Guid: cb1b9b99-e475-4f69-a0cf-e315920d36a9" vuol dire, in teoria, che il problema e' stato sistemato.
Per testarlo andare in Strumenti -> Invia/Ricevi -> Scarica rubrica e vedere se viene restituito un errore.

lunedì 21 novembre 2011

Mi sono twitterato

Alla fine mi sono detto "ma si, proviamolo" e quindi ho aperto un account su Twitter (che vedete nell'elenco sulla destra). Non so ogni quanto lo aggiornero' ma cerchero' di mettere quelle piccole perle che mi capitano di tanto in tanto che sono troppo brevi per una storia o non mi danno idee per una vignetta. :)

La fuga dei cervelli

Per "fuga dei cervelli" non mi riferisco ai ricercatori italiani che se ne vanno all'estero ma ai cervelli degli utOnti che fuggono terrorizzati dai corpi che li ospitano.
Quella che segue e' una carrellata di telefonate che mi sono capitate nel corso dell'ultima settimana. Se i cervelli di questi signori non sono gia' scappati, saranno sulla soglia della porta con i bagagli in mano.

Prima telefonata...

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto1: Ciao, sono [utOnto1].
Io: Dimmi.
utOnto1: Mi ha dato un errore "cardos API" bla bla bla. Ho cliccato sul pulsante che diceva "premi OK per chiudere la finestra" ma dopo non sono riuscito a salvarlo. Sai cos'e'?
Io: Prima di tutto "cardos API bla bla bla" (si, ha detto TESTUALMENTE "bla bla bla") non e' un errore a meno che i programmatori non siano particolarmente mattacchioni oppure ubriachi. Seconda cosa non so nemmeno cosa siano le cardos API ne' che programma le utilizza e per finire non e' che magari potevi prendere uno screenshot PRIMA di premere su quel pulsante?
utOnto1: Ehm...
Io: La prossima volta che ti capita quell'errore lo salvi e DOPO premi sul pulsante.
utOnto1: Sara' fatto.
Io: (penso) Seeeeeeeeee

Seconda telefonata...

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta]
utOnto2: Ciao, sono [utOnto2]. Ho un problema al mio PC ma al momento non sono in sede. Potresti collegare per dare un'occhiata?
Io: Si, aspetta... Ok, c'e' il salvaschermo attivo con password. Potresti dirmi qual'e' per cortesia?
utOnto2: La mia password e' "pippo" e via discorrendo (parole testuali).
Io: No, "e via discorrendo" un bel niente. Io mica la so la tua password quindi mi serve tutta.
utOnto2: Ah, ok. E' [password].
Io: Grazie.

Terza telefonata...

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto3: La VPN non va.
Io: (penso) Buongiorno? Come stai? Ciao, da quanto tempo! No, eh? (dico) Un attimo che mi collego.

Qualche secondo dopo sono collegato al PC dell'utOnto, doppioclicco sul collegamento VPN, inserisco login e password e funziona tutto perfettamente.

Io: Quindi?
utOnto3: Ma non hai visto, quando apri il programma, quell'errore nella prima pagina?
Io: Si ma fa riferimento all'ultimo tentativo di connessione. Tu hai provato a collegarti?
utOnto3: Beh... no. Vedevo l'errore e pensavo che non dovevo premere su "connetti".
Io: (penso) Logico, non fa una piega. Come spegnere la propria automobile ovunque ci si trovi non appena si accende la spia della riserva (dico) La prossima volta premi su "connetti" e, se ti da un errore e solamente in questo caso, mi chiami.
utOnto3: (un po' deluso) D'accordo.

Quarta telefonata...

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto4: Ciao, ho problemi con la stampante. Potresti collegarti?

Nota: In questa azienda le login e i nomi dei PC sono chiamati tipo "postazione1", "postazione2", eccetera quindi, visto che ci sono piu' di cento PC, non ho modo in tempi rapidi di sapere chi e' che sta usando una postazione (e manco mi interessa saperlo a dire il vero).

Io: Qual'e' la tua postazione cosi' mi collego al PC giusto?
utOnto4: E' questa qui (parole testuali).
Io: Perfetto ma visto che non siamo nella stessa stanza non e' che mi diresti anche quale (penso) [organo sessuale maschile volgarmente detto] (dico) e'?
utOnto4: Ah, giusto. [postazione].
Io: Grazie.

E per finire, quinta telefonata...

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto5: Ciao, ho un problema con un'icona.
Io: Problema del tipo?
utOnto5: Quando la clicco non parte il programma. Vedi? Ti sto indicando l'icona con il mouse proprio adesso. E' questa che mi da problemi.
Io: Considerando che non sono collegato al tuo PC difficilmente riesco a vedere cosa stai indicando.

Inizio a pensare che i miei utOnti mi abbiano scambiato per l'architetto di Matrix.

venerdì 18 novembre 2011

E' ovvio, no?

Se c'e' una cosa che veramente non sopporto, sono quegli utOnti che ti scrivono due parole, ma veramente due di numero, dalle quali io dovrei ricostruire tutto quello che e' successo e ogni disastro che hanno combinato che li ha condotti al problema che hanno segnalato. La cosa bella e' che a queste persone non c'e' verso di fargli capire che non sono un indovino, che Odino non mi ha regalato la sfera di cristallo e che non c'e' verso che io riesca a risolvere un problema se non mi viene spiegato per bene cos'e' successo.
Oggi, tanto per cambiare, e' arrivato il ticket di un utOnto che, da questo punto di vista, e' particolarmente affezionato a risparmiare ogni carattere a disposizione, neanche pagasse per inviarli.


*********************************
From: utOnto
To: Supporto tecnico
Subject: accesso cartelle
Body: accesso cartelle
*********************************

Ora, seriamente, voi che cosa [organo genitale maschile volgarmente detto] capite da un messaggio del genere? Ok, ha un problema di accesso a delle cartelle ma quali? Sul suo PC, su uno dei cinque server dell'azienda? Sul server FTP? In quell'enorme buco vuoto che c'e' al posto del suo cervello? So bene che e' perfettamente inutile perdere tempo quindi chiamo il soggetto.

utOnto: Si?
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta]. Ti chiamavo per il ticket che hai inviato.
utOnto: Vai.
Io: Vai cosa? Sara' meglio che mi spieghi per bene cos'e' successo perche' difficilmente riesco a capirlo dalla segnalazione che hai fatto.
utOnto: Allora, e' successo questo. Io ho lanciato il collegamento VPN con la sede centrale, ho inserito nome utente e password e si e' collegato correttamente quindi ho lanciato il programma FTP, ho inserito le credenziali e mi sono collegato al server. Una volta all'interno, pero', ho problemi ad accedere alle cartelle [cartella1] e [cartella2].

Seriamente, mi dite come cavolo facevo ad arrivare a pensare a una cosa simile dal ticket che aveva aperto?

Io: Ok, ora vedo di dare un'occhiata al server e ai permessi a quelle cartelle. Ti chiederei pero' la cortesia, per la prossima volta, di essere piu' specifico quando apri le segnalazioni perche' altrimenti dobbiamo perdere tempo in due, tu a spiegarlo ancora e io a chiedertelo.
utOnto: Vai tranquillo.
Io: (penso) Dalle mie parti dicono che "Tranquillo e' morto in + [parte anatomica umana destinata all'eliminazione delle scorie, volgarmente detta - "lo"] + [segmento che delimita un poligono] e suo fratello e' ancora in galera" (dico) Ci conto.

Si, ci conto, e soprattutto ci credo.

mercoledì 16 novembre 2011

VoIP-phobia



martedì 15 novembre 2011

Voglia di lavorare

Se oggi, la mia voglia di lavorare dovesse essere rappresentata come una bicicletta, direi che l'immagine che ci arriva piu' vicino e' questa qua:
















Fra l'altro uno dei miei gatti (oggi sto lavorando da casa) che mi dorme sul braccio non aiuta affatto.


L'angolo della soluzione: Rimozione dei file PST fantasma o bloccati

NOTA STRAMALEDETTAMENTE MOLTO BENE: Le soluzioni che pubblichero' hanno funzionato quando le ho applicate ma non mi assumo assolutamente NESSUNA responsabilita' nel caso in cui una di queste soluzioni vi incasinasse tutta l'azienda anziche' risolvere il problema. Siete stati avvisati e, nel caso ci fosse qualcosa di poco chiaro, siete pregati di rileggere questa nota finche' non vi si fissa nel cranio come si deve (e qua mi rivolgo piu' che altro agli utOnti). :)


Rimozione dei file PST fantasma o bloccati

Dovesse capitare anche a voi vi spiego come rimuovere i files in questione:
  1. Andate nei registri di windows. Se siete su un Windows "moderno" (credo da XP in poi) andate in HKCU\Software\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Windows Messaging Subsystem\Profile;
  2. Qua troverete il nome del profilo. Se e' standard dovrebbe essere "outlook". Dentro "outlook" ci sono tutti i collegamenti ai PST che Outlook carica quando si avvia. Se cliccate su una delle chiavi di registro che ci sono vi appaiono una serie di sotto-chiavi in esadecimale;
  3. Per trovare il file PST da eliminare dovete fare doppio-click sulla chiave chiamata "001f3001" dov'e' riportato il nome del collegamento che vi appare in Outlook.

lunedì 14 novembre 2011

Simpatici e antipatici

Sono qua che mi sto divertendo come un matto (e sono sincero) a configurare un Nagios per monitorare ogni server, switch, router, firewall e telefono VoIP che abbiamo sparsi per mezza Italia quando mi arriva il ticket di un cliente.

************************************
From: utOnta
To: Supporto tecnico
Il programma [software che non gestiamo noi] mi restituisce l'errore [errore]. Avrei bisogno di sbloccarlo perche' e' di fondamentale importanza per il mio lavoro.
************************************

Non ricordo neppure io quante volte ho detto a questa utOnta che quel software non lo gestiamo noi, non sappiamo come si apre, come funziona e, soprattutto, cosa significano i messaggi di errore che restituisce. Penso, comunque, che sia un numero con almeno due zeri. In ogni caso, visto che il Nagios puo' aspettare, provvedo a contattare per l'ennesima volta l'utOnta in questione.

utOnta: Si?
Io: Ciao, ti chiamavo per il ticket che hai aperto. Volevo dirti che...
utOnta: (interrompendomi) Il problema deve essere risolto velocemente perche' devo utilizzare con urgenza il programma.
Io: Mi fa piacere ma vorrei ricordarti, per l'ennesima volta, che quel programma non l'abbiamo fatto noi e nemmeno lo gestiamo quindi e' perfettamente inutile che ci apri delle segnalazioni di errore.
utOnta: Ma tu, personalmente, non l'hai mai usato?
Io: (penso) Problemi di udito questa mattina? (dico) No, mai usato in vita mia.
utOnta: E non puoi sistemarlo?
Io: (penso) GROSSI problemi di udito questa mattina? (dico) E come potrei non conoscendolo?
utOnta: Dai, fai una magia.

Le cose sono due: o l'utOnta deve prendere al piu' presto un appuntamento con il centro Amplifon piu' vicino oppure mi sta prendendo in giro (si, ok, so gia' che e' la terza opzione ovvero "aveva il cervello spento").

Io: Una magia?
utOnta: Si, dai, anche se non l'hai mai usato pensavo...
Io: Apri un ticket con il supporto tecnico del programma. Altro non posso fare.
utOnta: Ok, ho capito.
Io: (penso) Seeeeeeeeee

Butto giu' la telefonata domandandomi quanto tempo passera' prima di risentire l'utOnta ma non faccio in tempo neppure a guardare il monitor che quel maledetto telefono suona ancora.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta2: Ciao, ho un problema al PC.
Io: Del tipo?
utOnta2: Non riesco a navigare su Internet.
Io: Ok, avrei bisogno di collegarmi al computer. Posso farlo ora?
utOnta2: Ah, avevo spento il PC che stavo andando in pausa. Vuoi che te lo riaccenda?
Io: Se vuoi posso guardarci al tuo rientro, non e' un problema.
utOnta2: No, meglio ora che dopo mi serve subito.
Io: Ok, aspetto in linea.

Sento che utOnta2 fa un po' di casino con il telefono (appoggia la cornetta sulla scrivania, la riprende in mano, le scivola, la prende in mano un'altra volta, eccetera) quindi passa la cornetta all'utOnta accanto a lei.

utOnta2: (rivolta a utOnta3) Intrattienilo mentre accendo il PC.
utOnta3: (rivolta a utOnta2) Eh?
utOnta2: (rivolta a utOnta3) Ho in linea il tecnico del PC. Intrattienilo che devo accendere il PC.
utOnta3: (rivolta a me) Ehm... ciao.
Io: Ciao, comunque se anche mi mettete in attesa non e' che mi offendo.
utOnta3: Ah, ok. Ciao.

E parte la musichetta. Mi fa piacere, pero', tutta questa premura nei miei confronti, sono quasi commosso anzi. Comunque l'attesa e' breve e dopo poco il problema al PC e' risolto. Qualche decina di minuti dopo, mentre ho ripreso a lavorare sul Nagios, mi arriva un ticket di un utOnto.

*******************************
From: utOnto
To: Supporto tecnico
Ho un problema alla posta elettronica. Ora sono fuori azienda, potete contattarmi al cellulare? Grazie.
*******************************

Recupero il numero di telefono del soggetto e lo chiamo.

utOnto: Sono [utOnto]. Chi parla?
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta]. Ti chiamavo per quel problema che hai segnalato.

Silenzio.

Io: Hello?
utOnto: Sono [utOnto]!
Io: (penso) Ma dai? Giura...

Considerando che l'ho chiamato al cellulare dopo che me l'ha chiesto lui nel ticket e che ha risposto presentandosi non ho ben capito se gli si e' resettato il cervello a meta' della conversazione o era semplicemente impallato di suo. Voi che dite? :)

venerdì 11 novembre 2011

Un genio all'opera

Oggi ho avuto a che fare con un Tecnico utOnto estremamente utOnto e dannatamente poco Tecnico. In realta' non ho avuto a che fare direttamente io con lui ma ero presente nella stessa stanza mentre il soggetto in questione parlava con un normale utOnto. Lascio a voi stabilire chi dei due e' quello messo peggio. :)
Sono in una stanza e sto collegando alcuni nuovi PC in rete. Insieme a me, come gia' detto, c'e' Tecnico utOnto e utOnto che stanno discutendo a qualche metro di distanza. Riporto le parole esattamente come sono state pronunciate.

Tecnico utOnto: (con un cavo PS2 in mano): La presa verde e' l'USB che alimenta il monitor.
utOnto: Eh?
Tu: Ho detto che la presa verde e' l'USB che alimenta il monitor.
utOnto: Non ho capito.
Tu: Bah, lascia fare a me.

Io mi sono fermato per alcuni secondi cercando di decifrare cosa cavolo volesse dire il Tecnico utOnto ma poi ho rinunciato e ho continuato il mio lavoro. Dopo pochi secondi, pero', il magnifico duo si fa sotto ancora.

utOnto: (indicando uno dei PC vecchi che sto sostituendo) Bisogna che formatti questo PC che lo dobbiamo mettere in magazzino.
Tu: Formattarlo? Che bisogno c'e'? Basta disinstallarlo.
Io: (uscendo da sotto una scrivania) Mi spiegheresti come fai a disinstallare un PC?
Tu: Lascia fare a me.

Non e' il mio lavoro, non voglio continuare questa discussione e non me ne puo' fregare di meno, quindi faccio spallucce e passo a un altro PC. Purtroppo il dinamico duo ha la stessa idea e si concentra su un altro problema.

utOnto: Passami il cavo del monitor.

Tu guarda i cavi sparsi su tutta la scrivania modello polipo cyberpunk, ne prende uno a caso e lo passa a utOnto.

utOnto: Ho detto quello del monitor!
Tu: Questo E' quello del monitor!
utOnto: (indicando una porta USB) Ma non vedi che la presa e' diversa?

Tu guarda il cavo poi lo ripone quindi afferra il cavo HDMI del monitor, lo guarda come io guarderei uno scoiattolo nero tenebra che sputa fiamme e parla con la voce del cantante dei Sepultura e fissa utOnto.

utOnto: Allora? Mi passi il cavo del monitor?
Tu: Aspetta un attimo, questo cavo USB dove lo infilo?

Una mezza idea ce l'avrei ma la tengo per me e continuo a lavorare.
L'incredibile duo riesce a collegare ogni cosa quindi accende il PC e si mette a fare non so quale cosa. Di tutto quello che si dicono, colgo uno scambio di frasi particolarmente interessante.

Tu: Devi cliccare qui per fare l'operazione che dici.
utOnto: Guarda che e' questo, il pulsante da cliccare.
Tu: Ah, si vede che devo impararne ancora di cose.

Pareri? :)

giovedì 10 novembre 2011

Il dizionario utOntese-Italiano

Per venire in aiuto di tutti coloro che intraprenderanno la carriera di tecnici IT o per coloro che gia' sono entrati nel tunnel, porto alla vostra attenzione un fantastico dizionario "utOntese-Italiano" con cui tradurre, in un linguaggio comprensibile, le frasi che gli utOnti pronunciano quotidianamente.
Chi vuole partecipare alla stesura mi mandi una mail al solito indirizzo o lasci un commento a questo post. ;)


utOnteseItaliano
Ciao! Gia' che ti vedo, avrei un problemino...Sei alla macchinetta del caffe', ma non ho voglia di compilare una richiesta. Romperti le scatole quando meno te lo aspetti e' piu' comodo.
Dove devo premere adesso? (nota: il tecnico non sta guardando il monitor o e' al telefono e l'utOnto non ha fornito altre spiegazioni precedenti)Sono sul sito X per fare Y, ho messo i miei dati di Carta di Credito/Debito/Firmato testamento a loro Favore e c'e' un messaggio che non ho voglia/non so leggere/non capisco ma tanto se chiedo a te senza dirti niente mi darai sicuramente la risposta giusta!
E' successo di nuovo!Nonostante mi sia stato spiegato come compiere una procedura e ripetuto numerose volte in altrettanto numerose situazioni diverse, siccome non ho voglia di imparare, mi sono ostinato a farlo nel modo che mi era stato espressamente proibito, che e' l'unico che conosco e che quindi non devo imparare, poiche' in passato aveva gia' provocato numerosi problemi, come lo sfasamento dell'etichettatura dei pacchi della seconda linea di smistamento, facendo in modo che la macchina incolli l'etichetta con il destinatario del pacco A sul pacco B, l'etichetta col destinatario del pacco B sul pacco C, e via cosi' fino a quando i pacchi non cominciano a tornare indietro, giorni dopo, con i clienti incazzati e pericolosi come calabroni a cui e' appena stato rotto il nido.
Ho appena aperto Outlook e tutta la posta che avevo non c'e' piu'!Ho lavorato mezza giornata su Outlook e avendo poco spazio sul server ho deciso di fare un po di pulizia ed ho selezionato tutte le mails che avevo, le ho cestinate e ho fatto anche "svuota cestino". Poi mi sono accorto che mi servivano.
Ho cancellato per sbaglio un file, puoi recuperarlo dal backup?Ho selezionato il file, ho premuto il tasto "canc" e, quando Windows mi ha chiesto se confermavo l'eliminazione, io ho premuto "si".
Ho gia' fatto quello che mi hai chiesto!No, non ho assolutamente fatto quello che mi hai chiesto, anche se si trattava di premere un pulsante e aspettare un secondo.
Ho gia' spento e riacceso il pc.Non ho mai spento il pc, e' acceso dal mio primo giorno di lavoro otto anni fa ma tanto lo so che non serve a niente spegnerlo e lo dite solo per farmi perdere tempo.
Ho inserito nella whitelist del proxy il sito $any-stupid-site ma gli utenti continuano a non vederlo! Sono strasicuro di aver fatto bene quindi e' il proxy che non funziona!Anziche' vedere gli esempi funzionanti, ho inserito il sito scrivendolo male e non ti diro' mai com'e' veramente ma insistero' a leggertelo nella sintassi corretta sostenendo che e' quello che vedo sullo schermo.
Ho un problema urgentissimo!Il mio problema non e' affatto urgente ma meglio mettere un po' di fretta.
Il computer non funziona e compaiono messaggi stranissimi.A video e' visibile il messaggio di errore che indica chiaramente qual e' il problema e come risolverlo, ma non ho voglia di leggere.
Il computer non si accende, le ho provate tutte!Non mi si accende il computer perche' probabilmente avro' premuto male il tasto di accensione oppure la spina e' staccata. Tutte cose che potrei controllare ma preferisco farti muovere per il nulla!
Il monitor fa pic-pic.Quando premo il pulsante degauss sul monitor, questo emette un rumore forte e l'immagine traballa per qualche istante. Succede ogni volta ma credo che sia un problema del monitor, non mio.
Il PC bippa isteriacamente da 15 minuti buoni e non capisco perché!Giurin giurello, non ho fatto niente. Ho solo appoggiato il vocabolario utOntese/Italiano sulla tastiera.
Il programma/pc/posta non mi accetta la password che ho sempre usato fino a 5 minuti fa.Mi sono completamente dimenticato la mia password ma non lo ammettero' mai!
La stampante non stampa. Come mai?La stampante non stampa ma non sara' di certo perche' sono mesi che non cambio il toner/ho lanciato 25 stampe da 10MB l'una/non ci metto la carta dal secolo scorso/non ho mai tolgo la carta incastrata della settimana scorsa.
Non funziona piu' la mail.Ho chiuso e riaperto Outlook dieci volte nel giro di cinque secondi. Non so perche', mi andava di fare cosi'. Ora pero' non funziona piu'.
Non ho fatto niente!Procedendo per tentativi, ho provato tutti i modi possibili per romperlo e nonostante tutti gli accorgimenti e tutti gli stratagemmi che sono stati usati per impedirmi di fare danni, ho insistito fino a quando non ho trovato quello giusto. E non ti diro' come ho fatto nemmeno se mi sottoporrai alle peggiori torture.
Non mi riconosce la password del computer!Il computer dove sono seduto non accetta il cumulo di caratteri pseudo casuali che scrivo come password e pretende che io la scriva giusta, ma dico, ti sembra normale che io me la debba ricordare, sul PC di casa mica devo scriverla!
Non mi riconosce la password del computer! (alternativa)Sono arcisicuro che la password scritta e' giusta! L'ho controllata carattere per carattere ed e' inutile che mi parli di cose strane tipo "Caps Lock". Non so cosa significano e non mi interessa.
Oddio corri qua: mi si e' bloccato il PC!Il realta' il PC non si e' bloccato ma ho problemi stupidi con il mouse e non vorrei fare una figura di merda se per caso si sono semplicemente scaricate le batterie. Che fra l'altro non so cambiare.
Oh no, ho perso un sacco di email!Ho cliccato su un tasto chiamato "archiviazione automatica" che non sapevo cosa faceva ma non e' certo colpa mia se Outlook fa quello che vuole.
Non mi funziona la stampante/la tastiera/il mouse/l'ADSL ecc. Come mai?Non mi funziona la stampante/la tastiera/il mouse/l'ADSL ecc ma non sara' certo colpa del fatto che l'ho ripetutamente presa a calcio e/o pugni...
Scadenza password? Non ho ricevuto nessuna mail, io!Ho cestinato tutte le mail che mi facevano presente da due mesi che la password andava cambiata, ignorandole sistematicamente.
Scadenza password? Non ho ricevuto nessuna mail, io! (alternativa)Non l'ho mai utilizzata in vita mia, non faccio mai logout la sera per cui ti ho chiamato subito senza mai provare.
Scusa, mi sono dimenticato.Non mi sono affatto dimenticato di fare quello che mi hai chiesto, semplicemente non ne avevo voglia e avevo cose ben piu' importanti a cui pensare come finire il solitario che ho iniziato questa mattina o vedere se hanno caricato nuovi filmati sul mio sito porno preferito.
Si, ho capito.No, non ho capito assolutamente nulla di quello che hai detto ma non posso di certo dare l'impressione di essere un cretino. Inoltre mi bastera' alzare la cornetta e domandare nuovamente la stessa cosa per altre trenta volte che tu sarai comunque obbligato per contratto a rispondere.
Si, ho capito. (alternativa)No, non ho capito niente. I miei neuroni deputati alla memoria a breve termine hanno memorizzato lo stretto necessario a eseguire ciò che devo fare e non appena avro' finito essi resetteranno tutto e tu la prossima volta dovrai ripetermi come si fa.
Qualcuno mi ha prosciugato il conto bancario on-line. Com'e' successo?Ho un antivirus non aggiornato dal 1995. Ogni volta che mi arrivavano e-mail da banche in cui non ho il conto, scritte in un italiano assai improbabile sia dal punto di vista grammaticale che ortografico, provvedevo a cliccare sul link dove dicevano di cliccare e ho inserito tutti i miei dati personali richiesti, comprese tutte le password fino ad arrivare a dire pure il numero di scarpe e quanti peli ho nel naso. Sara' mica per questo?
Ti prego, ti prego, ti prego e' urgentissimo devo finire un lavoro superurgente e non riesco ad entrare nel computer per motivi a me ignoti.Sono tornata da una settimana di vacanza e dato che mi sono scordata la password di accesso al mio PC continuo a digitarla bagliata e se non vado a controllare immediatamente il mio profilo su facciadilibro e soprattutto se non metto in rete le foto della vacanza per far schiattare gli "amici" MUOIO.
Ti ricordi quel problema di cui ti avevo parlato?Non mi sono neanche sognato di farti una richiesta scritta come prevede la procedura ma pretendo ugualmente che tu ti ricordi di quel problema di cui ti avevo accennato in mezzo al corridoio mentre stavo scappando per uscire entro le cinque.
Ti telefono senza aprire un ticket perche' e' una cosa da 2 minutini e non è necessario che ti colleghi in remoto.Non voglio che ti colleghi in remoto perche' il problema ce l'ho sul PC di casa.
Tutti i miei documenti si sono cancellati!Ho cancellato la cartella che conteneva i documenti e, quando il sistema operativo mi ha chiesto conferma dell'eliminazione, io ho risposto “si” senza pensarci due volte.
Cosa ti costa sistemarmi anche quell'altro problema? Tanto ci vogliono cinque minuti.Non ho idea di quanto tempo serva per sistema il problema ma visto che tu sei il tecnico, devi essere in grado di sistemarlo in fretta. Ho delle cose importanti da fare. IO.

mercoledì 9 novembre 2011

Ghiaccio



martedì 8 novembre 2011

L'angolo della soluzione: Impossibile trovare explorer.exe

NOTA STRAMALEDETTAMENTE MOLTO BENE: Le soluzioni che pubblichero' hanno funzionato quando le ho applicate ma non mi assumo assolutamente NESSUNA responsabilita' nel caso in cui una di queste soluzioni vi incasinasse tutta l'azienda anziche' risolvere il problema. Siete stati avvisati e, nel caso ci fosse qualcosa di poco chiaro, siete pregati di rileggere questa nota finche' non vi si fissa nel cranio come si deve (e qua mi rivolgo piu' che altro agli utOnti). :)


Impossibile trovare explorer.exe

Se vi dovesse capitare che all'avvio il PC non carichi Explorer.exe (nessuna finestra o barra sul desktop dopo l'avvio) e che, avviando quel file a mano, vi venisse restituito il messaggio "impossibile trovare explorer.exe", seguite questa procedura.

  1. Scansionare il PC con il Rescue CD di Avira per eliminare i virus presenti;
  2. Avviare il PC e dare un ctrl-alt-canc per aprire il task manager (anche se non ci sono icone o barre quello si apre comunque);
  3. Eseguire una nuova operazione e aprire il regedit;
  4. Andare in HKLM\Software\Microsoft\Windows NT\Current version\Image file execution options;
  5. Verificare che sia presente una sottosezione chiamata "explorer.exe";
  6. Fare click destro su questa sottosezione e scegliere "Autorizzazioni";
  7. Concedere tutti i permessi all'utente che state usando;
  8. Cancellare la voce "explorer.exe" (se non cambiate i permessi non ve lo fa fare);
  9. Riavviate il sistema.

lunedì 7 novembre 2011

Chi di blogroll ferisce...

...di blogroll perisce. :P
Just another kidpixlog.

La bacchetta magica

Sono quasi le 18 e, visto non vedo l'ora di uscire dall'ufficio, Murphy decide di far suonare il telefono.

Io: Buonasera, sono [io] di [nome ditta].
utOnto: Carissimo! Sei impegnato?

E gia', quando partono cosi', finisco nella mia blacklist che e' un piacere.

Io: (penso) No, non ho un [organo genitale maschile volgarmente detto] da fare che aspettare la tua telefonata (dico) Dimmi.
utOnto: Sono in macchina, collegato con una chiavetta USB e sto cercando di accedere al gestionale ma mi da un errore. Ah, non sto guidando, tranquillo. Ahahahahah.
Io: (penso) Cos'avrai da ridere lo sai solo tu (dico) Aspetta che mi collego.

Faccio partire il collegamento remoto e poco dopo vedo il Desktop dell'utOnto con un bellissimo errore di query SQL in primo piano.

Io: Quell'errore e' dell'applicazione e, visto che non siamo noi a gestirla, difficilmente riesco ad aiutarti.
utOnto: Si, ma vedi, e' bloccata.
Io: Ok, mi fa piacere saperlo, resta sempre il piccolo dettaglio che non sono in grado di aiutarti.
utOnto: Si, ho capito, pero' e' bloccata l'applicazione e non riesco a premere nemmeno su 'Ok'.
Io: (penso) Ma qual'e' il tuo problema? Quello attuale fra i tanti, intendo (dico) Non-sono-in-grado-di-aiutarti.
utOnto: Puoi provare a premere tu su 'Ok', magari ci riesci.

Io, per farlo contento, muovo il mouse su 'Ok', clicco e non succede niente.

utOnto: Visto?
Io: Si, e me lo immaginavo anche senza provarlo.
utOnto: Non puoi fare niente?
Io: (penso) Aspetta, tiro fuori la bacchetta magica e risolvo (dico) posso resettarti la sessione RDP sul server ma non e' che cambia molto per quell'errore.
utOnto: Ah, ma quando sono su fisso e non su chiavetta quell'errore non mi viene fuori.
Io: Ok, fai presente la cosa ai proprietari di quell'applicazione.
utOnto: Ma se potessi...
Io: NON-SONO-IN-GRADO-DI-AIUTARTI-PERCHE'-NON-CONOSCO-L'APPLICAZIONE-NE'-LA-GESTISCO.
utOnto: Puoi, almeno, resettarmi la sessione?

Qualche click dopo...

Io: Fatto.
utOnto: Ok, grazie.

Io avro' anche scordato a casa la bacchetta magica ma ho come il sospetto che questo utOnto abbia dimenticato il cervello nel tinello.

venerdì 4 novembre 2011

Cervelli nella nebbia

Sono qua che mi sto divertendo a configurare quattro QNAP con cinque dischi da 2TB l'uno in RAID5 (piacerebbe averla a casa una roba simile) quando squilla il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Ciao, sono [utOnta]. Ho un problema con il collegamento remoto.

Spiegazione: utOnta fa parte di un'azienda recentemente acquisita da un nostro cliente che, di tanto in tanto, deve usare una VPN con la sede centrale per... boh, fare qualcosa che non mi interessa.

Io: Che tipo di problema?
utOnta: Non va.
Io: Ti restituisce qualche messaggio di errore?
utOnta: No, non va e basta.
Io: Ok, aspetta che mi collego.

Pieno di belle speranze, apro il programma per il collegamento remoto con i miei utOnti ma scopro che il suo PC e' offline. Le cose, quindi, sono due: si e' attivato quel (sarcasmo) fantastico (/sarcasmo) firewall di Windows o e' andata giu' l'ADSL.

Domanda seria: Ma qualcuno, fra voi, ha mai trovato utile il firewall di Windows?

Comunque sia, procedo ad aggiornare l'utOnta sulla situazione.

Io: Il tuo PC non e' raggiungibile quindi o non funziona l'ADSL oppure ci sono altri problemi. Per toglierci il dubbio, ti chiederei di aprire una pagina Internet che ti diro'.

Poi, dopo un secondo, cambio idea.

Io: Facciamo una cosa che magari e' meglio, ti mando una mail con il link da cliccare. Ok?
utOnta: Perfetto.

Si, sarebbe meglio farle fare alcuni ping a 127.0.0.1, all'IP della sua scheda, al gateway e a un indirizzo su Internet (in quest'ordine) anche perche' non ha senso inviare una mail se ha l'ADSL fuori uso ma non ne ho avuto voglia. Non chiedetemi perche'.
Qualche click dopo la mail parte.

utOnta: Come faccio a vedere se mi e' arrivata una mail?
Io: (penso) Mi prende in giro? (dico) Prego?
utOnta: Come faccio a vedere se mi e' arrivata una mail?
Io: (penso) No, non mi prende in giro. Ma con cosa lavora? No, non lo voglio sapere (dico) Ehm... apri il programma di posta?
utOnta: Ah, gia', che scema.
Io: (penso) Mi hai quasi tolto le parole di bocca. Dico "quasi" perche' non avrei usato quel termine (dico) Ricevuta?
utOnta: Si ma...
Io: (penso) Almeno l'ADSL e' in piedi (dico) Che c'e'?
utOnta: Cosa devo cliccare?
Io: Il link? (penso) L'unica cosa cliccabile che c'e' nel testo della mail, fra l'altro.
utOnta: Dici il tuo indirizzo di posta elettronica?
Io: (penso) Perche', Odino? Cos'avro' mai fatto di cosi' brutto nella mia vita precedente per meritarmi questo? (dico) No, devi cliccare il link che ti ho scritto, quello che inizia per http://
utOnta: Ah, ok, visto. Umh, mi dice che non trova la pagina.
Io: Allora hai problemi con la VPN. Faccio qualche verifica e ti richiamo.
utOnta: Ok, grazie mille!

Va bene, nella mia mail c'e' la firma. Va bene, ho detto che le avrei mandato un "link". Ma se l'unica cosa presente, prima del mio nome, e' una strana riga blu sottolineata e cliccabile che inizia, stranamente, per http://, non viene il dubbio che magari possa riguardare il discorso che stiamo facendo? No, eh?

giovedì 3 novembre 2011

utOnto bricconcello

Riporto una storiella che Alessandro mi ha mandato ieri via mail.


Condividila tu con il resto del mondo, allora :) fa riferimento a questa:
Ieri, martedì 1 Novembre 2011 ore 9:00, Milano.
UtOnto: Ah eccoti! Allora sei venuto davvero!
mepensa: No, sono solo un ologramma e questo è un pesce d'aprile che ha un ritardo... medice: Eh già! Eccomi qui con il PC riparato e con il nuovo netbook.
Entriamo in ufficio, io posiziono il PC in questione, effettuo le ultime installazioni che non ho potuto fare in sede a causa di software e/o licenze mancanti ma presenti in ufficio, controllo che tutto vada bene, configuro il netbook con la loro rete wireless, poi vengo trascinato a casa dei titolari per configurare il suddetto netbook con la rete wireless di casa, rete che poi scopro essere inesistente ma poco male, ho venduto un modem/router wireless e una stampante di rete.
Termino il mio intervento durante la mattinata del giorno FESTIVO per poter garantire la possibilità a LORO di lavorare OGGI, mercoledì 2 novembre 2011.
E arriviamo alla giornata odierna...

Ore 9:01, suona il telefono, prendo io la chiamata:
Io: Buongiorno sono $io di $mia_azienda mi dica.
UtOnto: Ciao! Sono $UtOnto, ci siamo visti ieri mattina per il PC, ricordi?
mepensa: No, ho un'amnesia o sono cerebroleso come te... medice: Si, ricordo perfettamente come se fosse stato ieri mattina alle 9.00...
UtOnto: Ecco, avremmo un problema con quel PC, non troviamo lo scanner, dove lo hai messo?
mepensa: Lo scanner? Io non l'ho nemmeno toccato e sono sicuro di averlo configurato (ndr: in azienda è presente una multifunzione di rete che fa anche da scanner) medice: In che senso "Non trovate lo scanner"??? Guarda che dov'era ieri sarà anche oggi se VOI non lo avete spostato!
UtOnto: No, non c'è! E se entri sul mio PC (ndr: notare la terminologia "tennica") non lo trovi nemmeno tu, mentre sul PC di UtOnto2 e UtOnto3 c'è!
mepensa: ok, non trova l'icona sul desktop che apre il programma di digitalizzazione... medice: no, guarda che non hai l'icona sul desktop ma se apri Start > tutti i programmi > $nome_programma_digitalizzazione e ci clicchi sopra ti si apre.
UtOnto: Non c'è!
medice: Guarda bene...
UtOnto: Non c'è!
(ripetere qui quante volte volete)
medice: Ok ora mi connetto in remoto al tuo PC e ti faccio vedere dove sta.
click click clickkete click connesso
medice: ecco vedi dove sto muovendo il mou... STAI FERMOOOOOOO! Ecco, guarda il mouse, questo pulsante con questo disegno brutto brutto che ricorda tanto una finestra con le sbarre di una prigione medioevale è il pulsante "Start", ci clicco e qui trovo "Tutti i programmi", vado qui et voilà! Ecco il tuo "Scanner"!
UtOnto: OK ho capito! Ora so dove sta, insomma...
mepensa: 5 minuti? No, forse anche meno e mi richiamerà per il medesimo problema... medice: OK, perfetto, però per comodità ti metto il collegamento sul desktop, ok?
UtOnto: No ma vedrai che non serve! Comunque se vuoi farlo fa pure...
click click click invia a desktop (crea collegamento).
medice: Ecco fatto, ora è qui (indicando con il puntatore del mouse, selezionandolo e mettendolo bene in evidenza).
UtOnto: Si si lo vedo! Non sono mica scemo!
mepensa: Sicuro? medice: Non lo metto in dubbio! A posto oppure c'è altro?
UtOnto: No no, a posto!
medice: Ok allora ti saluto e ti lascio lavorare.
Passano 2 (si, D U E !) minuti, squilla il telefono, prendo io la chiamata, qui salto le frasi di rito:
UtOnto: Non c'è più lo scanner!
mepensa: dejavu? medice: In che senso scusa? Due minuti fa funzionava tutto!
UtOnto: da UtOnto2 e UtOnto3 funziona, sul mio non c'è più!
Mi connetto da remoto, mi appare il desktop, l'icona c'è ancora, lancio da li il programma, si apre regolarmente, eseguo una digitalizzazione, funziona...
medice: Ma vedi che funziona?
UtOnto: Ah ma è quello lo scanner?
mepensa: ma non mi avevi detto di NON essere scemo? Mi hai mentito ancora una volta è? Bricconcello!!! medice: Ascolta, facciamo che ti cambio il nome del programma con "SCANNER" almeno non ti confondi?
UtOnto: Ma va! Ora che mi hai fatto vedere me lo ricordo, non sono mica scemo!
mepensa: a ridaje! medice: Si si, ok, ma almeno lo vedi subito (e vado a rinominare il suddetto collegamento).
Oggi, ore 13:35 ricevo questa simpaticissima e-mail da parte di UtOnto:

*************************************************
From: UtOnto
To: me
Subject: Riconsegna PC in riparazione e netbook
Body: Ciao, quando pensi di riportarci il PC che hai preso in riparazione venerdì scorso? (ndr. si parla di Venerdì 28 Ottobre 2011) E il nuovo netbook è arrivato?
Fammi sapere perché senza quella macchina siamo fermi in tutto l'ufficio!
*************************************************
Ma brutto testa di #@!!* secondo te su quale PC mi hai rotto gli attributi questa mattina perché "Non c'è più lo scanner!"???
*************************************************
From: me
To: UtOnto
CC: $capo_di_utonto Presidente Papa Associazione Giovani Serial Killer, Dio, Demonio, Homer Simpson
Subject: RE: Riconsegna PC in riparazione e netbook
Body: Ci siamo visti ieri 1 Novembre 2011 alle ore 9.00 presso la sede di $azienda in $indirizzo_azienda a Milano, tu eri presente (almeno fisicamente, psichicamente magari eri altrove...), abbiamo passato la mattinata assieme (si, assieme a te e NON assieme a mia moglie a farmi gli straca$$i miei!), mi hai trascinato da $capo_di_utonto per configurare una rete wireless INESISTENTE sul netbook ESISTENTE E CONSEGNATO NELLE TUE MANI IERI MATTINA, netbook che hai portato TU a casa di $capo_di_utonto. Questa mattina, mi hai chiamato due volte per lo stesso inesistente problema, "problema" che ti ho risolto entrambe le volte ed entrambe le volte ti sei preoccupato di farmi notare che TU NON SEI SCEMO, ora io ti chiedo, MA NE SEI PROPRIO SICURO??? Io qualche riserva ce l'ho...
Iniziate a lavorare (aka aprire siti porno) alle 9.00, possibile che dalle 9.00 alle 13.30 (perché penso che un buon 5 minuti li hai spesi a cercare di capire come funzionava "il nuovo programma della posta" prima di capire che avevo rimesso esattamente il PC com'era PRIMA del guasto, sfondo del desktop e file "importantissimi" che risiedevano nel cestino compresi...) TU non ti sia accorto che il PC in questione è quello che stai utilizzando per scrivere questa e-mail al posto di utilizzarlo per produrre qualcosa di serio? Non ti sei chiesto come mai, ieri, ho configurato un netbook di marca modello e caratteristiche identiche a quelle richieste sulla rete wireless dell'ufficio e poi siamo andati ASSIEME a casa di $capo_di_utonto per configurare lo stesso su una rete inesistente? Ti sei chiesto per caso se il netbook che stai aspettando con ansia ma che comunque non è per te ma per $capo_di_utonto non sia, così, per sbaglio è? Quello che IERI TU hai lasciato a $capo_di_utonto???
Ma cosa ti sei bevuto/fumato/tutti_e_due????
*************************************************

E che cazzz!!!!!

mercoledì 2 novembre 2011

Il controllore - parte 4

martedì 1 novembre 2011

L'angolo della soluzione: Distruzione e ripristino del db del log server di Watchguard

NOTA STRAMALEDETTAMENTE MOLTO BENE: Le soluzioni che pubblichero' hanno funzionato quando le ho applicate ma non mi assumo assolutamente NESSUNA responsabilita' nel caso in cui una di queste soluzioni vi incasinasse tutta l'azienda anziche' risolvere il problema. Siete stati avvisati e, nel caso ci fosse qualcosa di poco chiaro, siete pregati di rileggere questa nota finche' non vi si fissa nel cranio come si deve (e qua mi rivolgo piu' che altro agli utOnti). :)


Distruzione e ripristino del db del log server di Watchguard

Questa procedura mi e' stata utile in alcuni casi quando c'era in giro il firmware 10.x. Sinceramente non ho avuto modo di provarla con la nuova release (la 11.x).

Procedura per effettuare il backup (se necessario)
  1. Aprire un prompt dei comandi e lanciare un "cd \Program Files\WatchGuard\wsm11\postgresql\bin"
  2. Lanciare il comando 'pg_dump -v -f "c:\db.backup" -F c -Z 5 -U wguser wglog' [invio];
  3. Quando (se) viene richiesto inserire la password di management.

Procedura per distruggere e ricreare il database del log server
  1. Fermare i servizi di Log Server, Report Server e Log Collector;
  2. Copiare il file "load_tables.sql" dalla directory "C:\Program Files\WatchGuard\wsm11\wlcollector\bin" alla directory "C:\Program Files\WatchGuard\wsm11\postgresql\bin";
  3. Aprire un prompt dei comandi e dare un "cd \program files\watchguard\wsm11\postgresql\bin";
  4. Lanciare il comando "psql -U wguser template1";
  5. Se richiesto inserire la password di management (a questo punto appare il prompt del PostgreSQL);
  6. Dare il comando "drop database wglog;" (il punto e virgola alla fine, mi raccomando);
  7. Dare il comando "create database wglog owner=wguser;" (sempre occhio al punto e virgola alla fine);
  8. Digitare "\c wglog" per cambiare il database attuale in wglog;
  9. Digitare "\i load_tables.sql" per creare la struttura delle tabelle del database;
  10. Digitare \q per uscire dal client del PostgreSQL;
  11. Andare in "C:\Program Files\WatchGuard\wsm11\postgresql\bin" e cancellare il file load_tables.sql;
  12. Entrare nel Server Center e avviare i servizi di Log Server e Report Server (il Log Collector viene inviato automaticamente);
  13. Entrare nella parte del Log Server e verificare che i parametri siano corretti;
  14. Dare un "refresh" nella sezione "logging" per fargli vedere i device collegati;
  15. Sempre in "logging" verificare che il "File path" sia corretto.