venerdì 27 gennaio 2012

Cercasi urgentemente cervello. Anche usato.

Le persone non finiranno mai di stupirmi (in senso negativo, ovviamente). Certi utOnti sono talmente brillanti da questo punto di vista da farmi domandare se lo facciano apposta. Ovviamente conosco gia' la risposta.
Alle 9, mentre sto leggendo una richiesta di intervento, suona il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Ciao, sono [utOnta]. Abbiamo un problema con lo scanner di rete. Sembra abbia smesso di funzionare. Qualcuno di voi puo' venire qua?
Io: Al momento no. [Collega] e [Boss] sono fuori sede e io ho gia' un intervento programmato fra una ventina di minuti.
utOnta: Venite il prima possibile perche' e' urgente.
Io: D'accordo.

Dopo un'ora circa, mentre sono nel mezzo di un intervento, suona ancora il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Vi stiamo aspettando.
Io: Prego?
utOnta: Avevate detto che venivate subito. Vi stiamo aspettando.
Io: No, io avevo detto che non c'erano tecnici liberi e la situazione non e' cambiata. Il primo tecnico disponibile verra' da voi - ho gia' segnalato il caso a tutti con la massima urgenza - ma per ora non possiamo venire.
utOnta: Va bene, ricordatevi che e' urgente.

Dopo un'oretta e mezza, sempre mentro sono dietro allo stesso intervento di prima, suona ancora il telefono e il numero e' sempre lo stesso.

Io: (penso) Cosa cavolo c'e' adesso? (dico) Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Beh?
Io: (penso) Buongiorno? Salve? Ciao? No, vero? (dico) Beh, cosa?
utOnta: Continuiamo ad aspettare.
Io: E io continuo a ripetere che non ci sono tecnici disponibili al momento.
utOnta: Ma e' urgente!
Io: Dividermi in due non posso quindi bisogna che portiate pazienza.

Passano alcuni secondi di silenzio.

utOnta: Va bene, pero' ricordatevi che e' urgente.
Io: (penso) E' la terza telefonata di sollecito nel giro di due ore e mezzo, come cavolo posso non ricordarmelo? (dico) Certamente.

La giornata scorre tranquilla e, nel pomeriggio, un collega riesce a passare da questa straccia[plurale dell'organo genitale maschile volgarmente detto]. Si fanno le 18 e io esco, finalmente, dall'ufficio. Imbocco il vialetto, apro il cancello, esco fuori, mi volto per andare verso la stazione e mi trovo faccia a faccia con l'utOnta. Si, proprio QUELLA utOnta.

utOnta: Ho un problema di questo tipo, se vado su start e poi avvio...
Io: (indeciso se ridere o se insultarla) Guarda, sto uscendo e non riesco a guardarci adesso.
utOnta: (ignorando cio' che ho appena detto) Si, ma se io vado su start e poi programmi...
Io: (considerando seriamente l'ipotesi di insultarla) Senti, qui non ho da scrivere, aprimi un ticket.
utOnta: (rendendosi conto, forse, che sono le 18 e che io avrei finito di lavorare) Ma puoi venire domani mattina a vedere?
Io: No perche' ho gia' un impegno fissato con un altro cliente. Ti consiglio di chiamare in azienda e sentire se c'e' qualche altro tecnico disponibile.
utOnta: Ah, ok.

Me ne sono andato con utOnta che fissava il campanello dell'azienda e ho quasi avuto il timore di trovarla il giorno dopo ancora ferma davanti al cancellino d'ingresso. Fortunatamente non e' stato cosi' ma sfortunatamente non l'hanno tirata su i netturbini come speravo. :)

17 commenti:

  1. Di solito a me cercano di scassare le gonadi in pausa pranzo, io di solito mi limito ad ignorare i seccatori mangiando con la flemma di un labrador che si avventa sul ciappi. :P

    RispondiElimina
  2. @Gama: mangia a piano, sennò ti fa male! ;-P

    @Bitmover: Mi è capitato spesso di sentire utOnti che si lamentavano se la nostra (di noi membri dell'UT) attenzione non era completamente per loro. Come se non esistesse altro essere umano sulla terra. Ed alcuni erano persino ALLIBITI che non considerassimo il suo "irrisolvibile" problema (es. ho ignorato il manuale ed ho impostato il proxy sulla porta sbagliata, ma dovrebbe andare lo stesso, dopotutto l'IP è "quasi" giusto!) di primaria importanza!

    @Entrambi: Voi non sapete quanto sono felice di non avere il guinzaglio/cellofono aziendale!

    RispondiElimina
  3. @ Bitmover
    Se l'avessi trovata lì al mattino, avresti potuto chiamare la polizia e denunciarla per stalking.

    @ Gama
    Consiglio: se continuano a stressare, guarda un po' loro e un po' la forchetta.
    Come per valutare se siano commestibili.

    @ Daniele C
    Se non sanno qual è il problema ( e non lo sanno, altrimenti non chiederebbero all'UT ) puoi sempre rispondere che bisogna chiedere a M$ e prenderti 48 ore.
    Magari ( magari, eh ) il manuale cominciano a leggerlo.

    RispondiElimina
  4. @Gama: Io fortunatamente non ho problemi in pausa pranzo. Cellulare spento, centralino con messaggio di "richiamare dopo le 14:30" e pace assoluta. :)

    @Daniele C.: Si, ti capisco. Come se i tecnici non facessero niente tutto il giorno se non aspettare proprio lui, l'utOnto che si crede il signore del mondo. :)

    @Valeren: Non ci avevo pensato, in effetti. :D

    RispondiElimina
  5. @Valeren Posso provarci ma talvolta fa quasi specie notare come gli utOnti quando hanno problemi legati all'informatica siano immuni all'aura di terrore che normalmente emano

    @Bitmover il mio problema in questo caso è che troppi utOnti mangiano dove io faccio la pausa pranzo e non sono disposto a spostarmi perché si mangia bene e a poco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, quando possibile, mangio all'aperto lontano da ogni luogo chiuso. Con tempo schifoso devo stare in ufficio ma, a meno che non debba fare interventi programmati, in pausa pranzo io sono un fantasma. :)

      Elimina
  6. @Gama tu non hai ancora sviluppato la FoodFace: è simile alla PokerFace, con la differenza che la tiri fuori mentre mangi.

    Potrebbe arrivare uno con il megafono, urlando frasi sconce esponendoti il suo problema, mentre uno squadrone di cavalleria esegue manovre coordinate davanti al tuo tavolo, mimando errori di applicativi varii, e piloti acrobatici con aerei per la scrittura nel cielo copiano i ticket ancora aperti sopra di te, ma tu non alzeresti un sopracciglio fino alla fine del pasto!

    RispondiElimina
  7. Scommesse? Io dico che lo scanner è spento o staccato.
    ilcomizietto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, quella volta se non ricordo male stranamente lo scanner aveva davvero dei problemi alla rete. :)

      Elimina
  8. È la conseguenza dell'avere in giro quella mala genia di minchioni che pensano che tutti i problemi siano una questione di relazioni interpersonali, altrimenti detto: "i motivi tecnici sono solo palle, è il tecnico che non ha voglia di fare il lavoro!" Ed allora: solleciti, solleciti, solleciti. La cosa che mi fa soffrire è quando io tecnico apro una chiamata al supporto, ed il mio capo mi stressa "A che punto siamo? Hai sollecitato? Telefona e sollecita!" Al che normalmente inizio la chiamata con "Ciao, sono $nome da $ditta. Scusa se rompo, ma mi han chiesto di sollecitare - sai come sono i capi..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però è anche vero che molti supporti / assistenze tecniche non muovono un dito fino alla terza chiamata.

      Io sto avendo ora dei problemi con un'assistenza da una settimana, ignoravano anche le mail.
      Dopo quattro telefonate in mezza giornata sono stato contattato dal tecnico.
      Guarda che strano, eh.

      Elimina
    2. @lukasbrunner: Ti capisco. Ogni tanto anch'io sono costretto a sollecitare un altro tecnico e mi comporto allo stesso modo. :)

      @Valeren: Si, e' vero ma in genere capisci subito che persona hai davanti. Se invio una mail e nessuno mi degna di risposta entro 24-36 ore scatta la modalita' "scassacazzi". :D

      Elimina
  9. Scusate, ma se volete un consiglio la food-face del mio cagnolino (per la cronaca questo http://it.wikipedia.org/wiki/Bovaro_bernese) che l'unica volta che lo ho sentito ringhiare era perché qualcuno le stava toccando la ciotola da dove stava mangiando, interrompendo la masticazione. Non so perché ma anch'io ne ero leggermente preoccupato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ricorda uno dei miei gatti quando gli sono andato attorno mentre stava mangiando. Mi ha guardato come per dire "senti bello, non ti allargare troppo". Ho tirato via la mano di istinto e mi sono voltato dall'altra parte. :D

      Elimina
  10. Bit, non hai visto una macchia di sangue parecchio grossa sull'asfalto?
    Il camion della nettezza urbana l'ha investita.

    (ho guardato final destination nel weekend e al momento la mia fantasia è in modalità "splatter").

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia piu' grossa paura e' stato il pensiero di trovarla DENTRO l'ufficio la mattina seguente. :D

      Elimina
    2. potevi fare finta che fosse una crepa nel muro e ignorarla.

      Elimina