lunedì 9 gennaio 2012

Modalita' in linea? Panico!

Ci sono alcuni messaggi di Windows che mandano completamente in BSOD il cervello degli utOnti (o quel poco che ne rimane) ma la maggior parte delle volte gli utOnti semplicemente non hanno voglia di leggere, non hanno voglia di sentire e non hanno voglia neanche di ragionare tre dannatissimi secondi su quello che gli occhi stanno osservando.
Tanto per fare degli esempi, vi riporto alcune cose che mi sono capitate oggi.
Suona il telefono e (s)fortuna vuole che sia io a rispondere.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Ho un problema con il programma [nome programma]. Quando faccio doppio click sull'icona non parte nulla e non c'e' piu' l'immagine che vedo di solito.
Io: Probabilmente c'e' qualche problema sul percorso del collegamento. Fai click destro sull'icona e scegli "Proprieta'".
utOnta: Sono entrata dentro ma non trovo proprieta'.
Io: No, non devi fare doppio click, devi fare click con il pulsante destro sull'icona e poi scegliere dal menu' che ti appare la voce "Proprieta'".
utOnta: Ma devo cliccare sull'icona?
Io: (penso) No, sulla tavoletta del cesso (dico) si.
utOnta: E devo scegliere proprieta'?
Io: (penso) No, scegli 'come vincere alla lotteria e vivere contenti', se lo trovi.

Un altro esempio che posso portare a favore della teoria "non vedo, non sento, non parlo" e' quello che segue.
Durante la stessa mattinata, mi chiama un'altra utOnta che lamenta problemi a Internet. Questo e' da interpretare come "non riesco ad andare su feisbuc e nemmeno scaricare la posta privata e questo e' gravissimo quindi intervieni subito". Ovviamente, non potendo raggiungere il PC da remoto, devo guidare l'utOnta al difficile inserimento dell'indirizzo IP (per qualche motivo, Windows si rifiutava di prendere l'indirizzo dal DHCP).

Io: Scrivi 192 punto 168 punto 0 punto 112
utOnta2: Ho scritto 01.12. Va bene lo stesso?
Io: (penso) Certo. La prossima volta prova a scrivere 123.456.789.000 e vedi se te lo prende (dico) no, non e' lo stesso. Devi scrivere 0 punto 112 non 01 punto 12.
utOnta2: (con tono di voce deluso) ah ok.

Per concludere questa simpatica carrellata di utOnte, l'ultima telefonata che ho ricevuto durante il pomeriggio e' da parte di un'utOnta in preda al panico. Letteralmente. Ansimava come se avesse appena finito di correre la maratona di New York e parlava basso quasi per paura di farsi sentire dal proprio PC.

Io: Potresti ripetere che non riesco a sentirti? Ci deve essere la linea disturbata (penso) Si fa per dire.
utOnta3: Il programma di posta mi dice se deve passare alla modalita' "in linea". Cosa devo fare? Non so mai cosa fare quando mi appare questa finestra!
Io: (penso) Devi sgozzare un capretto durante una notte di luna piena cantando la canzone dell'ape maia al centro di una foresta (dico) Quando ti viene chiesto, tu rispondi che vuoi passare alla modalita' in linea.
utOnta3: Grazie mille, e' un sollievo sentirlo (parole testuali).

Come ho detto, alcuni messaggi potrebbero anche risultare criptici a chi non se ne intende di computer ma penso che basterebbe leggere tutto quello che dice il messaggio senza fermarsi alle prime tre parole per capire cosa si deve fare. Ovviamente, sono io che la faccio troppo semplice, come al solito...

10 commenti:

  1. #1 -> Mi è successo tante di quelle volte che nemmeno le conto.
    Se ti elenco una breve sequenza di operazioni, sforzati di seguirle e non applicare il libero arbitrio. Altrimenti non scassare e risolvitelo da solo.

    #2 -> Ti sei mai sentito rispondere " Invece di 192 posso mettere il mio anno di nascita? "
    Io si ed ancora sono in analisi.

    #3 -> Sempre a bassa voce, avresti dovuto risponderle " Mi spiace, ma per queste cose devo prima informare la polizia "
    In linea di massima non avrebbe più dovuto chiamare.

    RispondiElimina
  2. #2 - Voleva essere creativa... ^_^

    #3 - Beh... si sà che in linea si prendono le malattie... :P

    RispondiElimina
  3. >> Devi sgozzare un capretto durante una notte di luna piena cantando la canzone dell'ape maia al centro di una foresta

    Si, ma deve essere il capro nero da compagnia di Chtulhu :-D

    Fantastico!

    Io mi sono sprecato a scrivere fior fiore di documentazione per alcuni programmi, per poi ricevere email con richieste di soccorso/teleguidare utenti per accendere il pc/dover andare da loro a farlo io...

    Buon lunedi'!

    RispondiElimina
  4. Inutile sforzarsi, non lo capiscono... E se poi passi allo stadio successivo "lascia perdere, scostati e lasciami lavorare", sono ancora capaci di piccarsi e rispondere "guarda che io le cose le capisco, sai?" Esperienza con la mia utOnta casalinga...

    @kidpix: ma davvero hai proposto di sgozzare Shub-Niggurath? Povero... Sarai l'ultimo ad essere mangiato quando le stelle saranno allineate...

    RispondiElimina
  5. @lukasbrunner se devi fare certe cose, melgio farle per bene!

    Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn!

    Intanto mi porto avanti, per quanto Loro torneranno...

    RispondiElimina
  6. @everyone
    Io sono giunto alla conclusione che il problema non è nella tecnologia e neppure negli utOnti. Il problema è nel genere umano!

    Mi spiego meglio: quand'è che una cosa da "particolare" o "strana" diventa "normale"? Quando la maggior parte delle persone fanno QUELLA cosa, anziché qualcos'altro.
    Proprio per questo, dato che il 90% del genere umano si comporta come una massa di babbuini decelebrati, è d'obbligo considerare tale comportamento del tutto normale!

    Signori miei, siamo noi, che ancora ci ostiniamo ad accendere il cervello la mattina, gli "strani"!

    RispondiElimina
  7. @ Daniele
    Sto sentendo in questo istante un collega, al telefono, che per metà sacramenta e per metà grugnisce.

    non ti chiedo molto: solo, non insultare i babbuini decerebrati.
    Al confronto sono la specie dominante.

    RispondiElimina
  8. Anche a me fanno sclerare spesso con gli indirizzi IP: mettiamo che un IP inizia con 1.123 , il 60% degli utonti legge 11-23 (giuro, UNDICI VENTITRE)

    Oppure ci sono quelli che te lo leggono a raffica tipo "il mio IP è 12345678". E se chiedi di leggerti anche i punti la risposta sarà "ah pure i punti vuoi?!?!?!?!"

    Risposta migliore: "Si, altrimenti è come scrivere usando solo le vocali..."

    RispondiElimina
  9. @Nick: sei troppo gentile!
    La risposta è: "Li vedi scritti? Allora, LEGGILI!"

    @Valeren: lo so, lo so, il genere umano è più simili ad un branco di polli: si gettano a ufo su tutte le possibilità di ingrassare e pensano in continuazione alle galline ;-P

    RispondiElimina
  10. @Valeren: "#2 -> Ti sei mai sentito rispondere 'Invece di 192 posso mettere il mio anno di nascita?' Io si ed ancora sono in analisi". LOOOOOOOL :D

    @Davide: Alla faccia della creativita'. :P

    @kidpix: Io mi sono stancato di scrivere documentazione che tanto gli utOnti non leggono. Per loro e' piu' facile chiamare ogni volta e far compiere l'operazione al tecnico di turno (cosa che io sistemo con un "vi abbiamo mandato la guida per questa operazione"). :)

    @lukasbrunner: "Inutile sforzarsi, non lo capiscono" parole sante.

    @Daniele C.: Si, sono assolutamente convinto, vista l'intelligenza media delle persone con cui ho a che fare tutti i santi giorni, che siamo noi le mosche bianche.

    @Nick: "Ah pure i punti vuoi" fa coppia con "ma te lo devo leggere tutto?" Neanche chiedessi di recitare la divina commedia...

    RispondiElimina