lunedì 26 marzo 2012

Lo chiudo o forse no

In alcune aziende c'e' la giornata in cui puoi portare il figlio in ufficio, nelle nostre invece, visto quello che mi e' successo oggi, deve essere stata la giornata del "lascia il cervello a casa, in cassaforte, dentro l'armadio, in cantina".
La prima telefonata di questo delirio che chiamo giornata e' arrivata alle nove quando un utOnto ci ha contattato per alcuni problemi al programma di posta.

Io: Si, ne siamo gia' al corrente e stiamo cercando di risolverlo direttamente sul server.
utOnto: Si, ma c'e' modo di sistemare temporaneamente la cosa? Avrei bisogno di scaricare alcune mail urgenti.
Io: L'unico modo e' riavviare il computer.
utOnto: Devo chiudere le applicazioni?
Io: (penso) No, lasciale aperte. Se rimangono in quello stato a computer spento fammi sapere come hai fatto (dico) Si, dovrebbe chiuderle tutte e poi riavviare.
utOnto: Questo lo chiudo... (e sento il click del mouse) Questo lo chiudo... (altro click del mouse) Questo lo chiudo...
Io: Guardi non c'e' bisogno che mi dic...
utOnto: (Senza ascoltarmi) Questo lo chiudo... questo anche...

A parte l'enorme quantita' di programmi aperti (avra' chiuso qualcosa come trenta, quaranta finestre mentre ero al telefono) mi spieghi perche' devi dirmi cosa e quando chiudi le applicazioni? Non che mi dispiaccia, intendiamoci, io tanto segno il tempo...
Eseguito il riavvio del PC, saluto l'utOnto e mi dedico ad altro.
Verso le undici squilla ancora il telefono.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto2: Ciao, ieri sera il PC mi ha restituito un errore. Mi sono salvato lo screenshot e volevo inviartelo. Posso allegartelo a una mail?
Io: Certo, non c'e' problema.
utOnto2: Ok, te lo mando subito.

Qualche minuto dopo mi arriva la mail di utOnto2 ma anziche' l'immagine ha allegato un collegamento all'immagine, Odino solo sa come. Richiamo il tizio.

utOnto2: Si?
Io: Ciao, sono [io]. Ti chiamavo per quella mail che mi hai mandato.
utOnto2: L'hai ricevuta?
Io: Si, ma non hai allegato l'immagine. Hai allegato un collegamento all'immagine che ovviamente non posso aprire.
utOnto2: Io l'ho appiccicata alla mail.
Io: Visto che l'invio non e' andato a buon fine, anziche' appiccicarla (penso) qualunque cosa voglia dire sperando che tu non abbia leccato il monitor tipo francobollo (dico) potresti allegarla alla mail?
utOnto2: Ehm...
Io: (penso) No, Odino, no. Non un'altra volta...
utOnto2: Come si fa?

Questo utOnto e' un tizio che intrattiene rapporti commerciali per la ditta anche con aziende estere. Tremo al pensiero di quello che succede quando deve inviare cataloghi o altro materiale attraverso la posta elettronica.
La perla finale, pero', arriva alle quattro di pomeriggio quando squilla ancora il telefono.

Io: Buonasera, sono [io] di [nome ditta].
utOnto3: Salve, ho aperto un sito e ora ho un messaggio di errore al centro della pagina che mi dice che c'e' un problema con uno script o qualcosa del genere.
Io: Immagino che possa cliccare su due pulsanti, "si" o su "no", giusto?
utOnto3: Guardi, si colleghi che e' meglio.

Non mi sembrava una domanda cosi' complessa. :)

14 commenti:

  1. Noi per risolvere il problema dei "collegamenti" inviati al posto del file abbiamo bloccato sul server di posta gli allegati con estensione .pif e .lnk, è stato l'unico modo per evitare che la gente ci riempisse di file inutili.

    RispondiElimina
  2. > In alcune aziende c'e' la giornata in cui puoi portare il figlio in ufficio

    Ammetto che questa è la prima volta che lo sento e, grazie a Dio, nell'azienda dove lavoro io non si fa. Basti pensare che qua dentro lavorano:
    IO: Nessun figlio a Carico (Thks God)
    Capa UT: Bimba di 2 anni
    Secretary: Bimbo di 3 anni
    Commerciale: Bimba di 3 anni e bimbo di 2 anni
    Boss: Bimbo di 3 mesi
    External Contabile: Bimba di 4 anni

    Tramo al pensiero di quello che potrebbe accadere se ci fosse una simile giornata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe la "giornata asilo"... Non oso neanche pensare a cosa salterebbe fuori...

      Elimina
  3. lol da noi la fanno una giornata del genere ma essendo un ospedale si organizza sotto natale e fanno una visita guidata tipo "ospedale aperto" e solo in alcuni punti. Devo dire che un paio di volte sono stata reclutata anche io e mi sono divertita (neppure io ho figli a carico)

    RispondiElimina
  4. Certi figli potrebbero stupire rivelandosi più competenti dei genitori in ambito computer - non che ci voglia molto visti gli esempi ^___^; -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Protrebbe pure essere che il sistema faccia ridurre le spese di helldesk. della serie " Papà togliti dalle pa££e che ti sistemo il problema" (fatto realmente accaduto, il padre è ancora in analisi da qualche anno :-) )



      ~

      Elimina
  5. Allora, per quanto riguarda utonto2, sicuramente ha trascinato con il mouse l'immagine nella finestra di outlook

    Per utonto3, invece, ti dico che dovresti ringraziare Odino: di solito a qualsiasi finestra prompt gli utonti non leggono e cliccano qualsiasi cosa a caso (quasi sempre quella sbagliata)... in questo caso invece ha preferito far guardare direttamente un tecnico!

    RispondiElimina
  6. Utonto3 mi ricorda una chiamata in reperibilità che ho ricevuto una volta. Squilla il telefunken verso le 2 del mattino, rispondo in coma "Pronto?", voce dall'altro lato: "Ciao, c'è stato un problema, ti sto aprendo il ticket, ciao". Beh, grazie delle informazioni, neh?

    RispondiElimina
  7. C'è da dire che in alcuni casi gli utenti hanno ragione: mi chiedo perché alcune procedure in Windows / Outlook debbano mantenersi così "anti-intuitive".

    Sarà per dare più lavoro a noi? :-p

    RispondiElimina
  8. I piccioni viaggiatori salveranno il mondo dalla catastrofe.
    Un bel bigliettino legato saldamente alla zampetta e via andare, ali lunghe e ben distese...
    Il collega fumettoso come sta? Dagli un buffetto sulla guanciotta da parte mia :)
    :)

    RispondiElimina
  9. Mmmmh... sono dell'idea pure io che, in casi del genere, la giornata "porta il figlio in ufficio" potrebbe soltanto portare grossi miglioramenti: a 3 anni il figlio di una mia amica era già capace di accendere il portatile della mamma e far partire il suo videogioco preferito.
    Insomma, avanti ANNI LUCE rispetto a questi "professionisti"... ;)

    RispondiElimina
  10. @Gama: Fortunatamente non sono in molti a inviarci allegati... anche quando dovrebbero farlo, in effetti.

    @Daniele C.: Potrebbe essere il giorno in cui i genitori si rendono conto che i figli di 3-4 anni sanno usare l'elettronica meglio di loro. ;)

    @Davide: Vero. :D

    @Niccolo': Si, e' vero che utOnto3 mi ha chiamato (e ha fatto assolutamente bene, ci mancherebbe), mi fa solo sorridere che e' andato "un pochino" in panico solo perche' gli ho chiesto se poteva cliccare su due pulsanti. ;)

    @lukasbrunner: Se squillasse il mio cellulare alle 2 di notte (io NON ho la reperibilita' 24 su 24 e non la vorro' mai) sicuramente non sarei molto carino nei confronti del chiamante. :)

    @Evk: Dici che in Microsoft sono cosi' gentili da pensare a noi tecnici? ;)

    @Rabza: Sono convinto anch'io. Prima o poi mi mettero' ad addestrarne un paio. :D
    Il saluto lo riporto, il buffetto non ci penso neanche. ;)

    RispondiElimina
  11. non capita anche a voi che da quando hanno capito il meccanismo che ti puoi collegare da remoto e cliccare te su ok al posto loro, ti chiamano per ogni scemenza? alcuni dei miei sì, avevano iniziato a prendere il proverbiale braccio, ma risolvo mentendo spudoratamente (aka "sono in macchina, magari lo faccio stasera...") senza ferir nessuno. l'altro giorno cercavo addirittura un fondo con i rumori del traffico. è diabolico?

    ad.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei utOnti saltano la parte del "capire" passando subito a "chiamare per ogni scemenza". ;)

      Elimina