martedì 24 aprile 2012

Il mouse

11 commenti:

  1. Sto sviluppando una Teoria Unificata che possa, almeno in parte, spiegare i "poteri" dei tecnici tali per cui non appena un dispositivo Informatico (mouse, PC, schermo, etc), che fino ad un attimo prima non funzionava, viene toccato da uno di noi, incomincia IMMANCABILMENTE a funzionare.

    Tale teoria dovrebbe andare oltre la spiegazione tipo degli utOnti: "Quell'affare sa che sei un tecnico e quindi con te funziona" e gettare le basi per lo sviluppo di una nuova tecnologia in grado di migliorare la vita per tutti gli abitanti della terra in uno dei seguenti modi:
    1. Creazione di una nuova generazione di dispositivi che, miracolosamente, funzionano anche in mano agli utOnti!
    2. Creazione di una nuova generazione di dispositivi che, banalmente, quando un utOnto cerca di usarli, quello lo uccide!

    Lascio ai tecnici del futuro, la scelta di quale strada da intraprendere, anche se io opterei per la seconda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, sono IL TECNICO del passato, presente, futuro. MI spiace comunicarLe che l'opzione 1 e 2 sono praticabili per questioni di mercato (aka simil-digigenti/commerciali che impongono prodotti che costino meno, anzi ancora meno che già così è ancora troppo).

      Vogliate prenderNe atto per passate, presenti e future comunicazioni. :-p

      Distinti NON saluti.

      :-)


      ~

      Elimina
  2. Nel mondo fatato dei MyMiniUtonti, un giorno Utontina scoprì che il mouse non si muoveva.
    " Spostati ", disse al cursore.
    Ma lui rimase fermo.
    " Spostati ", disse al pulsante di avvio.
    Ma lui rimase fermo.
    Utontina era disperata e cominciò a piangere.
    " Ho provato ogni possibile soluzione ", esclamò.
    " Ma so chi mi aiuterà! TECNICOOOOOOOOOOOOOOOOO! "

    A cavallo di un rack giunse di corsa Tecnico, con suo LART scintillante sotto il sole mentre il vento tiepido agitava le pagine del Fucking Manual.

    " Cosa ti opprime, Utontina? " le chiese con gli occhi fissi sul mouse.
    " Il mio piccolo mouse sta male "
    " Credo di poterlo curare " disse serio Tecnico.

    Spostò Utontina, prese il mouse, lo aprì delicatamente.
    E reinserì le batterie che erano state rimosse il giorno prima per non consumarle.
    Da Utontina, che era parca e risparmiatrice.

    " Grazie Tecnico! Ora potrò cominciare il mio vitale lavoro! " canticchiò Utontina aprendo il Solitario.
    Tecnico, in silenzio, tornò verso il Castello del Sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Specifico che si tratta di storia vera- ma non ero a cavallo di un rack.

      Elimina
    2. Castello-salaver NON castello.

      Tz Tz Tz...


      :-p


      ~

      Elimina
    3. Castello-salaserver, (l'ho contratto per troppe esse)se arrivi a cavallo di un rack.....

      Elimina
  3. @valeren: hai suggerito a utontina di togliersi il cervello dalla scatola cranica per non consumarlo troppo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe stata una buona idea - ma ero troppo preso dal piangere.

      Elimina
  4. @Daniele C.: Posso proporne una terza? La creazione di un'intelligenza artificiale tipo Skynet? Ammetto che forse e' un tantinello apocalittica come ipotesi ma cosa vuoi... :)

    @Valeren: LOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL :D

    Evk: Quale cervello? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Bitmover "Posso proporne una terza?"

      Cassata!!! (nel senso di respinta)

      Vuoi far piangere gli amministrativi? eh? eh?
      Che già di questi periodi per entrare in lab bisogna usare gli stivali (per quanti piangono e per quanto piove)

      ;-)



      ~

      Elimina