lunedì 16 aprile 2012

Ma e' un programma?

Secondo giorno dopo il ritorno dalle ferie estive, ore 8:30 del mattino.
Devo chiamare un'azienda perche' ieri pomeriggio, durante l'esecuzione di un aggiornamento al software di contabilita' di un nostro cliente, la query SQL che avrebbe dovuto installare il suddetto aggiornamento ha restituito una valangata di errori, praticamente uno per riga di script. Visto che la cosa ci e' piaciuta poco e visto che non abbiamo idea di come sia fatto quel programma ho contattato subito l'assistenza tecnica ma, essendo la settimana subito dopo ferragosto, i signori lavorano solamente alla mattina quindi sposto la telefonata per il giorno seguente (oggi) e via che si va.
Chiamo il supporto tecnico.

utOnto: Buongiorno, [nome ditta], come posso aiutarla?
Io: Salve, sono [io] di [nome ditta]. Vi chiamo per conto di [cliente] per un problema all'ultimo aggiornamento del vostro software [nome software].
utOnto: Un attimo.

Parte la musichetta d'attesa pro-suicidio.
Ora, una persona sana di mente penserebbe che l'utOnto in questione mi stia passando il supporto tecnico o una persona che sappia risolvere il mio problema.
Seeeeeeeeeeeeeeeeee.
Guarda Bitmover, il cielo e' pieno di fragole assassine viola e gialle.

utOnta: Si?
Io: Salve, sono [io] di [nome ditta]. Vi chiamo per conto di [cliente] per un problema all'ultimo aggiornamento del vostro software [nome software].
utOnta: E' un programma?

Attimo di smarrimento mio.

Io: Si.
utOnta: Sicuro?
Io: (penso) Bevuto il caffe' corretto grappa questa mattina? (dico) Si, sono sicuro.
utOnta: Non la sento molto convinto...
Io: (penso) Ma mi prendi per il [parte anatomica umana destinata all'eliminazione dei rifiuti corporei in forma solida, volgarmente detta]? (dico) Si, e' un programma.
utOnta: Ma che programma e'?
Io: (penso) Evidentemente hai bevuto direttamente la grappa al posto del caffe' (dico) E' un vostro programma chiamato [nome programma] e ho bisogno dell'assistenza tecnica per un problema.
utOnta: Ah ok, no sa, chiedevo perche' io sono la centralinista.

Sarei curioso di sapere perche' il primo utOnto mi ha passato la centralinista anziche' il reparto tecnico e, a dirla tutta, sarei anche curioso di sapere per quale motivo la centralinista mi ha tempestato di domande compreso un "non la sento molto convinto". E' meglio, pero', non porsi troppe domande che poi c'e' il rischio di trovare le risposte...

13 commenti:

  1. ... beh, direi che se poi la centralinista è riuscita a passarti le persone giuste, ti è andata ancora bene :-)

    RispondiElimina
  2. Oddio, anche a me capita che chiama la gente ed io, visto che non so chiDovreiPassare/CheNePensaIlMioCapo/CosaDiconoLeProcedure etcetc, gli passo la segreteria, MA, perché c'è sempre un "ma", io ho il buon senso di dire "Le passo la Segreteria" prima di mettere giù...

    RispondiElimina
  3. Certe aziende riescono a rimanere in attività e io non capisco come.
    Già è un miracolo che queste persone riescano, ogni mattino, a raggiungere il posto di " lavoro ".

    Poi la centralinista che non ti sente troppo convinto?
    " Signorina, è un VOSTRO prodotto. Almeno lei è CONVINTA di dove si trovi? "

    RispondiElimina
  4. "Non la sento molto convinto..."

    Io il "ma mi prende per il Q?" non mi sarei limitato a pensarlo!

    RispondiElimina
  5. @Valeren: se posso citare l'intramontabile storia di Big D La Grande Guerra
    > Attualmente, penso che l'unico motivo per cui i nostri UL riescono a vendere qualche cosa a qualcuno, e' solo perche' si ritrovano a parlare di cose che non capiscono con altri UL che ne capiscono ancora di meno.
    Ecco spiegato: restano in attività perché i propri clienti sono MOOOLTO più stupidi di loro.

    @lukasbrunner che poi, se fosse stato un tecnico, convinto di parlare con un utOnto, ci poteva anche stare.
    Tu non sai quante volte devo fare un terzo grado ai miei utOnti per sapere la Verità: IO "Sei sicuro?" UT "Si" IO "Ma proprio sicuro?" UT "...si..." IO "Ma proprio, proprio, sicuro?" UT "ecco, forse non era così, ma $cosaCompletamenteDiversa, è solo che il mio $anyCombinationOfKindship, che non lavora coi PC, ma è tanto bravo, mia ha detto..." che poi sapete benissimo come finisce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Infatti quello che mi ha sconvolto qui è l'inversione dei ruoli. O questa centralinista ha a che fare spesso con utOnti che chiamano per farsi dare le istruzioni della lavatrice (cfr. le strip di Gabville), o non so proprio...

      Elimina
  6. @Giuda: Si, c'e' riuscita. Saro' io che penso sempre male, allora. :)

    @Daniele C.: Ci mancherebbe, anche a me capitano quelle telefonate ma in genere, come fai tu, avverto quando passo qualcuno che non e' la persona richiesta. :D

    @Valeren: Dando per scontato, ovviamente, che la centralinista sapesse cosa cavolo fa l'azienda presso cui lavora... ;)

    @lukasbrunner: C'e' sempre la sfortunata questione dello stipendio alla fine del mese che mi trattiene. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > C'e' sempre la sfortunata questione dello stipendio alla fine del mese che mi trattiene. ;)

      Non pensavo che strapazzare il supporto teNNico (che normalmente viene pagato profumatamente) costituisse motivo di rescissione del contratto...

      Elimina
    2. Sfortunatamente non mi e' concesso strapazzare nessuno, ne' supporti tecnici ben pagati ne' utOnti a meno che (e questo l'ho chiarito con il mio Boss) non siano loro a incominciare per primi insultandomi. A quel punto tiro giu' tutti i filtri. :)

      Elimina
    3. Non puoi strapazzare nessuno? Ma povero, che punizione tremenda... :( Nella vita precedente come minimo eri Hitler! :P

      Elimina
    4. Ho sempre pensato piu' ad Attila a dire il vero. ;)

      Elimina
  7. ... premesso che apprezzo sempre moltissimo quello che scrivi (compreso questo episodio, ovvio)... premesso quello, dicevo, mi sembra di poter dire che in questa storia di utOnti ce n'è uno solo, quello che ti ha detto "un attimo" invece di "devo passarti al centralino".
    La centralinista, da quel che leggo, è solo (almeno in questa vicenda)una collega, vittima, come te, dei suoi utOnti (che, come dice anche lukasbrunner probabilmente spesso la chiamano per farsi dare le istruzioni della lavatrice) e quindi, il suo dubbio "non la sento molto convinto" va ascritto alla categoria di frasi "per decifrare il linguaggio degli utOnti", che usi spesso anche tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, forse hai ragione ma dubito che mi verrebbe in mente una frase del tipo "non la sento molto convinto". :)

      Elimina