lunedì 2 aprile 2012

S.p.A. ovvero Strane Procedure di Attivazione

Oggi e' successo un mezzo delirio in ufficio con due firewall che dovevamo installare presso un cliente. Il delirio, fortunatamente, non dipende da noi ma dal sito del produttore del firewall che non permette l'attivazione di nuovi apparati per casini loro interni. Questo non sarebbe un problema se non fosse per il fatto che dobbiamo obbligatoriamente installare questi due firewall entro oggi e senza l'attivazione del prodotto possiamo fare ben poco.
Dopo un rapido scambio di opinioni con il Boss, provvedo a contattare un particolare numero italiano che il produttore di firewall ha messo in piedi per l'occasione.

Tecnico utOnto: Buongiorno, come posso aiutarla?
Io: Salve, ho problemi con l'attivazione di due firewall e sarebbe una cosa parecchio urgente visto che sono da installare presso un cliente a cui e' saltato quello vecchio.
Tu: Ok, un attimo che faccio qualche verifica.

Qualche "attimo" dopo... (5 minuti d'orologio)

Tu: Siete in Lussemburgo?

Attimo di smarrimento.

Io: Eh?
Tu: La vostra sede e' in Lussemburgo?
Io: (penso) Eh gia', siamo in Lussemburgo e chiamiamo il supporto italiano (dico) No, siamo in Italia.
Tu: Ah, ok. Un attimo.

Qualche altro "attimo" dopo... (sempre 5 minuti d'attesa)

Tu: Ok, ho trovato la vostra scheda. Potrebbe darmi cortesemente i numeri di serie dei due firewall?
Io: [numero di serie 1] e [numero di serie 2].
Tu: Ottimo. Con quale e-mail avete provato a registrare i due apparati?
Io: La mail di registrazione e' admin@...
Tu: Ha detto Arab?

Ora, si potrebbe discutere come faccia un tecnico a sbagliare la mail "admin" ma concediamo il beneficio del dubbio.

Io: Le faccio lo spelling. Ancona Domodossola Milano Italia Napoli.
Tu: Ha detto Italia Genova?

Ok, niente dubbio.
Dopo un altro tentativo riesco a fargli capire che la "N di Napoli" e' diversa dalla "G di Genova". A questo punto penso che questo "tecnico" abbia tutte le informazioni necessarie ma, come direbbe qualcuno, e' qui che c'e' l'intoppo.

Tu: Gli apparati sono registrati sul sito correttamente, giusto?
Io: (penso) Ma mi prendi in giro? (dico) No, a dire il vero e' la cosa che sto cercando di fare da due ore a questa parte. Come le avevo detto all'inizio della telefonata.
Tu: Ah, allora dovrebbe aprire una segnalazione alla pagina web di [societa' che produce i firewall], purtroppo non posso aiutarla. Arrivederci.

E butta giu'.
Mi ci sono voluti quasi quindici minuti di telefonata, escludendo il tempo per prendere la linea, ho spiegato il problema fin da subito e questo "tecnico" non aveva neppure capito perche' avevo chiamato?
Carino.
E' stato ancora piu' carino, comunque, quando ho riferito la cosa al Boss. Certi insulti non li avevo mai sentiti. :)

11 commenti:

  1. Il difetto di queste situazioni e risiede nel fatto che non hai l'interlocutore a portata di mano.

    RispondiElimina
  2. Onestamente l'avrei richiamato per insultarlo.
    E poi gli avrei fornito codici a caso.

    RispondiElimina
  3. @Gama: Sono assolutamente d'accordo. :)

    @Valeren: Con la fortuna che ho, avrei potuto richiamare cinquanta volte e non avrei comunque piu' trovato la stessa persona. :)

    RispondiElimina
  4. io invece ho avuto una discussione per il mio router in settimana
    ore 17.52 tutto funziona bene
    ore 17.53 nessuna connessione
    he he orario ufficio quindi chiamo quelli dell'infovia
    IO: salve io sono una vostra utente fino a 5 minuti fa tutto andava ora va piu nulla
    lei: mhhh facciamo alcune prove forziamo la scheda con la connessione (nisba) spegniamo e riaccendiamo il router (nisba) guardi ho fatto delle prove e non va la connessione lei stacchi tutto e lasci attaccato solo il router e richiami
    io: hemm ok ma dubito che funzionerà
    faccio tutto e richiamo
    Io: salve sono una vostra cliente fino a poco fa andava tutto ora nulla mi hanno fatto fare delle prove e poi mi hanno fatto staccare tutti gli apparecchi tranne il router.
    lui: bene faccio dei test di connessione
    wibbidi wibbdi wibbidi 10 minuti di silenzio siderale
    lui:bene allora il suo modem si connette
    modem: chi io? ma se è mezz'ora che dico che non ho il segnale
    lui: pero non scambia dati con la centrale
    modem: io non ho la portate
    lui: provi a farlo raffreddare perchè per me soffre il caldo
    io: come scusi?
    modem: si farei un po di ferie diciamo in groellandia
    lui: si si in questi giorni fa caldo e il modem ne risente quindi o lo fa raffreddare ogni due ore o lo cambia, anzi le consiglio di cambiarlo
    Io: aaa ok bene allora lo cambio puo fare subito richiesta?
    lui: è nostro?
    io: eh si ce l'ho in comodato vostro
    lui: bhe ma non c'è bisogno di cambiarlo subito proviamo a vedere lo faccia raffreddare e poi vede
    io: -_- ok arrivederci

    stacco il modem e lo faccio raffreddare naturalmente alle 9 di sera la connessione ancora latita richiamo

    io:buona sera bla bla bla un suo collega ha detto che potrebbe essere il modem che si surriscalda(ho evitato di dirgli le parole testuali)
    lei: c'è una remotissima possibilita che sia quello ma è quasi impossibile aspetti che controllo passa un minuto no guardi qui manca proprio la portante abbiamo problemi noi avviso i tecnici
    io: ok

    mezz'ora dopo la connessione è tornata...comunque sono l'unica ad avere il modem meteopatico lo so che me lo invidiate tutti :-P
    Buon lunedi
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla frase " Faccia raffreddare il router " avrei chiesto nome, cognome e che mi mandasse la soluzione proposta per mail.

      Una volta tornata la portante l'avrei girata al mondo.

      Elimina
    2. Io l'ho avuto il router soggetto a problemi di surriscaldamento. Era il rutter telecom, il famoso "finto pirelli gate". Perchè il pirelli gate è la brutta copia di un buon router. la telecom, per risparmiare ancora, a volte da una brutta copia della brutta copia.

      D'estate, ogni 36-48 ore andava in blocco totale, e per farlo funzionare bisognava spegnerlo, scollegarlo e lasciarlo qualche tempo in terrazzo o in frigo. E poi via per altre 36-48 ore.

      tutto questo fino a quando non ho capito che mi avevano rifilato il bidone. Ora ho un magnifico (eufemismo necessario) "vero e genuino pirelli dop". Funziona.

      ARM_

      Elimina
    3. Concordo con Valeren, una cosa del genere la vorrei scritta. :D

      Elimina
    4. Con i router Telecom ho sempre tirato giù un sacco di santi. Tra indirizzi IP non assegnati (per la serie: "non mi va") a cose più divertenti tipo "non mi va di scaricare 500 mb, quindi mi scollego". Da quando ho un netgear le cose vanno molto meglio, anche se ogni tanto un riavvio capita (una volta ogni 2-3 settimane).

      Elimina
  5. @Sabrina: guarda, a me tempo fa avevano consigliato di aspettare che il PC si scaldasse perché quando è appena stato acceso è ancora freddo e quindi potrebbe "grippare" se si naviga... Inutile dire che ho spiattellato tutti i santi del calendario Gregoriano, Celtico e Sumero nel giro di pochi nanosecondi... (Cioè, TU, brutta copia di tecnico HelpDesk, vieni a dire a ME, che spendo fantastigliardi in apparati di raffreddamento nei locali server della farm per mantenere una temperatura costante tendente allo 0 assoluto, che il PC DEVE SCALDARSI per poter navigare???).
    Inutile dire che quando ho fatto notare la cosa, motivando e spiegando al tennico dall'altra parte del filo quali fossero le mie mansioni, inaspettatamente è caduta la conversazione, vero?
    Btw, giusto per tirar su il morale al caro spostabit, discorso di pochi minuti fa, ti invio in email un breve racconto (che qui non posso pubblicare direttamente per questioni di "carattere")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "PC deve riscaldarsi per poter navigare" e' decisamente peggio del router che si deve raffreddare. :D

      Elimina
    2. Ecchecciai il PC diesel? :P

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.