venerdì 11 maggio 2012

Il ticket piu' sensato dell'anno

Il premio per "ticket piu' sensato dell'anno" lo vince una combriccola di utOnti (si, purtroppo erano piu' di uno) che ci ha contattato ieri per un intervento. Riporto il ticket che hanno aperto questo gruppo di scienziati.

*******************************************
Ticket ID 1234
Subject: Spostamento PC
Body: Si richiede lo spostamento di numero quattro PC all'interno dello stesso ufficio.
*******************************************

Non capisco dove cavolo sia la difficolta' nello spostare dei PC all'interno dello stesso ufficio ne' PERCHE' una persona sana di mente dovrebbe fare una cosa simile ma voglio concedere il beneficio del dubbio (sull'assenza o meno di una forma di intelligenza un gradino superiore al mattone, intendo) a questi soggetti.
Oggi, carico di belle speranze e della mia fida borsa da tecnico IT, mi reco dal cliente ed entro nell'ufficio della combriccola.

Io: Ciao, sono venuto per quei PC.
utOnto1: Eh?
utOnto2: Ha detto "quei PC".
utOnto1: Ah, ok. Li abbiamo gia' spostati.
Io: (penso) E allora perche' [organo genitale maschile, volgarmente detto] ci avete mandato una richiesta di assistenza? (dico) Perche' ci avete chiamato?
utOnto3: (al telefono) Si, un attimo... si, dico a lei, attenda un attimo (rivolgendosi a me) Computer.

E torna a parlare al telefono.Ha pronunciato una sola parola. Una soltanto. Quando fanno cosi' mi verrebbe da rispondere "Miss Scarlet con la chiave inglese nella biblioteca" ma andrebbero in panico e non ho voglia di vedere questa combriccola in panico.

Io: (voltandomi verso utOnto1 e ignorando quello che ha detto utOnto3) Quindi?
utOnto1: Puoi verificare?
Io: Cosa?
utOnto1: I computer.
Io: Hanno qualcosa che non va?
utOnto1: No.
Io: Scarichi la posta?
utOnto1: Si.
Io: Navighi su Internet?
utOnto1: Si.
Io: I programmi che ti servono per lavorare funzionano?

Dove per "programmi" intendo quattro file Excel in croce e uno o due di Word messi in una share di rete su uno dei server. No, il solitario davo per scontato che fosse a posto. :)

utOnto1: Si.
Io: Quindi cosa dovrei verificare?
utOnto1: Il computer.
Io: (penso) Calma, calma... meditazione zen... ohmmmmmmmmmm (dico) Se la posta va, Internet va e i programmi vanno non capisco proprio cosa ti dovrei controllare.
utOnto1: Il fax.
Io: E cosa c'entro io col fax? Non avete un'altra azienda che vi fa assistenza proprio per questi problemi?
utOnto1: No, non hai capito.

Figurarsi. Devo ancora trovare quello che risponde con un "mi sono spiegato male io, aspetta che riprovo".

Io: Allora spiegati meglio.
utOnto1: Come fosse Antani... sbidiguda... prematurata la supercazzola... scappellamento a destra con fuoco fatuo... Panafax...
Io: E non potevi dirlo prima?
utOnto1: (annuendo con la testa) Panafax!

Senza pormi ulteriori domande, che e' meglio per la mia salute mentale e per la LORO salute fisica, mi metto al lavoro sul PC dell'utOnto cercando di capire dove sta il problema ma, dopo cinque minuti di verifiche ai parametri di configurazione di questo arnese non mi sembra ci sia nulla di sbagliato.

Io: E dove sarebbe il problema, scusa?
utOnto2: (emergendo dal suo loculo) Il numero.
utOnto1: Gia'.
utOnta4: E' un problema.
Io: (penso) Dai, fra non molto uscirai di qua e non li rivedrai per un po'. Forse (dico) Cosa vuol dire "il numero"?
utOnto3: (guardandomi con l'aria di uno che pensa "ma chi ti ha mandato? Noi vogliamo un tecnico vero") Il numero di uscita del fax non e' quello giusto. Quando ne inviamo uno dovrebbe venire fuori 0001234 e non 0005678.
Io: (ricontrollando le opzioni del Panafax) Voi siete SICURI di quello che avete appena detto?
Tutti e quattro in coro: Certo!
Io: Ripeto, tanto per essere certo che abbiate capito la domanda, siete SICURI di quello che avete detto?
Sempre tutti e quattro in coro: Assolutamente!
Io: Bene.

Apro la console del Panafax, creo un nuovo fax, imposto il numero del mio ufficio e invio quindi afferro il telefono e chiamo [collega] (sempre in ufficio) mettendo direttamente il vivavoce.

Collega: Si?
Io: Ciao, sono [io]. Sono da [cliente] e ho appena inviato un fax al nostro numero.
Collega: Si, sta arrivando adesso.
Io: Potresti dirmi il numero mittente?
Collega: 0001234.
Io: (guardando la ora molto meno allegra combriccola) Hai detto che viene da 0001234 giusto? Non 0005678.
Collega: Confermo. 0001234.
Io: Ok, grazie mille (quindi, voltandomi verso la non molto piu' allegra combriccola) serve altro?

E' un peccato non poter scattare qualche foto in questi momenti, certe espressioni non si possono proprio descrivere. :)

19 commenti:

  1. Dimmi che verrà loro fatturata, sta perdita di tempo!!!!

    RispondiElimina
  2. Premessa: noi abbiamo dovuto spostare dei PC in ufficio, nel detttaglio il mio si spostava di due metri.
    Non abbiamo potuto farlo da soli per questioni di " sicurezza " anche se io ho un maledettissimo laptop che viene sempre a casa con me!

    Per il resto mi sembravano quegli alieni scemi che hanno un solo concetto, condiviso male, e si spiegano esattamente come hai scritto tu.
    Li abbiamo anche qui e li chiamiamo marketing.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il marCHettin è il male e va estirpato sotto ogni sua forma(tm).

      ~

      Elimina
  3. Anche qui da noi chiamano anche solo per spostare di 27cm il mouse.
    Sulla carta a quanto pare spostare un pc da una stanza all'altra non può essere fatto da un qualsiasi utOnto o utEnte che sia. Sempre sulla carta non possiamo spostarlo nemmeno noi IT ma devono intervenire quelli di un certo settore. Alla fine della fiera la prima carta è sacrosanta (aka: noi muoviamo le terga) mentre la seconda è giusto un consiglio (aka: quelli dell'altro settore non li vedi nemmeno se invochi divinità venerate dai dinosauri).

    Quello che mi fa imbufalire è che spesso un pc spostato da una stanza all'altra torna nella sua posizione originaria nel giro di due mesi.

    RispondiElimina
  4. @Alessandra: Ovvio, ci mancherebbe solo quello. :)

    @Valeren: Ecco! Marketing! Ero sicuro che avessero un nome. ;)

    @Gama: Per carita', a me fa solo piacere se chiamano noi per spostare quattro PC da un tavolo all'altro della stessa stanza. Alla fine e' tempo che viene fatturato. Quello che mi fa ridere, si fa per dire, e' che a questa gente non gliene frega una beata fava di cosa devi fare o come lo devi fare o perche' lo devi fare. Sembra ogni volta che io sia al cospetto di un vecchio faraone venerato come una divinita'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il grosso del problema è che da noi non fatturano, essendo noi colleghi interni traslocare i pc ha costo nullo: la cosa in se non è un problema, anzi fa risparmiare una valanga di soldi dalle tasche dei contribuenti; il problema è insito nel fatto che spesso questi lavori di trasloco vengono fatti passere per "talmenteUrgenteCheNonHoNemmenoIlTempoDiMettereGliSpaziNellaFrase" rubando tempo per problemi ben più seri.

      Elimina
    2. Le operazioni "super-urgenti" che invece sono cavolate che possono aspettare tranquillamente dei mesi sono praticamente all'ordine del giorno qua da me. ;)

      Elimina
    3. Da quando le tariffe son suddivise in:

      Normale = come da contratto con tempi come da contratto.
      Urgente = entro 2 ore lavorative + tempo percorrenza con aumento tariffa 50%.
      Immediato = tempo di arivare, tariffa aumentata il 100%.

      Chissà perchè non ci sono più "urgenze".

      ;-)

      p.s.
      Optional, notturna ulteriore 100 % e festiva 200%.




      ~

      Elimina
    4. Piacerebbe applicarla anche a me una cosa simile ma e' il mio Boss che decide. :)

      Elimina
  5. Anche da me gli utonti non sono autorizzati a fare nulla. Addirittura se vogliono spostare un PC da sopra a sotto la scrivania dovrebbero scaricare, stampare e compilare un apposito modulo di richiesta. Farlo autorizzare e firmare dal proprio responsabile e mandarlo via posta interna ad un apposito ufficio.
    Rigorosamente solo via posta interna, altrimenti non viene accettata. Altre forme tipo consegna a mano (se stanno nella stessa sede), scansione via mail, fax, piccione viaggiatore assolutamente no!

    RispondiElimina
  6. Temevo proprio che non fosse solo da me che succedevano ste cose, ma a quanto pare succedono anche nel magico mondo dell'informatica.
    Vabbe', a me hanno chiamato l'altro giorno perche' non c'era corrente dalla parte opposta dello stabilimento, controllo che non ci siano lavori in quella zona e, avendo risposta negativa, vado direttamente e cosa trovo? Avevano spostato gli interruttori degli uffici (di circa 1 metro sulla stessa parete, completamente vuota e senza armadi o quadri o altro) e quindi gli impiegati non li trovavano piu' e dopo il tramonto erano rimasti al buio...
    Tutto questo ovviamente con scambi di frasi in italo-anglo-serbo...

    RispondiElimina
  7. Io gia' sclero coi miei di utonti che sono colleghi, se dovessi fare la tua vita sarebbe una continua riedizione di "un giorno di ordinaria follia" col mio carattere.
    Ammetti che lo hai fortemente desiderato in molte occasioni se dici di no non ti credo :)

    RispondiElimina
  8. @Nick: Da noi sfortunatamente sono autorizzati a fare tutto e sono anche amministratori del loro PC (no comment, please).

    @mk66: Cambia il settore ma le situazioni sono simili, vedo. :D

    @Clark: "In molte occasioni" non rende bene l'idea ma cose tipo "galera" e "stipendio alla fine del mese" mi impediscono di procedere (senza parlare di quella cosa chiamata stranamente coscienza). ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Bitmover e' proprio per coscienza che andrebbero eliminati prima che si riproducano...
      ma le 2 prime motivazioni mandano tranquillamente a farsi un giro la coscienza :)

      Elimina
    2. Eh, le prime due motivazioni sono parecchio "forti". ;)

      Elimina
  9. Guarda il lato positivo: hanno fatto una modifica e, in un modo o nell'altro, ne hai avuto notifica.

    Questo ti evita che, dopo 2 mesi, ti chiamino incazzati per sapere COSA AVETE FATTO (da remoto ovviamente) per non far funzionare $anyStupidThing che ha SEMPRE funzionato, poi tu arrivi e rimani basito che i PC non sono più dove li avevi visti prima, i tipi ovviamente ti accusano di averli fatti sparire tu.

    Dopo 2 ore di battibecchi, scopri l'arcano, seguendo uno dei tipo al suo computer, e risolvi il problema in 5 minuti...

    Poi aspetti i tipo fuori la sera, mentre attraversano la strada. Infine, noi scopriamo che non aggiorni più il blog perché sei in carcere.

    Come vedi, hanno fatto bene ad aprire l'intervento: se rimanessimo senza storie, poi ci annoieremmo!

    RispondiElimina
  10. mi è capitato di leggere questo articolo spero che bitmover non diventi così

    http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_maggio_11/omicidio-paderno-adda-pistola-garage-201131989710.shtml

    RispondiElimina
  11. Nel nostro ufficio un annetto fa abbiamo cambiato i mobili e le scrivanie, di conseguenza c'erano da staccare i pc dalle prese e portarli momentaneamente in un'altra stanza (essendo i mobilieri leggiadri come un'orda di unni) per poi ricollocarli sulle scrivanie e riattaccare i cavi come prima. Una mia collega, impanicata "No, no, fammi chiamare l'assistenza, facciamo venire qualcuno."
    Io O_o "Scusa, per cosa?"
    Lei "Come 'per cosa'? Bisogna spostare i pc e io questa responsabilità non la prendo! E poi i cavi, guarda tutti quei cavi, che succede se li riattacchiamo in modo sbagliato?"
    Io "Riprovi finchè non azzecchi quale spinotto va in quale presa, ma comunque sono due-tre cavi per pc, e sono sempre gli stes...."
    Lei "No, no, io c'ho paura, chiamiamo i tecnici."
    Spero che a casa sua non abbia altrettanta paura del cavo dell'aspirapolvere o del ferro da stiro. Comunque alla fine abbiamo spostato e rimesso a posto con altre due colleghe, mi sembrava assurdo oltre ogni dire chiamare i tecnici solo per fargli fare del facchinaggio."

    RispondiElimina
  12. @Daniele C.: Allora sono proprio fortunello. :P

    @Anonimo: No, non corro rischi. Se dovessi arrivare a un centesimo dello stress del tizio dell'articolo cambierei immediatamente lavoro. :)

    @Anonimo: Certe persone sono ancora convinte che "se premi il tasto sbagliato scateni la terza guerra mondiale" e non c'e' verso di rimuovere questa convinzione.

    RispondiElimina