lunedì 14 maggio 2012

L'utOnto piu' sensato dell'anno

Telefonata interessante quella che mi e' appena capitata. Un utOnto ha richiesto che due PC (il suo notebook e un nuovo computer fisso) vengano "uniti" - parole sue - fra loro ovvero devo creare un collegamento sul Desktop di ognuno dei due PC in modo che da uno sia possibile vedere i documenti dell'altro. Non essendo particolarmente impegnativa come attivita', decido di occuparmene subito.

utOnto: Si?
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta]. Ti chiamo per la richiesta che hai fatto poco fa.
utOnto: Ok, grazie!
Io: Visto che sul tuo PC nuovo non c'e' il nostro software di controllo remoto, avrei bisogno che ti collegassi a un sito su Internet.
utOnto: Io ho l'icona del collegamento ad [azienda centrale di utOnto].
Io: Visto che quel computer te l'ha preparato [utOnto Tecnico] dubito che ti abbia installato il software per il collegamento VPN (penso) anche perche' sono l'unico che sa come cavolo si estrae dal firewall il certificato che ti serve per l'installazione (dico) quindi dubito che potrai utilizzare quell'icona.
utOnto: Quindi e' un'icona che non serve a niente?
Io: Per ora si.
utOnto: Ah.
Io: Apri Internet Explorer e...
utOnto: L'avevo gia' fatto ma mi dice che e' impossibile caricare la pagina.
Io: Forse hai problemi di connettivita'. Facciamo una cosa, scrivi CMD, Como Milano Domodossola.
utOnto: Command not found
Io: Mi leggi cos'hai scritto?
utOnto: Ho scritto CMB, Como Milano Bari. Perche'?

Come cavolo si puo' confondere "Domodossola" con "Bari" lo sanno solo gli utOnti.

Io: Ho detto Como Milano Domodossola, non Como Milano Bari.
utOnto: Ah, ok.

Dopo un rapido controllo (ipconfig) capisco che quella maledetta scheda di rete non ha preso l'indirizzo IP dal server DHCP dell'azienda quindi guido l'utOnto al cambio dell'IP, del gateway e compagnia bella e lo faccio provare nuovamente ma il PC non ha assolutamente intenzione di andare in rete (e per "rete" intendo sia Internet che la LAN).
Mentre sto pensando a come comportarmi dato che l'intervento in locale e' escluso (distanza approssimativa fra me e quel PC 300-350 km), utOnto prende parola.

utOnto: Ah, una cosa, la scheda che mi hai fatto modificare e' quella disabilitata.

Nota: Io gli avevo chiesto di modificare la "Connessione alla rete locale - LAN" visto che sapevo che su quel PC c'era una sola scheda di rete.

Io: In che senso?
utOnto: Ci sono due "Connessioni alla rete locale". Una si chiama "LAN" e l'altra "LAN2". Io ho cambiato i parametri di "LAN" ma e' quella disabilitata. La "LAN2" e' quella attiva e dice "cavo di rete scollegato".
Io: La butto li', dirlo prima?
utOnto: Ehm...

Guido nuovamente l'utOnto nella configurazione dell'IP nella "Connessione alla rete locale - LAN2" e lo rifaccio navigare su Internet ma il risultato e' lo stesso.

Io: Ritorna nella finestra dell'ipconfig e dimmi cosa vedi.
utOnto: Si.

Quasi venti secondi di silenzio.

Io: Hello?
utOnto: Ti avevo detto "si".
Io: E io ti avevo chiesto cosa vedi, non SE vedi qualcosa.
utOnto: Ah gia', scusa.

Dopo altri dieci minuti di prove e test vari, pero', quel PC non ne vuole sapere di andare in rete. Visto che l'ha configurato un certo utOnto Tecnico di mia (purtroppo) conoscenza che in passato ha combinato disastri di ogni tipo (vedere questa storia, giusto per capire il soggetto), penso sia meglio approfondire la cosa prima di gettare la spugna.

Io: Temo che ci sia qualche problema con la scheda di rete ma ora vediamo di fare qualche verif...
utOnto: (interrompendomi) Senti questa allora.

E quando partono cosi' so che arrivera' quel colpo di genio che li fara' magicamente finire fra le pagine di questo blog.

Io: Sentiamo.
utOnto: Mi scarico [software di controllo remoto] da Internet dal mio portatile che va, mi masterizzo un CD e lo installo nel computer su cui non va la rete.
Io: E tutto questo per?
utOnto: Cosi' puoi accedere al PC.
Io: Quello senza connettivita' dici?
utOnto: Ah... ehm...

Dopo qualche altro test, scopro che la scheda va bene e la mia attenzione passa al cavo.

Io: La scheda, fortunatamente, funziona ma temo sia il cavo a essere guasto. Potresti collegare un altro cavo?
utOnto: No.
Io: In che senso?
utOnto: Il mio PC e' troppo distante, mi sono fatto fare un cavo di dieci metri proprio per questo motivo.
Io: Ok, allora potresti provare quel cavo nel PC di [utOnto2]? Visto che il suo PC attualmente e' online e funziona correttamente almeno ci togliamo il dubbio.
utOnto: Si, un attimo (utOnto collega il vivavoce) che devo spostare tutto l'arredamento... dai... vieni via... DAI! [Bestemmione da martellata sul dito]... porc... DAIIIIIIII [Bestemmione da competizione]... (si sente un suono tipo "CRACK!" somigliante molto a del legno che si frantuma)... MA [Bestemmione da primo posto durante una gara fra un toscano e un veneto].
Io: (cercando di smettere di ridere) Fatto?
utOnto: Fatto ma dal PC di [utOnto2] non riesco a navigare.
Io: Allora e' il cavo di rete che e' andato.
utOnto: Quindi devo cambiarlo?
Io: Eh si.
utOnto: Ok, ti richiamo appena ne ho uno nuovo.

Volevo dirgli "ricordati di rimettere a posto le cose" ma temevo la sua reazione e ho deciso di lasciare stare. La saggezza, a volte... :)

11 commenti:

  1. Non vorrei dire, ma quel crach poteva essere o la testa del cavo di rete del PC di utOnto2 che partiva (e qui si capirebbe cosa è successo al cavo da 10 m), oppure la piastra della NIC del PC che è si è aperta come un fagiolo.

    In entrambi i casi il problema è HARDWARE (Handicappato Ameboide Ritardato Demente Whatever Arimortaccitua Rompi Ethernet).

    RispondiElimina
  2. Se anche quel povero cavo di rete fosse stato funzionante, dopo un " CRASH " penso sia defunto.
    Reputo probabile che il rumore indicasse la forzatura dell'RJ45 nell'ingresso modem.

    Preparati a fare 350 Km.

    RispondiElimina
  3. Non penso sia il caso in esame, ma è il momento giusto per ricordare una disavventura (formativa) che mi è capitata qualche volta in passato trattando con cavi lunghi (10 mt o più)

    capita che, con tutto funzionante (ovvero scheda che funziona, cavo che apparentemente funziona, ping che funziona - anche se perde pacchetti - intestazioni che non hanno problemi secondo il tester), il computer in questione NON riesce ad andare in rete.

    porco qui, porco là, la soluzione è questa qua: i cavi lunghi, specie se di qualità sub-cinese, hanno la porca abitudine di disperdere più di un bilancio pubblico. quindi APPARENTEMENTE funziona tutto, in pratica la scheda tenta di comunicare con l'hub / switch e va in pallone alla scelta della velocità di collegamento.

    Le autosensing (ovvero tutte le moderne schede di rete), tentano di mettersi, al minimo, a 100 Mbit. Se il cavo NON regge la velocità loro però NON si settano su un molto più comodo e resistente 10 Mbit e la comunicazione diventa talmente ballerina che i dati si perdono per timeout.

    SOLUZIONE (con le stesse premesse solite di Bitmover... ovvero con me ha funzionato, con voi non so e non voglio saperlo): entrare nella config della scheda e forzare la connessiona a 10 Mbit. ...se non funziona così, c'è solo l'esorcista che può aiutarvi.

    Seamus

    PS: chiaramente questa illuminazione mi è venuta, la prima volta, alle 4 del mattino con un evento marketing importante - con tanto di demo - che iniziava alle 9 del mattino successivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > ping che funziona - anche se perde pacchetti
      Non vorrei dire, ma se perde i pacchetti su di una LAN allora non puoi dire che funziona...

      >i cavi lunghi, specie se di qualità sub-cinese, hanno la porca abitudine di disperdere più di un bilancio pubblico
      'spetta, lunghi quanto? Dimmi che non avevano dei cavi da 50m comperati per 2 euro...

      Elimina
  4. @Daniele C.: In realta' quel "crack" era veramente del legno che si frantumava come mi e' stato poi riferito. QUANTI mobili abbia distrutto non mi e' dato saperlo, pero'. :)

    @Valeren: Fortunatamente questa volta me li sono risparmiati i 350 km. ;)

    @Seamus: Almeno ti e' venuta l'illuminazione in anticipo. Era peggio se l'illuminazione ti veniva alle 4 della notte DOPO l'evento marketing. ;)

    RispondiElimina
  5. Beh, dai, come utOnto non è nemmeno dei peggiori. Anche se il momento mosconiano in viva voce mi sarebbe tanto piaciuto ascoltarlo!

    RispondiElimina
  6. @Bitmover Lì per lì non ho apprezzato tanto di non averla avuta almeno alle 9 di sera (sempre della sera prima, of course)
    cmq se mi fosse venuta alle 4 della notte DOPO, sarebbe stata l'ultimo dei miei problemi visto che, probabilmente, il licenziamento alle 8.59 del mattino era assicurato.

    Seamus

    ...e nn scherzo... ho visto gente avere una presentazione fissata al mattino ed una al pomeriggio licenziata ad ora di pranzo perchè non era andata bene al mattino... questi sono i tanti osannati standard americani.

    RispondiElimina
  7. Off-Topic sui cavi: mi ricordo un mio amico che mi chiede perché da quando ha aggiunto un cavo di rete la velocità della internet casalinga è dimezzata e non funziona proprio quando accende tutti e 3 gli apparati (Router, PC Desktop e PC Portatile).
    IO: sarà un problema di switch... prova a cambiare le porte o a sostituire i cavi.
    Lui: Ah, ma non ce l'ho uno switch
    IO: Uh, e come fai a connettere 3 dispositivi? Hai due porte sul router?
    Lui: Nono, ho avuto una pensata!
    IO: (sudore freddo)
    Lui: visto che ho un cavo tirato dalla mia stanza a dove c'è il router, ho pensato, perché devo tirarne un altro?
    IO: (cercando di presagire il passaggio successivo, ma non ci sono riuscito. Assolutamente!) Quindi?
    Lui: Ho chiesto al mio amico elettricista di aggiungere una presa!
    IO: Eh?
    Lui: Si, ha tagliato un cavo di rete ed ha saldato i fili con quelli del cavo che c'era già! Così non ho bisogno di due cavi per attaccare 3 PC!!!

    ...Ora che l'ho scritta mi rendo conto che non trovo un modo di rendere quello che ho provato con le parole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che l'amico elettricista sia un amico che sa (solo) cambiare la lampadina, perche' di tutti gli elettricisti (quelli veri) che conosco io (e sono tanti), a nessuno verrebbe mai in mente di fare una simile cazzata con un cavo di rete.

      Elimina
    2. L'amico elettricista di F (il mio aminco) non lo conosco. Ma stiamo parlando di F! Lo stesso che si compera il PC dal cinese pagandolo in contanti un terzo del prezzo e poi rompe le scatole a me che non funziona!
      Lo stesso F che, quando facciamo un'uscita di gruppo per andare in gita sul lago e dobbiamo prendere il traghetto, non controlla gli orari, dice "Tranquilli, che c'è tempo" e quando arriviamo resta basito che non ci siano più traghetti!
      Lo stesso tipo che ha un fratello il quale arriva a casa mia un giorno che io non sapevo neppure chi fosse perché doveva fare un colloquio e voleva qualcuno che gli spiegasse i PiCi.
      Lo stesso che, beh, è mio amico, quindi non mi sorprenderei affatto se il tipo fosse un "elettricista", nel senso che è TAANTO bravo con i fili elettrici, peccato che non lo assumono perché è daltonico o roba simile...

      Elimina
  8. @lukasbrunner: Ti dico solo che avevo le lacrime agli occhi. ;)

    @Seamus: Simpatici...

    @Daniele C.: Un genio. :D

    RispondiElimina