venerdì 8 giugno 2012

Il vecchio e il database

Adoro i Tecnici utOnti, davvero, sono quelli che (sarcasmo) riempiono di gioia il mio cuore (/sarcasmo) e il blog di storie. Fra questi, pero', i migliori sono i Vecchi Tecnici utOnti, gente che pensa che il Cobol sia uno dei linguaggi piu' innovativi che siano in circolazione.
Oggi ne ho trovato uno particolarmente simpatico. Come un gattino rosso attaccato ai [parte dell'organo genitale maschile, spesso citato in coppia, volgarmente detto] che ha fame e vuole giocare.
La premessa e' questa: abbiamo un cliente che, di tanto in tanto, ci invia la richiesta di aggiornamento di un software. Questo aggiornamento non e' creato da noi ma da un'azienda esterna, noi ci limitiamo solamente ad applicarlo. In genere e' una procedura molto semplice, roba del tipo "scompatta i file .zip dentro la cartella del programma sovrascrivendo tutto e poi lancia una query SQL ricordando di selezionare il database giusto". Nulla di strano, insomma.
Tranne quando, ovviamente, la query in questione restituisce un errore: Invalid object name [nome].
Come ho detto prima, la query non la costruiamo noi e non e' nostro dovere occuparcene (aka nessuno ci paga se lo facciamo) quindi alzo la cornetta e chiamo il supporto tecnico.

Vecchio Tecnico utOnto: Buongiorno, sono [VTu].
Io: Salve, sono [io] e chiamo per conto di [cliente]. Abbiamo un problema nell'eseguire la query SQL dell'ultimo aggiornamento di [nome software].
VTu: Che tipo di errore?
Io: Invalid object name [nome].
VTu: E' semplice.
Io: Ottimo.
VTu: Il database selezionato non e' quello giusto.
Io: Il database selezionato posso assicurarle che e' giusto.
VTu: No, non e' cosi'.

Se seguite da un po' questo blog, dovreste sapere che mi stanno particolarmente sugli attributi quelli che ti dicono "non e' cosi'" senza neanche guardare come stanno davvero le cose.

Io: Senta, ho gia' fatto una ventina di aggiornamenti tutti andati a buon fine. Posso assicurarle che so perfettamente come si chiama il database.
VTu: (scocciato) Allora vedo di collegarmi al nostro server e guardare.

VTu si collega, guarda, cerca, smazza poi, dopo qualche minuto...

VTu: Guardi, la query lanciata sul nostro server di prova va benissimo. E' il vostro sistema che ha un difetto.
Io: Potrebbe anche essere ma mi spiega come ho fatto a lanciare le diciannove precedenti senza problemi?
VTu: Non glielo so dire.
Io: Ok, diciamo che le credo. Potrebbe dirmi, sul vostro server, che sistema operativo e quale versione di SQL utilizzate? Almeno cerco di capire dove potrebbe essere il problema.
VTu: Sistema operativo?
Io: (penso) Si, sai, quella cosa che fa da interfaccia fra te e l'hardware (dico) Sul desktop dovrebbe avere un'icona chiamata "Computer" o "Risorse del computer" o qualcosa del genere. Potrebbe cliccarci sopra con il pulsante destro e scegliere proprieta'?
VTu: Io qua ho "C".
Io: No, un passo indietro. Prima di entrare in quella icona.
VTu: Ho "C" le dico.
Io: Si, ok, facciamo in un altro modo. Se apre il menu' d'avvio, sulla sinistra ha scritto che sistema operativo utilizza?
VTu: Umh...
Io: Guardi, al giorno d'oggi direi che potete avere un Windows 2003 o un 2008. Forse un 2000 se non aggiornate i sistemi operativi da un po' di tempo.
VTu: Ne abbiamo uno vecchio. Il 2008.
Io: (penso) Magari mi prende in giro... (dico) Veramente il 2008 e' decisamente recente (nota: parliamo di settembre 2010).
VTu: Abbiamo il 98 allora. C'era un otto.
Io: (penso) No, non mi prende in giro (dico) A meno che come server non abbiate installato Windows 98 (il che, fra l'altro, potrebbe spiegare alcune cose fra cui l'errore alla mia query) ne dubito fortemente.
VTu: Guardi, non glielo so dire.
Io: Senta, se ha cinque minuti non e' che potrebbe collegarsi al nostro server e provare la query cosi' facciamo prima?
VTu: (molto scocciato) Abbiamo ventinove clienti a cui abbiamo passato quell'aggiornamento e nessuno si e' lamentato.
Io: Mi fa molto piacere ma almeno capiamo se sbaglio io qualcosa o se ci sono problemi nella query.
VTu: La query non ha problemi.
Io: (penso) Ovvio (dico) Quindi a lei sta bene collegarsi e provare di persona, giusto?
VTu: Mi mandi uno screenshot della schermata d'errore cosi' le faccio sapere.
Io: (gia' preparato all'evenienza) Una sua mail?
VTu: [mail].
Io: Mandata.
VTu: (che si aspettava di buttare giu' la chiamata) Ah, va bene, ci guardo subito.

In quel momento mi rendo conto di avergli inviato l'immagine ma con il database sbagliato che avevo cambiato per fare un test.

Io: Guardi, nell'immagine che le ho inviato e' selezionato il database sbagliato ma l'errore e' stato generato da quello giusto.
VTu: C'e' il database sbagliato, infatti.
Io: (penso) Del resto non te l'ho detto io due istanti fa (dico) Che e' quello che le ho detto.
VTu: Quindi aspetto l'immagine giusta?
Io: L'errore e' quello. Sul serio vuole che le invii un'immagine nuova semplicemente perche' al posto di [database giusto] c'e' [altro database]?
VTu: No, no, era cosi' per dire.
Io: (penso) Ceeeeeeeeeeerto (dico) Quindi?
VTu: Un attimo che mi collego.
Io: (penso) Bitmover uno, VTu zero (dico) Attendo con ansia.

Qualche minuto dopo VTu si collega e lancia l'interfaccia del SQL server.

VTu: Probabilmente stava utilizzando nome utente, password e database sbagliati perche'... Ah, no, sono giusti.
Io: (penso) Ma to'
VTu: Ok, ora carico la query SQL la lancio e...

Silenzio.

Io: Si?
VTu: Guardi, faccio qualche altro esame e le faccio sapere.
Io: Attendero' con ansia.

Un'oretta dopo mi e' arrivata in mail la query SQL versione 2.0.
Ma tanto ero io che sbagliavo il database. :)

23 commenti:

  1. vabbè dai la parte del sistema operativo te la sei inventata... non puo' non sapere cos'è un OS e riuscire a sostenere tutto il resto della discussione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capitato anche a me più volte, confermo che ci sono creature simili in giro per il pianeta.

      Tra l'altro visto che parli di cobol potrei citare quella volta in cui, secondo $collegaBionda, per scrivere una nuova versione di un'applicazione bastasse riscrivere pedetremente le istruzioni cobol in php.

      Elimina
    2. @Verzasoft: Sfortunatamente non mi sono inventato nulla. Magari l'avessi fatto.

      @Gama: Spero che tu abbia detto a $collegaBionda di provarci. :P

      Elimina
  2. e no bit! sei tu che svolgi il lavoro in maniera poco responsabile e poco professionale ahahahahah

    a presto bel! quanti uT che esistono! dovrebbero debellarli dal mondo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Debellarli? Inizio a pensare che nemmeno le bombe atomiche avrebbero effetto su di loro. :)

      Elimina
  3. And the winner, for Knock-Out is.... BITMOOOOOOVER!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bitmover alza le mani e grida "Adrianaaaaaaaa". :P

      Elimina
  4. B, ora, devo spezzare un ramoscello in favore del VTu: chiunque faccia un lavoro che sia helpdesk o, molto banalmente, risponda al telefono x risolvere le grane altrui (quindi anche tu rientri nella categoria ;-P ), dopo un po' che fa questo lavoro, utilizza un sistema "Luserizzato".

    Come funziona il sistema? Tu parti dal presupposto che il tipo con cui parli al telefono sia un completo idiota e che la causa del problema da lui riscontrato sia seduto sulla sua sedia!

    Capisci il motivo per il quale lui partiva dal presupposto che fossi tu a sbagliare (lo farei anch'io, se non ti conoscessi).

    Il fatto che fosse Vecchio, inoltre, CENTUPLICA questa situazione, dato che, ad una certa età, la mente si fossilizza sulle cose che erano in voga al momento del massimo splendore delle capacità della persona, come se volesse aggrapparsi disperatamente agli episodi in cui, con un colpo d'occhio, riusciva a risolvere problemi che, tutte le altre persone, ritenevano insormontabili (sono certo che conosci quella sensazione...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso allo stesso identico modo.

      Siamo talmente abituati ad avere a che fare con gli idioti che certe volte riusciamo a passare dall'altra parte.

      Elimina
    2. Sono d'accordo, almeno sull'impatto iniziale. I primi dieci, quindici secondi anch'io tendo a pensare che dall'altra parte della linea telefonica ho un idiota ma se capisco che c'e' uno che ne sa (capitato piu' volte) mi adeguo. Qua pare che, una volta aperta la chiamata in modalita' "tu non capisci una fava", quella rimane senza possibilita' di modifica. :)

      Elimina
  5. Alle volte chi si occupa di applicazioni mi stupisce notevolmente... Dialogo reale con uno sviluppatore che lavorava su un'applicazione su sistema Unix. SV: "L'applicazione mi dice che non riesce ad accedere al file /tal/dei/tali" Io: "Strano. Con che utenza gira l'applicazione?" SV: "...'Utenza'?" Ora, mi sbaglierò, ma il concetto di "utenza" è il primo capitolo di "Unix for dummies".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. >il concetto di "utenza" è il primo capitolo di "Unix for dummies".
      Non necessariamente. Se è un autodidatta, come me, deve imparare le cose nel modo "cattivo".

      Ad esempio, il concetto di utenze, gruppi, premessi e perché sono impostati in un certo modo, io l'ho imparato quando, visto che non riuscivo ad accedere alla direcorty di mysql, ho ben pensato di cambiare il proprietario, in modo RICORSIVO, a tutta la directory. Chissà poi perché, ma non funzionava più nulla sul nostro server dedicato all'hosting dei clienti... ;-P

      Ora ne rido, ma in quel momento mi veniva da piangere...

      Elimina
    2. Quando dico che 'il concetto di "utenza" è il primo capitolo di "Unix for dummies"',
      lo intendo proprio in senso letterale. Sono anch'io autodidatta, ed ho cominciato proprio da quel libro.

      Elimina
    3. Sono d'accordo con lukasbrunner. Direi che e' la base e anche se uno lo deve imparare da solo (pure io sono autodidatta) e' una delle prime cose su cui mette le mani. IMHO.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Il che la dice lunga sul grado di consapevolezza di molti cosiddetti "tecnici informatici" che si considerano tali per avere montato, tanto tempo fa, un Vic-20. Però è curioso (e qui apro il discorso anche sugli utonti): in genere chi guida una macchina, pur non essendo meccanico, sa perlomeno la potenza e la cilindrata, se va con benzina diesel o GPL. Chi utilizza un computer invece no. Mi chiedo: il problema è nel mezzo stesso, nell'interfaccia, nelle persone...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, se chiedo a meta' dei miei utOnti "potenza" e "cilindrata" della loro auto mi guardano come se gli avessi chiesto se su Venere esiste qualcuno che fa i mojito. :P
      Comunque allargo il discorso: come mai quando un utOnto va dal meccanico e questo gli dice "ti tengo la macchina due giorni che devono arrivare i pezzi" l'utOnto non fa una piega ma se io mi azzardo a dire "ti rubo il PC due minuti (ma davvero due minuti contati) per modificare un'opzione" mi guarda come se gli avessi appena chiesto mezzo litro di sangue? :)

      Elimina
  8. La colpa non è del vecchio. La colpa è del database! I database le query le maschere access i filtri i sottofiltri le sottomaschere sono i grandi mali dell'umanità!
    I database sono il maleeeeee!!!!
    Ok torno a inserire codici bidoni nel database...

    RispondiElimina
  9. Access è il male. Excel usato come database è il male.
    I database sono la salvezza.

    RispondiElimina
  10. Diciamo che in linea di massima per me tutte le cose che non capisco sono il male... :P

    RispondiElimina
  11. @Rabza: Mi spiace ma sono d'accordo con Evk. Non sono i database il male, sono quei software che vengono spacciati per database (e soprattutto gli utOnti che li manovrano) a essere "il male". ;)

    RispondiElimina
  12. Ragazzi, o forse dovrei dire "mocciosi",
    mi presento sono un "vecchio tecnico pirla", che si occupa di supporto agli utenti e che si "sbatte" ogni santo giorno per recuperare qualche soldino come consulente.
    Mi dissocio dall'idea di considerare colpevoli e gli utenti che mi contattano e in termini statistici il 90% delle richieste sono motivate da problemi reali.
    Sull'idea che i vecchietti si possano soffermare al momento di maggior spendore della propria carriera lavorativa mi viene da ridere.Ci si aggiorna cuccioli di formattatori.Anzi, spesso mi domando che serva ricordarti sintassi, metodi e configurazioni arcaiche.
    Comunque un pensiero mi rallegra: essere Utonti non è questione d'età ma un modello di vita.
    Saluti
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere, e sono serio, che il 90% dei problemi dei tuoi utenti siano richieste motivate reali. Io purtroppo non sono cosi' fortunato.
      Sul "ci si aggiorna cuccioli di formattatori" posso solamente rispondere che non sono tutti come te. Molti dei tecnici piu' anziani di me, e posso assicurarti che di anni sul groppone ne ho abbastanza, spesso se ne fregano di aggiornarsi e rimangono semplicemente fermi con le loro convinzioni. Poi, per carita', ci sono quelli che si sbattono, che imparano e che lavorano come si deve e a questi tanto di cappello ma per la mia esperienza (avro' avuto sfortuna io, non so che dirti) sono piu' quelli che se ne fregano che quelli che si impegnano.
      Lieto comunque di vederti da queste parti. :)

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.