lunedì 2 luglio 2012

Il grande mistero del centralino spento

Giornata di delirio in ufficio visto che la nostra segretaria-centralinista-tuttofare e' a casa malata, il Boss e' a un corso di aggiornamento e il Collega e' presso un cliente per tenere un corso sull'uso di Word, Access e simili.
Resto io in azienda che devo smazzarmi tutte le telefonate e, ovviamente, oggi tutti hanno un problema urgentissimo che non puo' aspettare nemmeno cinque minuti. Mentre sono al telefono con un cliente nel tentativo di fargli capire che se non attiva la VPN PRIMA di lanciare la connessione RDP, difficilmente riuscira' a collegarsi al suo PC, suona l'altra linea.

Io: Puoi attendere un attimo in linea?
utOnto: Certo.
Io: Ok, un attimo.

Metto in attesa l'utOnto e prendo l'altra chiamata.

Io: Buongiorno, sono [io] di [nome ditta].
utOnto2: Chiamo da [cliente] e volevo sapere perche' oggi il centralino dice che gli uffici sono chiusi.
Io: (penso) Ovviamente il "buongiorno" non usa. Vabbe' (dico) Perche' normalmente il giovedi' pomeriggio i vostri uffici sono chiusi. E' cambiato qualcosa?
utOnto2: Si, da ottobre (ndB: oggi siamo il 6 e cioe' il primo giovedi' di ottobre, per la cronaca) il giovedi' siamo aperti.
Io: E questa cosa l'avete comunicata a qualcuno?
utOnto2: Ehm... no.
Io: Ecco svelato il mistero.
utOnto2: Ma non potrebbe intervenire in questo momento?
Io: Ho lasciato un cliente in attesa per prendere la sua telefonata. Sinceramente no, non posso farlo ora. Apra un ticket e il primo tecnico disponibile la ricontattera'.
utOnto2: Ma...
Io: C'era qualcosa di poco chiaro nella mia frase precedente?
utOnto2: No. Va bene, apriro' un ticket.
Io: Perfetto.

Che stiano iniziando a capirla?

Nessun commento:

Posta un commento