venerdì 17 agosto 2012

L'occhio di Murphy a casa mia

Prima o poi doveva succedere che Murphy, interessato a regalare sempre nuove emozioni ai suoi adepti, decidesse di posare il suo occhio onnipotente su casa mia. Oggi, visto quello che e' successo, o aveva del tempo libero o era particolarmente in vena di scherzi.
Premessa: a casa mia, qualche settimana fa, la mia compagna in zona cucina ha iniziato a sentire un forte odore di gas. Dopo aver chiuso la valvola generale il problema e' sparito quindi abbiamo lasciato tutto chiuso e abbiamo chiamato un idraulico che si e' presentato, incredibilmente, la mattina seguente. Fra l'altro non e' venuto "uno qualunque" ma proprio l'idraulico boss.

Idraulico Boss: (spostando alcuni elettrodomestici) Umh...
Io: Si?
IB: Secondo me e' da cambiare il tubo che porta il gas al forno.
Io: Ok, cambiamolo.
IB: Si ma sbidiguda, antani come fosse fuoco fatuo ha lo scappellamento a destra.

Traduzione: Io sono il Boss, non ho voglia di fare questi lavori e ti mandero' qualcuno. Forse.

Passano tre giorni senza che si faccia sentire nessuno e penso sia il caso di dare una svegliata a questi tizi.

IB: Si?
Io: Sono [io]. Sto ancora aspettando qualcuno per il lavoro al tubo del gas.
IB: Trinitella la supercazzola. Telefunken!

Traduzione: Non mi sono dimenticato ma abbiamo cose piu' remunerative da fare che venire a cambiare un tubo a te.

Dopo altri quattro giorni mi metto a cercare un altro idraulico, visto che questo non vuole i miei soldi ma e' piu' facile a dirsi che a farsi visto che tutti parlano di tempi biblici.
Stranamente, qualche giorno piu' tardi mentre sto ancora cercando un rimpiazzo, mi chiama IB.

IB: Se ti va bene, oggi pomeriggio siamo a casa tua.
Io: (stupito e poco fiducioso) Ah si?
IB: Certo, oggi siamo da te.
Io: Vi aspetto con ansia.

Incredibilmente, alle 14:00 suonano alla porta e si presentano i due soggetti in questione e nessuno dei due e' IB.

Idraulico 1: Salve.
Idraulico 2: Salve.
Io: Buondi'.
Idraulico 1: Siamo venuti a cambiare il tubo del gas.
Idraulico 2: Gia'.
Io: Da questa parte.

Dopo averli accompagnati in cucina, mi metto da parte e osservo il dinamico duo lavorare.

Idraulico 1: (indicando il forno) Sposta quello.

Ora, Idraulico 2 sara' alto un metro e sessanta scarso, pesera' quanto il mio gatto di un anno e ha gli stessi muscoli che ha una sedia di legno. Idraulico 1 invece e' alto sicuramente piu' di un metro e ottanta e pesera' almeno un centinaio di chili. Non saranno tutti muscoli ma SICURAMENTE ha piu' possibilita' di spostare un forno ben incastrato nella cucina rispetto al collega.
Idraulico 2 si mette a tirare, spostare, muovere e fa tutto questo senza dire mai una parola. Io so benissimo le bestemmie che gli girano nel cervello e quasi quasi gli darei carta bianca ma mi trattengo e continuo a osservare.
Dopo qualche minuto, il retro del forno e' raggiungibile.

Idraulico 1: Vai dietro e sistema il tubo.
Idraulico 2: Ok.

In questo, forse, Idraulico 1 ha ragione. Lui non ci starebbe mai nel piccolo spazio creato fra muro e forno.
Idraulico 2 si mette a lavorare dopo poco finisce.

Idraulico 2: Fatto.
Idraulico 1: L'hai collegato all'elettricita'?
Idraulico 2: Lo faccio ora.

ZZZZOOOOOOTTTTT!

Io: (al buio, dato che e' scattato il salvavita) credo ci sia qualche problema.
Idraulico 1: Puoi riaccendere?
Io: Ok.

Riattivo il salvavita ma scatta immediatamente.

Io: Niente da fare.
Idraulico 1: Strano.
Io: Quindi?
Idraulico 1: (con una torcia elettrica da me fornita per fare luce) Penso sia un problema del forno.
Io: Bene, come lo risolvete?
Idraulico 1: Bisogna che chiami qualcuno perche'...
Io: Scherzi vero?
Idraulico 1: Ehm...
Io: Prima funzionava perfettamente. Voi l'avete spostato. Ora non funziona piu'.
Idraulico 1: Si ma vedi, antani come se fosse antani, anche per il direttore, la supercazzola con scappellamento. A destra, per due. Quindi bisogna chiamare altre persone perche' noi non...
Io: (interrompendolo) Altre persone un bel niente.

Sara' stato il mio sguardo poco divertito, sara' stato che ero vicino a una rastrelliera di coltelli, sta di fatto che Idraulico 1 sembra tornare alla ragione.

Idraulico 1: (rivolto al collega) Stacca la spina cosi' riaccendiamo la luce e svita un po' quel pannello.

Dopo un po' di lavoro e dopo aver aperto il forno...

Idraulico 1: Pensa te, questa non mi e' mai capitata da quando faccio questo lavoro.
Io: Cosa?
Idraulico 1: Questa vite (mi porge una vite) si era incastrata fra la parete di ferro e il cavo dell'elettricita' quindi ogni volta che si accendeva creava "qualche problema".
Io: Ora e' sistemato?
Idraulico 1 e Idraulico 2: Si.

Preghierina per Murphy: ho gia' abbastanza casini nel lavoro, potresti evitare di ficcare delle [parola poco carina] viti dove non dovrebbero essere? Grazie.

5 commenti:

  1. E meno male che il problema della vita che fa zzzot si é presentato dopo aver cambiato il tubo del gas in perdita...

    Murphy ti deve proprio aver segnato sul libro nero, eh?

    RispondiElimina
  2. Vediamo ora se sono di quegli idraulici che, per verificare se il nuovo tubo del gas perde, gli passano la fiamma dell'accendino sulle giunte.

    RispondiElimina
  3. @maxffi: A volte me lo domando pure io. Poi incontro altri che hanno a che fare con gli utOnti e capisco che siamo tutti sulla stessa barca (che affonda). ;)

    @lukasbrunner: Fortunatamente no. O, almeno, non ho visto mentre lo facevano. ;)

    RispondiElimina
  4. Lo citi troppo spesso Murphy è per questo che ti ha preso in antipatia... ;D :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi dire che devo iniziare a preoccuparmi anche di Odino? Penso di citarlo quasi piu' di Murphy... :D

      Elimina