lunedì 3 settembre 2012

La richiesta urgentissima

E ci risiamo. Mi e' capitato fra le mani un altro di quei favolosi utOnti Tecnici che si credono una divinita' scesa in terra per aiutare i piu' deboli le cui richieste devono essere eseguite subito e senza discutere. Ma andiamo con ordine.
E' una fredda mattina di meta' dicembre quando arriva un ticket da parte di utOnto Tecnico.

*****************************
From: utOnto Tecnico
To: Supporto
Subject: VPN
Body: Bisogna creare una VPN per [utOnto]. Come possiamo fare? La cosa e' estremamente urgente.
*****************************

Bello parlare al plurale quando poi il lavoro lo faccio solo io ma lasciamo stare. Lasciamo anche stare un "ciao", "buongiorno", "come state" o simili. Visto che non ho voglia di sentire la voce di questo tizio che ogni volta che lo chiamo per ticket aperti da lui sembra che gli stia dando fastidio, procedo a inviargli una mail.

*****************************
From: [io]
To: utOnto Tecnico
Subject: Re: VPN
Body: Ciao, ci sono due modi per far collegare un utente remoto via VPN. Il primo e' attraverso una VPN LAN-to-LAN che, pero', richiede una modifica sul router/firewall lato remoto. L'altro metodo e' la creazione di un utente sul vostro firewall e l'installazione di un programma di connessione VPN IPSec sul PC dell'utente. Ovviamente, in questo secondo caso, sara' solamente quel PC a potersi collegare. Fammi sapere come procedere.
*****************************

Essendo una richiesta "estreamente urgente", di tanto in tanto butto un occhio alla posta elettronica ma arriva la pausa pranzo senza aver visto aggiornamenti. Al rientro, procedo a chiamare (purtroppo) il tizio.

utOnto Tecnico: Si?
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta].
uT: (scocciato) Che c'e'?
Io: (penso) calma, calma, calma (dico) Ti ho inviato una mail questa mattina per il discorso della VPN. Come vuoi procedere?
uT: Con quella IPSec.
Io: (penso) Rispondere faceva brutto, vero? (dico) Ok, ti faccio sap...

Tu-tu-tu

Io: (penso) Ma [sequenza di parole molto poco carine nei confronti di uT].

Pieno di (sarcasmo) allegria e di amore (/sarcasmo) nei confronti di uT, procedo alla creazione dell'utente ma mentre lo sto facendo mi viene in mente di non aver domandato, mea culpa, a quali server dovra' accedere questo soggetto attraverso la VPN. Avendo altro da fare, procedo all'invio di una mail.

*****************************
From: [io]
To: utOnto Tecnico
Subject: Re: VPN
Body: Ciao, prima ho dimenticato di chiederti a quali server si dovra' connettere [utOnto] attraverso la VPN. Potresti farmelo sapere il prima possibile? Grazie.
*****************************

Il giorno passa senza ottenere la minima informazione da parte di uT (richiesta estremamente urgente 'ste due...) quindi, il giorno dopo, provvedo all'invio dell'ennesima mail.

*****************************
From: [io]
To: utOnto Tecnico
Subject: Re: VPN
Body: Ciao, ti ricordo che sto ancora aspettando di sapere a quali server si dovra' connettere [utOnto] attraverso la VPN. Senza questa informazione, non posso terminare la creazione della VPN quindi ti chiedo la cortesia di farmela avere il prima possibile. Grazie.
*****************************

Dopo cinque minuti, mi arriva la seguente mail.

*****************************
From: utOnto Tecnico
To: [io]
Subject: Re: VPN
Body: username [utOnto], password [password].
*****************************

Tralasciando, come sempre, il saluto iniziale che ormai e' una rarita' trovarlo, vorrei sapere che cavolo di risposta e'.

*****************************
From: [io]
To: utOnto Tecnico
Subject: Re: VPN
Body: Ciao, ti ho chiesto a quali server si dovra' connettere [utOnto], non quali credenziali utilizzare.
*****************************

Lo so, potevo essere molto piu' cattivo ma evidentemente lo spirito natalizio sta iniziando a fare presa. :)

11 commenti:

  1. Con un cafone del genere, io avrei mandato solo la prima email. Se poi lui arrivava dopo due settimane a chiedermi perché nn avevo ancora aperto la VPN, sai che risate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avrei proceduto così, ma lo stipendio a fine mese serve a tutti, quindi ti armi di pazienza e provi a far rinsavire questa gente.... inutilmente.

      Per la famosa legge della pony-dinamica, anche a me un TecnicoUtonto ha chiesto una VPN per collegarsi ad un server con RDP (che già si faceva con IP Pubblico), ma per abbassare i prezzi (diciamo azzerarli) abbiamo convenuto di usare $VPNAperta, la "metto in piedi" e sembra funzionare (tranne con Windows 7 grrrrr), lo chiamo e mi sento rispondere: "Guarda, non serve più usiamo la connessione RDP che tanto riusciamo a fare lo stesso" ... facepalm

      SolitoAnonimoTecnicoLurcker

      Elimina
    2. @SolitoAnonimoTecnicoLurcker
      Come non va con Win7???
      Ti giuro che io con lo sputacchievole vista X64 va come un treno...

      Elimina
    3. $VPNAperta va con win7, solo che la GUI va lanciata con i permessi per poter impostare le rotte, altrimenti si attiva ma non va.

      Elimina
    4. Fatto anche quello, ma niente (visitato ogni forum che ne parlasse).
      Si collega, mi da luce verde, ma poi basta, niente ping ne connessione con il server.

      Elimina
  2. @Anonimo:
    La connessione sembra andare, ma il bastardo la setta come "Rete Pubblica" di conseguenza il firewall la blocca (anche disattivandolo per quella connessione se ne sbatte la ciolla) e non funziona nulla, nemmeno il ping al server.
    Dopo tanto sbatterci la testa ho preferito mandare a quel paese il programma, se vogliono una vera VPN (e sembra non serva più) la facciamo HARDWARE, tanto pagano loro.

    SolitoAnonimoTecnicoLurcker

    RispondiElimina
  3. @SolitoAnonimoTecnicoLurker
    Da quel che ricordo è possibile istruire il firewall per specificare che tale rete non è pubblica, ma privata (Casa o Lavoro)....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, se nel pc ci sono più reti e la seconda (quella della VPN) è impostata come Client DHCP non puoi cambiare lo stato di rete da pubblica a privata, è un bug riconosciuto.
      Dovrei forse mettere la rete come BRIDGE, ma:
      1) non mi va di farlo
      2) è inutile, la soluzione è stata di usare la connessione RDP "normale" (Client Desktop Remoto)

      SolitoAnonimoTecnicoLurcker

      Elimina
  4. Un mio collega, quando trovava personaggi refrattari come questi, usava un metodo a suo dire infallibile.

    Prima mail:
    To: uT

    Primo sollecito:
    To: uT
    Cc: capo di uT

    Secondo sollecito:
    To: uT
    Cc: capo di uT, capo di capo di uT

    A sentire lui, raramente doveva arrivare al secondo sollecito, ed al terzo non ci è mai arrivato.

    RispondiElimina
  5. No vabbè io di vpn e server ci capisco quasi zero.
    Però la maleducazione e l'arroganza di sto soggetto sono intollerabili!
    Si trova la mia testa che esce dal telefono stile manga e viene risucchiato da una bufera di schiaffi.
    Ma roba da pazzi...
    :)

    RispondiElimina
  6. @Evk: Non avrei potuto farlo per lo stesso motivo citato da SolitoAnonimoTecnicoLurcker. Stipendio a fine mese. :)

    @lukasbrunner: In questo caso non potevo farlo ma di norma applico anch'io la stessa procedura. Raramente rompono piu' di tanto. :)

    @Rabza: Infatti quello che mi da fastidio e' la mancanza di educazione, il fatto di essere trattato come "quello dei computer" tipo cugino nerd sfigato. Se c'e' una cosa che veramente non sopporto e' proprio il poco rispetto di queste persone verso gli altri.

    RispondiElimina