mercoledì 10 ottobre 2012

Astinenza forzata


14 commenti:

  1. Ci sono andato vicino anch'io (sono arrivato a una media di 10/12 caffe' al giorno), ma adesso mi sono disintossicato totalmente: mi e' bastato assaggiare una sola volta il caffe' serbo... @_@

    RispondiElimina
  2. Penso che sia la prima striscia con bitmover che ha una faccia sorridente e non incazzato-andante :-D
    P.S. Io non sono caffé dipendente. Considerate che basta un tiramisù per farmi venire mal di testa :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > Penso che sia la prima striscia con bitmover che ha una faccia sorridente e non incazzato-andante :-D
      Vero! Allora gli fa davvero bene bere meno caffé!

      Elimina
  3. Prossimo passo: comprare le pastiglie di caffeina all'estero, sbriciolarle e spippettarle con una banconota arrotolata. Chissà se funziona...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. banconota arrotolata... Non è da Bitmover!!! Semmai La guaina, vuotata del contenuto di un cavo cat. 5 E a doppio isolamento :-D :-D :-D

      Elimina
    2. @lukasbrunner: Le ho gia' puntate su Thinkgeek ma credo che non facciano al caso mio. La caffeina mi piace assumerla in modo tradizionale. ;)

      @Anonimo: Ottimo suggerimento. :P

      Elimina
  4. Ma che poi... vedi? Meno caffè = bit sempre gentile e sorridente!!! *_*
    Il che ha una densità di devastazione prossima a quella di un buco nero...

    @ mk66: oddio io non so se il caffè serbo e quello croato siano uguali ma io quello croato (fatto alla turca per intenderci) lo adoroooo! Con degli amici abbiamo passato tre giorni a Osijeck e la moglie del nostro amico che ci ospitava mi guardava sempre con due occhi così o_O perchè ne bevevo ad ettolitri! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Rabza: il caffe' croato non lo conosco (la Croazia la vedo solo dal finestrino dell'aereo) comunque anche il caffe' serbo e' fatto alla turca, ma ho idea che, o per l'acqua o per la miscela o per entrambe, si servano anche di materiale proveniente da altri tipi di turche... ;)

      Elimina
    2. No, dai, che mi fai, il giro del mondo in cinquanta caffè?
      Quelle robe da Milanese in Normandia?

      Ho fatto il giro laggiù, da Le Havre a Cherbourg.
      Ad ogni caffè dove ci fermavamo ad un certo punto si sentiva una voce nasale, milanese, petulante come solo i baùscia san essere, che diceva 'Eh, ma qui il caffè non lo sanno proprio fare! Eh ma c'hanno il caffè della Illy! Eh, ma c'hanno la macchina della Faema! Eh, Ma il caffè non lo sanno proprio fare'.
      Il che era vero, del caffè Illy e delle Faema. E anche del caffè, che 'petit' era una tazzina - piena fino all'orlo.
      Mi son sempre chiesto se c'era un milanese in ogni bistrot o se era sempre lo stesso che ci seguiva.

      Elimina
    3. Strano, non ho fatto quel percorso...

      Elimina
  5. Ti limitavi ad annusarlo, o per sicurezza ne assaggiavi anche qualche goccia?

    Oppure glielo avvelenavi e basta?

    RispondiElimina
  6. Il caffè va sempre e sottolineo SEMPRE bilanciato da un gotto di sana grappetta, altrimenti fa male!

    RispondiElimina
  7. @francesco: E' un bel problema... ;)

    @mk66: Dieci/dodici caffe' al giorno mi sembrano "tantini". :)

    @lufo88: Non sbagli, e' la prima. :D

    @Rabza: Il problema e' quando ricominci a bere la caffeina. :D

    @Valeren: Annusavo e basta. Ero sorvegliato a vista. :)

    @Anonimo: Se nei caffe' che bevevo ogni giorno ci mettevo un po' di grappetta, sarei rimasto a dormire in sala macchine la sera. :D

    RispondiElimina