venerdì 11 gennaio 2013

Stampa che ti passa

E ci risiamo. Di cosa sto parlando? Di quegli utOnti che, sentita una frase, diventano immediatamente dei tecnici pronti con la soluzione.
Oggi, come dicevo, ne e' capitato un altro anzi, per essere piu' precisi, un'altra.
E' una tranquilla mattina, si fa per dire, quando arriva il seguente ticket:

*************************
From: utOnta
To: Supporto
Subject: Problemi di stampa
Body: Non riesco a stampare dal [nome software] gli ordini.
*************************

Ora, [nome software] non e' di nostra competenza, lo dimostra anche il logo di [altra azienda] diverso dal nostro che appare all'avvio con tanto di numero di telefono per le richieste di assistenza. Immagino che guardare cosa appare a video vada oltre il possibile e sia piu' facile chiamare il primo numero di assistenza della rubrica (sfortunatamente, il nostro).
Cerco di assimilare ogni forma di meditazione zen in pochi istanti tipo Neo, in Matrix, quando impara per la prima volta le arti marziali, e chiamo l'utOnta.

utOnta: Buongiorno.
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta].
utOnta: Ciao! Non stampo da [nome software].
Io: Si, ti chiamo proprio per questo. Mi sto collegando al tuo PC, un attimo.

Qualche attimo dopo...

Io: Ok, potresti cortesemente farmi vedere l'errore?

utOnta esegue una procedura a me sconosciuta e il programma genera un errore interno all'applicazione quando viene lanciata la stampa.

Io: A quanto vedo e' un problema del programma quindi...
utOnta: (Interrompendomi) No e' un problema della stampante.

Eccolo la', il tecnico. E poi, fra l'altro, visto che non gestiamo neanche la stampante, se sai che e' un problema di quell'affare, perche' hai chiamato noi anziche' l'assistenza tecnica giusta?

Io: Se hai un minuto farei un altro test per verificare che sia veramente un problema del programma.
utOnta: E' un problema della stampante ma fai pure.

Apro Word, creo un nuovo documento, scrivo due righe di prova e lancio la stampa.

Io: Potresti dirmi se il documento e' stato stampato?
utOnta: Si. Quindi?

Niente, vero? Neanche davanti all'evidenza.

Io: Visto che da Word stampa mentre da [nome software] no, dovresti contattare l'assistenza del prodotto in quanto non posso aiutarti.
utOnta: Ma quindi non e' un problema della stampante?
Io: (penso) Che si sia inceppata? utOnta, non la stampante (dico) No, e' un problema del software.
utOnta: (delusa) Ah, ok. Vedro' di chiamare loro allora. Grazie.

Darmi retta la prima volta, no?
Darmi retta la seconda volta con le prove letteralmente in mano, nemmeno?

9 commenti:

  1. Prove? Quali prove? Le prove non esistono. Sono solo la base per iniziare una discussione e/o una contrattazione. Anzi, nemmeno, perché sono solo delle robe fredde da tecnici, mica c'è calore umano nelle prove!
    Ora vado di là a piangere sommessamente cinque minuti.

    RispondiElimina
  2. "No e' un problema della stampante."
    "Certo, sissì, è come dici tu: chiama l'assistenza della stampante." e giù il telefono.
    Qualche telefonata (si spera a pagamento) dopo, qualche tempo perso dopo, e il capo forse attuerà l'unica soluzione darwinianamente corretta per il problema.

    RispondiElimina
  3. E quando ti dicono "Avete fatto gli aggiornamenti al sistema e adesso non mi funziona più niente!". Verifichi sul posto e tutto funziona come dovrebbe, e l'utOnto/a insiste "Ma guarda qui, [software] va lento come una lumaca." E tu a dirgli/le che quello era il solito comportamento di [software] già prima degli aggiornamenti di sistema, e lui/lei che insiste che no, prima andava come una scheggia e dopo gli aggiornamenti non va più nulla. L'ultima volta ho preso un'utOnta per le orecchie, l'ho piazzata davanti alla macchina di una collega in ferie, macchina che non era più stata accesa e quindi non ha installato gli aggiornamenti, e le ho chiesto di verificare il [software] di turno, constatando di persona che sulla macchina non aggiornata e sulla sua viaggiava esattamente allo stesso (ciofecoso) modo. Mi ha chiesto scusa, a denti stretti.

    RispondiElimina
  4. ... sari abbastanza d'accordo con MaiAvutoCarie ... dal momento che sono UtOnti, sono fieri di esserlo, non ti ringrazieranno mai per averli aiutati e nessuno ti chiede di essere il loro insegnante (e tantomeno ti paga per farlo) ... :-)

    RispondiElimina
  5. Evidentemente preferisce parlare con te! Dovresti sentirti lusingato!

    Poi magari è una gnocca da paura, una di quelle a cui perdoni l'utOntaggine con un "Vabbé, ha una quarta di reggiseno!".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che la misura, conta la scollatura...

      Anonimo SQ

      Elimina
    2. Perfettamente daccordo sul valore terapeutico della scollatura.
      Poi però becchi anche i casi estremi di utonte così utonte che non si fanno perdonare nemmeno con una sesta abbondante! True story...

      Elimina
  6. La colpa è la tua che hai contattato l'utonta , se non è di tua competenza la chiamata và chiusa senza fare nessuna verifica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sempre competenza del sistemista. Soprattutto quando non è competenza sua.

      Elimina