mercoledì 27 febbraio 2013

Gentilezza in treno

Nota: per quanto avessi voluto TANTISSIMO comportarmi come nella vignetta, non e' successo nulla ma la prima vignetta (l'arroganza del tizio) e' vera.


21 commenti:

  1. dovevi farlo davvero era un tuo dovere, mi hai deluso xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao risotto. Propongo un ban te. :sisi:

      Elimina
  2. se un idiota mi dice non rompere in un simile contesto deve essere:
    a) bello grosso
    b) cintura nera 4° dan di karate
    Quando ho finito di fargli la faccia di sberle non lo riconosce neanche sua madre garantito, poi mi denunci pure che ne parliamo

    RispondiElimina
  3. Ed ecco perché ho sempre il lettore MP3 attivo. Mi sto bruciando i timpani, ma tanto, viste le ca$$ate che dice la gente, la sordità può essere un vantaggio.

    RispondiElimina
  4. Approfitta delle gallerie, sempre che il macchinista si sia dimenticato di accendere le luci. E chi ti vede?

    RispondiElimina
  5. Se non ci sono testimoni, di solito mi libero molto rapidamente di questi soggetti cominciando a petare come un petauro e avviando sul portatile un pornazzo con il volume al massimo.
    Se neanche questo funziona cambio tattica e mi fingo un petulante testimone di Genova...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda che quei cretini sono testimoni di geova, non genovesi

      Elimina
    2. Genova o Bagnacavallo, van sempre bene allo scopo :)

      Elimina
  6. @Sono una sedia
    "Geova", non Genova. Il capoluogo ligure non c'entra un tubero con quella feccia in forma quasi umana.

    RispondiElimina
  7. I famosi testimoni di Genova, che ti cercano di vendere la focaccia con le cipolle, il pesto, i pansoti e le trofie, le cassette di Bruno Lauzi e di de André ed i biglietti per visitare l'acquario....

    RispondiElimina
  8. una volta, caso estremo, mi son seduto davanti al cafone arrogante di turno, che credeva di essere in salotto a casa sua, e ho cominciato a commentare la telefonata :-D

    RispondiElimina
  9. Tsé, dilettanti :-P In anni di pendolarismo, le uniche che mi hanno obbligato ad alzarmi inca**ato e a cambiare carrozza sono state due tizie nere (fra l'altro usuali viaggiatrici senza biglietto, vedo tutti i giorni le scene che fanno per scappare dal capotreno) che *ciancicavano* la gomma a bocca spalancata in maniera a dir poco da avvitarti le budella! Una roba che le sentivo dalla parte opposta del vagone e col treno in movimento...

    RispondiElimina
  10. ImpiegataSclerata27 febbraio 2013 19:07

    Mai beccati in treno quello che si tagliava le unghie con il tagliaunghie e quelle schizzavano dappertutto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho beccato una che si stava togliendo lo smalto con l'acetone ed ero sul sedile dietro.
      La tentazione di fargli bere il flacone era grande...

      Elimina
    2. Ahahahah! Oddio no le unghie no.
      Ma un paio di turisti credo svedesi o norvegesi, un lui e una lei circa venticinquenni, in agosto, in carrozza con finestrini bloccati e aria condizionata rotta. Belli felici a un certo punto tolgono le magliette pezzatissime, salviettina detergente, una passata alle ascelle e zac indossano di nuovo la maglietta pezzata.
      Poi giù i pantaloni e terrorizzata al pensiero che volessero estrarre due salviettine intime e farsi il bidet al volo, invece nisba, grazie a dio han cambiato i pantaloncini, poi i calzini e poi i piedi belli belli stesi sul sedile davanti.
      Manco a dirlo han buttato la biancheria sporca nello zaino senza manco metterla in un sacchettino di plastica! Tzè la plastica inquina l'ambiente.
      C'era una signorotta di fianco a me che gli ha bestemmiato dietro in bellunese stretto per tutto il tempo e questi che manco la cagavano.
      Sarebbe stato bello se fosse passato il controllore.
      Spensierata gioventù.

      Elimina
  11. ogni volta che prendo il treno, la mia soglia di tolleranza si abbassa esponenzialmente...

    RispondiElimina
  12. un bel jammer a portata di mano e, puff, non c'è più campo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha :D il problema dello jammer e che nel raggio di un kilometro non ci sarebbe campo e penso che qualcuno se ne accorga presto xD

      Elimina
    2. ma devi sapere che lo jammer va acceso soltanto il tempo necessario affinché cada la comunicazione, poi lo si spegne, e lo si riaccende solo quando lo scocciatore insiste a disturbare il prossimo.

      p.s.: so benissimo che è reato penale disturbare le comunicazioni radio.

      Elimina
  13. Ciao posso usare questa vignetta? o ci sono i diritti ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi usare questa vignetta senza problemi, non ci sono diritti. Potresti citare la fonte, volendo.
      PS: Che uso devi farne?

      Elimina