venerdì 5 agosto 2011

Non sono il Boss!

Oggi mi e' capitato di parlare con uno strano tizio, un utOnto Tecnico per la precisione. Ho avuto come l'impressione che avesse bevuto pochi caffe'... o non mi stesse a sentire mentre parlavo. Giudicate voi, comunque.
E' una schifosamente afosa e tranquilla giornata di agosto e io sono in ufficio, da solo, a prepararmi per l'esame CCNA che dovrei affrontare fra qualche settimana. La calma, pero', e' rotta dall'arrivo di una mail destinata al Boss ma inoltrata (causa ferie) alla casella del reparto tecnico (aka Io).

From: utOnto Tecnico
To: Boss
Subject: File da recuperare
Ciao, devo recuperare un file dal backup ma ogni volta che provo mi restituisce un errore. Puoi guardarci tu?

Essendo il Boss in ferie provvedo a collegarmi al server ma nell'azienda in questione utilizzano i nastri quindi devo contattare l'uT e farmi mettere la cassetta di ieri.
Compongo il numero di cellulare di uT e attendo.

uT: Ciao [Boss], come stai?
Io: Ciao, non sono [Boss] ma un suo collaboratore.
uT: Ah, ok.
Io: Ho visto la mail per il ripristino del file. Ci do un'occhiata io visto che [Boss] e' in ferie e non e' raggiungibile in nessun modo.
uT: Va bene.
Io: Dovresti farmi la cortesia di inserire la cassetta del backup di ieri cosi' vedo di cercarti il file.
uT: (dopo qualche secondo) Fatto.
Io: Ok, non stiamo al telefono. Ti chiamo appena ho fatto.

Guardo, cerco, esamino, sfoglio ma del file non c'e' traccia. Provvedo a contattare ancora uT per l'inserimento della cassetta di due giorni fa (tape library, questa sconosciuta).

uT: Ciao [Boss]!
Io: Ehm, no, sono sempre [io] (penso) e il Boss e' comunque sempre in ferie come gia' ti avevo detto.
uT: Ah, ok.
Io: Potresti inserirmi la cassetta di due giorni fa? In quella di ieri del file che cerchi non c'e' traccia.
uT: Ok, dammi un secondo... fatto.
Io: Bene, come prima ti chiamo appena ho fatto.

Qualche minuto dopo il file e' tornato al suo posto. Compongo il numero di uT ma suona libero e nessuno risponde. Attendo qualche minuto e riprovo ma il risultato e' uguale. Procedo, quindi, a inviare una bella mail.

From: [io]
To: utOnto Tecnico
Subject: Re: File da recuperare
Ciao, come da richiesta il file e' stato recuperato dal backup. Se serve altro fammi sapere.

Mentre sto chiudendo il caso, mi arriva la mail di risposta di uT.

From: utOnto Tecnico
To: [io]
Subject: Re: Re: File da recuperare
Ciao [Boss]! A che numero sei raggiungibile che devo chiederti alcune cose?

Ora:


  1. Gli ho detto che il Boss e' in ferie e non e' raggiungibile;

  2. L'ho chiamato due volte;

  3. Gli ho mandato una mail dal mio account, non da quello generico del supporto tecnico quindi, a meno che non abbia problemi alla vista, la mail che gli e' arrivata era qualcosa tipo io@azienda.it e non boss@azienda.it o supporto@azienda.it;

  4. Se questo non fosse abbastanza, la firma nella mail indica chiaramente il mio nome e il mio cognome e vi posso assicurare che non si possono confondere con quelli del Boss.
Questa e' stata la mia mail di risposta:

From: [io]
To: utOnto Tecnico
Subject: Re: File da recuperare
Ciao, come ti dicevo [Boss] e' in ferie e non e' raggiungibile in nessun modo. Se posso aiutarti in qualche modo puoi chiedere a me altrimenti bisogna che aspetti due settimane.

L'avra' capita?

4 commenti:

  1. Ho il dubbio che sia una malattia comune.

    Mio papà lo fa col commercialista: ha un 740 sempre identico da secoli, roba che l'impiegata fa col computer in sette secondi e tre decimi.

    Ma mio papà no, deve parlare "col capo", il dott.commercialista anziano, per fargli vedere 'sto 740 fotocopia, e vedere se non si può scalare di qui, togliere di la.
    E come mio papà, mille vecchietti con la pensione e casa di proprietà vogliono parlare col "capo".

    Allo studio del comemrcialista l'hanno capito: infatti la vecchia mummia del dott.commercialista ormai ha lasciato le redini dello studio e fa il consulente di se stesso.
    Se uno vuole parlare "col capo", bisogna fissare un appuntamento e pagare la consulenza a parte.
    Per sentirsi dire, diluito in un'ora di supercazzola fiscale pagato tanto al minuto+IVA, che il 740 fatto dal computer dell'impiegata in sette secondi e tre decimi va benissimo com'è.

    RispondiElimina
  2. Il guaio è che credo che l'utonto tecnico di questa storiella non abbia nemmeno la giustificazione di essere un vecchieto in pensione

    RispondiElimina
  3. Magari era in grave crisi d'astinenza da ferie... Come minimo era qualche decennio che ci doveva andare....

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  4. @Locomotiva: Mi sa che devo iniziare a fare anch'io come il dott.commercialista che hai citato e farmi pagare tanto al minuto + IVA con supercazzola. :D

    @Nik: Credo abbia 35 anni anche se non ne sono sicurissimo.

    @ImpiegataSclerata: Mi piacerebbe che la soluzione fosse cosi' semplice. :P

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.