mercoledì 19 ottobre 2011

Il controllore - parte 2

3 commenti:

  1. Ecco perché, vicino a tutte le porte, ormai staziona fisso, pronto all'uso, il cartellino "Porta non funzionante".

    RispondiElimina
  2. bhe, ma vuoi mettere la professionalità e l'impegno.
    Lui è controllore, non apriporte-
    Non ha alcun dovere legale e sindacale di tentare di aprire quella porta.
    Ha, forse, il dovere di fare un rapporto in modo che il cartellinatore venga a cartellinarlo - dopo che l'ufficio del minuto mantenimento ha deliberato l'uso di fotocopia e scotch.

    E invece, di propria spontanea, tenta di risolvere il problema con sofisticate tecniche pranoterapeutiche e non retribuite..

    É che non apprezzi la buona volontà, questo è...

    ;P

    RispondiElimina
  3. @lukasbrunner: Non so dalle tue parti ma dalle mie due porte su tre dei treni che prendo non funzionano mai o funzionano davvero male (si aprono a meta' o dopo duemila tiri).

    @Locomotiva: Cavolo, dovrei sentirmi veramente in colpa in effetti. Sai cosa faccio? Quando esco da lavoro vado all'ufficio del minuto mantenimento e mi faccio fare un bel foglio fotocopiato con su scritto "grazie", mi faccio passare un po' di scotch, vado dal cartellinatore e gli chiedo se puo' darlo al controllore alla prima occasione. :P

    RispondiElimina