lunedì 24 ottobre 2011

Quando ascoltare e' male

Oggi mi e' capitato un utOnto che non raccomando a nessuno. Non lo raccomanderei nemmeno al mio arcinemico nel caso in cui qualcuno mi donasse dei superpoteri per combattere i supercattivi. Verso meta' mattina mi arriva un ticket per segnalare un problema generico (tanto per non essere troppo specifici e per lasciare che la vita di noi tecnici IT scorra sempre sulla lama del rasoio) alla mail.
Visto che il PC viene usato da un utOnto il cui lavoro e' fondamentale (visitare siti porno e fare solitari, del resto, e' un'attivita' assolutamente redditizia per ogni azienda che si rispetti) chiedo di lasciare acceso il PC all'uscita che, fortunatamente (e per collegarmi al discorso del "fondamentale" di poco fa), avviene alle 16 di ogni pomeriggio.
Alle 16:05 mi collego al sistema di controllo remoto ma il PC e' fuori linea.

Io: (penso) Bon, sara' per domani.

Nota: Per chi se lo stesse domandando, questo PC e' purtroppo privo del Wake on LAN.

Il giorno dopo richiamo l'utOnto.

Io: Ciao.
utOnto: Ehm... ciao. Immagino che mi chiami per il PC.
Io: (penso) Almeno lo ammette (dico) Si, potresti lasciarlo acceso stasera?
utOnto: Certo, tranquillo.

Tranquillo, dalle mia parti, e' morto [azione sessuale per alcune persone poco piacevole] mentre suo fratello e' ancora in galera. Infatti, quando mi collego alle 16:10, il PC risulta spento.
Il giorno dopo, tanto per fare una cosa diversa, chiamo l'utOnto.

Io: Ciao (penso) e due.
utOnto: Oh, accidenti. L'ho spento ancora, vero?
Io: (penso) Ma che problema hai? (dico) Si, l'hai spento ancora. Vuoi che ti faccia uno squillo prima delle quattro di oggi pomeriggio per ricordartelo?
utOnto: No, figurati. Ora me lo segno. Non preoccuparti.
Io: (penso) Seeeeeee, come no.

Alle 15:55, tanto per stare sul sicuro, mi collego e il PC, per la terza volta, e' spento.

Io: ...

Il giorno dopo richiamo il [parola molto poco carina].

Io: Ciao, prova a immaginare.
utOnto: Ehm...
Io: Senti, io ho bisogno di risolverti il problema alla mail. Mi collego adesso.
utOnto: Ma io starei...
Io: Vuoi che ti risolva il problema?
utOnto: Beh, si.
Io: OK, mi collego al tuo PC.
utOnto: Non ci sto lavorando ora e non sono alla mia postazione.
Io: (penso) E quindi perche' stra[organo sessuale maschile volgarmente detto] mi fai tutte queste [azioni di autoerotismo maschile sempre volgarmente dette] se mi devo collegare al tuo PC? (dico) Hai attivato il salvaschermo?
utOnto: Si.
Io: Dammi la tua password.
utOnto: Quale?
Io: (penso) Quella per aprire le cosce di tua sorella (dico) del PC.
utOnto: L'ho appena cambiata, e' [nuova password].
Io: Perfetto. Ora dammi anche quella vecchia per favore.
utOnto: Ma...
Io: Vecchia password, please.
utOnto: Non so a cosa ti servira' ma [vecchia password].
Io: Perfetto. Ti chiamo quando ho fatto.

Lancio il collegamento al PC e la finestrella "prego inserire username e password" mi appare al centro dello schermo. Conoscendo l'utOnto, potrei gia' inserire la password vecchia ma voglio concedergli il beneficio del dubbio e digito la nuova.

PC: Nein! Password sbagliata.
Io: Ma toh.

Inserisco la password vecchia che, guarda a caso, funziona perfettamente e accedo al sistema.

Io: (penso) Alleluja.

Inizio a lavorare aprendo Outlook e iniziando a guardare che cavolo di problema ha questo utOnto quando all'improvviso il mouse prende a muoversi da solo, chiude Outlook, si sposta sul menu' d'avvio e spegne il PC. A nulla valgono i miei tentativi di spostare il mouse. Il lag mi frega e i miei comandi arrivano troppo tardi.

Io: [Lunga sequenza di insulti a utOnto, ai suoi parenti e agli avi inframezzata a ululati piu' o meno lunghi].
Collega: Che succede?
Io: [Parola poco carina].
Collega: Problemi con [utOnto] per caso?

Quindi, ricapitolando, per tre giorni il tizio non mi ha lasciato acceso il computer, mi ha dato la password sbagliata e, mentre lavoravo, mi ha spento il PC. Sinceramente, voi cosa avreste fatto tenendo in considerazione che non e' possibile picchiarlo con un oggetto grosso, pesante e appuntito?

9 commenti:

  1. IO un suggerimento ce l'avrei: "ciao, sono [io]. Chiamami quando stai per uscire, per confermarmi che hai lasciato il pc acceso. Allora, aspetto la tua chiamata, eh ..."
    Meglio ovviamente se vie e-mail.

    Pare banale, ma funziona :-)
    Io ho usato il sistema, e ha avuto successo.
    Mi ha laciato il pc acceso? certo che no.
    Ma non ha più avuto modo di lamentarsi (la mail era in conoscenza anche al suo capo ... avrò esagerato?) :-)

    RispondiElimina
  2. Il fatto che tu non possa picchiarlo, non significa che non si possa pagare qualcuno per farlo al posto tuo.

    Fatti fare anche il filmato per maggior soddifazione.

    RispondiElimina
  3. Per ulteriore soddisfazione mettiti d'accordo con un altro tecnico IT per uno scambio di favori: lui picchia un tuo utOnto, tu ne picchi uno suo! ;) :P :D

    Scherzi a parte la soluzione di Giuda non mi sembra male. :)

    RispondiElimina
  4. La mail con in conoscenza il suo capo è sempre una buona idea. Ma metti in copia anche il tuo, prima di subire un'escalation trasversale - si vis pacem, para Q-lum.

    RispondiElimina
  5. Concordo pienamente con tutti: per i più irrecuperabili lo sputtanamento con scappellamento tapioco è la soluzione ideale.

    @lukasbrunner
    La rivisitazione del motto latino è geniale...
    Grazie.

    RispondiElimina
  6. Ma non puoi escludere l'utente una volta che hai accesso al Pc?

    RispondiElimina
  7. concordo con lukasbrunner, e in più aggiungo: visto e considerato che il tizio ti ha spento il pc mentre stavi lavorando e che lo sapeva benissimo perché glielo avevi detto tu, fagli un bel rapportino al suo superiore, no?

    RispondiElimina
  8. Il suggerimento di Valeren/DaZa andrebbe esplorata: alla 'Stranger on a Train' digitale?

    RispondiElimina
  9. @Giuda: In effetti non e' male come metodo. Lo applichero' senz'altro. :D

    @Valeren: Nah, non sono il tipo che paga per far fare il lavoro a un altro. :P

    @lukasbrunner: Per le comunicazioni "importanti" il mio capo e' sempre in BCC. :)

    @JLPicard: Lo "sputtamento" e' sempre bellissimo. ;)

    @Evk: Tecnicamente potrei farlo ma non posso farlo per politiche aziendali (aka, gli utOnti devono poter fare quello che vogliono sui loro PC. Per capirci, sono amministratori della loro macchina, cosa che mi mette i brividi ogni volta che la sento).

    @Nik: Scritto e inviato il giorno seguente. ;)

    @Locomotiva: Interessante. :)

    RispondiElimina