venerdì 2 dicembre 2011

Buon anno!

No, non sono impazzito (non ancora, almeno). E il "buon anno" non si riferisce a cio' che avverra' alla fine di questo mese ma a cio' che mi e' successo ora. Dovete tenere presente che, oggi che scrivo questo articolo, e' il 10 gennaio 2011 e sono appena rientrato a lavoro dopo una settimana di, piu' o meno, ferie (il piu' o meno e' dovuto al fatto che ho passato meta' delle ferie con la febbre ma lasciamo stare che e' meglio).
Questa mattina arrivo in azienda e non faccio in tempo neppure a togliermi il giubbotto che squilla il cellulare.

Io: Si?
Boss: Ciao... coff coff... volevo dirti che sono... coff coff... a casa con la febbre.
Io: Bene, vedi di riprenderti il prima possibile.
Boss: Ci provero' pero' bisogna che tu faccia un salto... coff coff... e dove per "fare un salto" intendo volare... coff coff... da [grosso cliente] perche' a quanto pare e' saltato il server principale... coff coff... sai quello dove c'e' anche il gestionale.
Io: Ok ma bisogna che mi dai due informazioni perche' non l'ho mai visto prima d'ora e non ho la piu' pallida idea di dove sia in quell stanza.
Boss: Coff coff... si, tu vai la' poi chiamami che ti... coff coff... guido io.

La giornata parte bene a quanto vedo.

Raccolgo le mie cose e mi fiondo dal cliente quindi, dopo una serie di test e di verifiche con il Boss che rantola dall'altro lato della linea, riusciamo a ripristinare il tutto.
Faccio per andarmene ma...

Capo utOnto: (nel senso che questo utOnto e' a capo di un branco di utOnti) Ci sarebbe da configurare un PC appena installato per connetterlo alla rete aziendale.
Io: La rete c'e'?

Nota: Questo Capo utOnto e' un tizio che mi ha chiesto di andare a installare un PC e di collegarlo in rete qualche mese fa e quando mi sono presentato, dopo avergli chiesto al telefono E tramite mail se era tutto a posto con i collegamenti, mi sono accorto che non era stata preparata nemmeno la postazione (niente prese elettriche, di rete o simili).

Cu: Certo.
Io: Riformulo. La rete c'e'?
Cu: Si, sicuro.
Io: (penso) Sicuro 'sto [organo sessuale maschile volgarmente detto]. Lasciamo stare che e' meglio.

Cosi', seguo il soggetto alla postazione e una volta la' mi rendo conto di due cose:
  1. In effetti la rete (almeno le prese nel muro) ci sono;
  2. L'elettricista ha trascurato l'inutile dettaglio di numerarle.
Faccio presente la cosa a Cu che, prontamente, chiama l'elettricista. Dopo dieci minuti il soggetto arriva.

Io: Potresti indicarmi cortesemente i numeri per quelle prese?
Elettricista: Potrei anche farlo ma tanto te la devo ponticellare di sopra. Fai prima a dirmi quale vuoi che ti colleghi poi ci penso io.
Io: Importa poco. Collegane una.
Elettricista: Ok.

Dopo cinque minuti (e senza che io abbia mosso un dito) "magicamente" il PC va online.

Elettricista: A posto?
Io: A posto, grazie. (poi, rivolgendomi a Cu) Ok, se qui abbiamo finito io...
Cu: Ha appena chiamato [nostra succursale] devi andare subito da loro perche' hanno un problema al server.
Io: (penso) "Devi andare subito da loro" me lo dice solo il mio Boss e tu non sei lui (dico) No, prima devo passare in ufficio quindi vedro' di contattarli per informarmi sulla cosa.
Cu: Ma e' un problema urgentissimo, (Cu estrae il cellulare dalla tasca) dai che li chiamo subito e gli dico che stai arrivando.
Io: (penso) Ma brutta testa di [sempre organo genitale maschile, sempre volgarmente detto] devo usare un oggetto pesante e appuntito per fartela capire? (dico) No, e' perfettamente inutile che li chiami perche' non so se ho altri interventi urgenti gia' programmati. Ora torno in ufficio, verifico e poi chiamero' io [azienda succursale].
Cu: (che, a quanto pare, ha problemi d'udito) Pero' hanno detto che il server all'avvio gli dice "Errore: disco di sistema non valido".
Io: Potrebbe anche essere che stanno avviando con una penna USB o un CD inserito.
Cu: Ahahah, dai, non possono essere cosi' cretini.
Io: (penso) Bocca mia taci (dico) Resta sempre il fatto che devo passare prima in ufficio. Ti aggiornero' il prima possibile.

Appena uscito dall'edificio, comunque, chiamo il Boss per domandare cosa devo fare (l'ufficio e' a destra, questa succursale a sinistra e non molto distante) e mi viene detto, fra un colpo di tosse e l'altro, di andare a vedere di persona.
Non so se riusciro' a sintetizzare bene la situazione ma credo che la catena di eventi sia stata piu' o meno questa:
  1. Arrivo in questa succursale e mi presento;
  2. Vado in sala macchine;
  3. Spingo lo stranissimo tasto che serve ad accendere il server;
  4. Attendo il riavvio che non presenta il minimo problema.
  5. Saluto tutti e torno in ufficio.
Problemi impossibili, insomma.
Una volta in ufficio, scopro che il telefono scotta piu' dell'acqua un attimo prima di buttare la pasta e, fra un cliente e l'altro, riesco ad arrivare in pausa pranzo.
L'ultima telefonata prima di staccare, pero', e' stata una perla. Un nostro cliente ci ha segnalato problemi di connettivita' a Internet e, dopo alcuni controlli, sembrerebbe che un Cisco PIX messo fra router e switch sia andato a [donne che esercitano il mestiere piu' antico del mondo].
L'utOnta con cui stavo parlando, a un certo punto, se ne e' uscita con la perla seguente.

utOnta: Per il problema del firewall volevo chiederti una cosa.
Io: Dimmi.
utOnta: In ufficio abbiamo la caldaia rotta, non e' che le due cose sono collegate?

Parole testuali, lettera per lettera.

Io: (penso) Prova a vedere se c'e' un cavo di rete che collega il PIX con la caldaia (dico) No, ti assicuro che le cose non sono e non possono essere in alcun modo collegate.
utOnta: Ah, ok.

Che altro dire? :)

12 commenti:

  1. Aspé: sono un termotecnico ed un informatico, e ti garantisco che l'idea di fare una caldaia che si colleghi alla rete e permetta una configurazione / lettura / gestione da remoto mi frulla in testa da una vita :)

    [ Tu hai storie per un anno? Io copro si e no due settimane per volta! ]

    RispondiElimina
  2. una caldaia che gira sotto windows.

    EEEEKKKKKKKKKK!

    RispondiElimina
  3. @Valeren "di fare una caldaia che si colleghi alla rete"

    Già fatto 4 anni or sono ed è roba vecchissima.
    Adesso si va su powerline. "Tachi" la spina di alimentazione e non ci pensi più. :-P

    @Locomotiva embè? winxp lite (sai quelle licenze da 25€, ecco).




    ~

    RispondiElimina
  4. @Valeren: L'ultima storia che ho programmato pochi giorni fa ha come data il 27 agosto 2012. Tempo fa mi ero "doppiato" nel senso che avevo messo storie per oltre un anno ma ora sono un po' calate. ;)

    @Locomotiva: Cosa vuoi che sia? Bastera' riavviarla di tanto in tanto... :P

    @Anonimo: Si imparano sempre cose nuove (sono serio, quella della caldaia via rete non la sapevo). :)

    RispondiElimina
  5. Io sapevo che avrei dovuto brevettare l'idea.
    Poi avrei fatto il patent troll ed avrei vissuto felice.

    RispondiElimina
  6. Un genio, fire >> caldaia... Puro genio.
    Chissà che delusione quando le hai detto che non c'entrano veramente una s*** l'uno con l'altra.

    RispondiElimina
  7. "In ufficio abbiamo la caldaia rotta, non e' che le due cose sono collegate?"

    Potrebbe essere un problema di gremlins, si sa che odiano le tecnologie... Do you wanna call? ;)

    RispondiElimina
  8. ImpiegataSclerata3 dicembre 2011 18:46

    Non è che la risposta a tanta utOntaggine stà proprio nelle caldaie rotte e al conseguente monossido di carbonio circolante in libertà che ammazza le cellule cerebrali (cellule cerebrali?!?!? Mi sa che in testa hanno solo delle povere particelle di sodio terribilmente solitarie) di questi casi umani?

    RispondiElimina
  9. @Bitmover

    Hai presente la pubblicità della macchina da caffè (quella che lo macina pure)della D lunga multipla? Se rimuovi il pannellino di dx indovina cosa trovi? :-P


    ~

    RispondiElimina
  10. @Valeren: Fammi una cortesia, la prossima idea stile "campo di rendita" passamela che potrebbe servirmi. :P

    @Trantor: Dubito MOOOOOOOLTO fortemente che abbia collegato "fire" a caldaia. Secondo me e' una cosa piu' semplice: non va la caldaia piu' non va il firewall uguale le due cose sono collegate. :)

    @DaZa: Oppure qualche fantasma. Io il numero dei Ghostbusters ce l'ho, non si sa mai. :P

    @ImpiegataSclerata: Secondo me la mancanza di un barlume di intelligenza in questi soggetti risale a molto prima. Come dice uno che conosco "quando Dio distribuiva l'intelligenza, ti ha preso in faccia con il badile" (hint: non si riferisce al fatto che uno e' molto intelligente :P).

    @Anonimo: Odiando profondamente la televisione non ho presente la pubblicita' che dici, sorry. :)

    RispondiElimina
  11. devo farti i complimenti per aver sempre mantenuto la tua aplomb :) ciao ciao!

    RispondiElimina
  12. @il Ciano: Si fa quel che si puo'. ;)

    RispondiElimina