lunedì 11 giugno 2012

Posso chiederti un favore?

Di domande simili a quella del titolo di questo post ne ho ricevute diverse ma devo ammettere che quella di questa mattina mi ha particolarmente colpito.
Premessa: abbiamo un cliente che vuoi per la crisi del settore, vuoi per altri motivi, ultimamente e' in ritardo con i pagamenti quindi, quando arrivano richieste da parte loro, diciamo che non partono esattamente benissimo. Presso questo cliente c'e' una donna che lavora all'amministrazione che fa orari assurdi (per capirci, una volta mi ha mandato una mail richiedendo un "intervento urgente" alle 6:50). E' un'utOnta in piena regola quindi quando mi chiama non mi stupisco di niente.
Sbagliato. Mai smettere di stupirsi.
Chiamo il suddetto cliente perche' ho necessita' di parlare con uno dei titolari per un problema di networking e la mia chiamata viene presa proprio da questa utOnta. Taglio i saluti.

Io: Potresti passarmi [Boss utOnto]?
utOnta: Si, pero'...
Io: Dimmi.
utOnta: (abbassando la voce modello "sono una spia e non voglio che mi sentano") Posso chiederti una cosa?
Io: Certo.
utOnta: Senti, io avrei la necessita' di cambiare la mia password e mi chiedevo come posso fare. Qua ce l'hanno i titolari e non voglio sinceramente che vadano attorno alle mie cose, non che abbia qualcosa da nascondere, intendiamoci, solo che non voglio che vadano a vedere le mie cartelle o i miei documenti. Come faccio a cambiarla?

Nota: Questo cliente ha scelto, per sue regole interne, che i dipendenti cambino la password solamente dopo 60 giorni e solamente quando gli viene richiesto dal server. Ogni altra modifica o reset (di tanto in tanto, purtroppo, serve perche' non tutti sono in grado di ricordare "123456" come password) va comunicato a noi che provvediamo alla suddetta variazione.

Io: La puoi cambiare allo scadere dei 60 giorni oppure ci invii una mail con una richiesta.
utOnta: Una mail? A che indirizzo?
Io: [indirizzo del supporto tecnico].
utOnta: Ma non me la puoi cambiare tu?
Io: Certo, dopo aver ricevuto la richiesta.
utOnta: No, intendo ora.
Io: (penso) Cosa ti sfugge nella frase "dopo aver ricevuto la richiesta"? (dico) No, ora non posso. Mandami la richiesta e lo faccio appena possibile.
utOnta: Ma poi la vedono i miei titolari...
Io: (penso) Vorrei sapere che cavolo di problema c'e' visto che con i loro account di amministratori possono entrare su ogni macchina con o senza la password (dico) Vedono, a fine mese, un report con la richiesta di cambio password.
utOnta: Non si puo' fare senza?
Io: Senza report? No, noi lo dobbiamo inviare.
utOnta: Ma se lo fai tu...
Io: No, guarda, io non scavalco i tuoi titolari per cambiarti la password e, in ogni caso, anche se fosse possibile farlo, comunque dovrei inviare un rapporto dell'intervento al mio Boss.
utOnta: Eh, ma il tuo Boss e il mio titolare sono amici. E se glielo dice?
Io: (penso) Ma quanta roba hai rubato per essere cosi' paranoica? (dico) Io credo che il mio Boss abbia di meglio da fare che andare a dire al tuo che hai cambiato password ma in ogni caso io il report dell'intervento lo devo inviare. Punto.
utOnta: E' un intervento a pagamento?
Io: In genere si.
utOnta: Ma il contratto non dice che siamo coperti per queste variazioni?
Io: Senti, io sono un tecnico e non ho e non voglio avere a che fare con il mondo commerciale. I termini di accorto fra la nostra azienda e la vostra sono stati trattati dal mio Boss e dai tuoi titolari. Per qualunque dubbio bisogna che chiamo l'uno o gli altri.
utOnta: Se tu potessi farlo senza fare rapporto, pero'... (e lascia la frase in sospeso).
Io: Con tutto il rispetto, non ci penso neanche a scavalcare il mio Boss e i tuoi titolari (penso) Anche perche' al mio posto di lavoro ci tengo (dico) quindi se tu vuoi fare richiesta, ben venga, altrimenti aspetti lo scadere dei 60 giorni.
utOnta: Ah, ok.
Io: Ora puoi passarmi [Boss utOnto]?
utOnta: Si pero' mi raccomando, non dirgli di questo cambio di password!
Io: Finche' non fai una richiesta, non ne ho motivo.
utOnta: Ok, grazie.

Ma secondo voi, e' paranoica di suo, e' troppo stress o ha davvero rubato dei file dall'azienda?

12 commenti:

  1. Ha un secondo lavoro, che svolge nell'orario dell'altro...?
    Comunque, impressionante la gente che coraggio abbia x fare certe figure barbine...

    RispondiElimina
  2. se l'avesse davvero fatta grossa non sarebbe (spero) cosi' stupida da insistere a martello dopo che le hai detto che comunque deviinoltrare un rapporto di tale intervento, mentre invece il discorso paranoia/stress con conseguente frulaltura neuronica ci potrebbe stare.

    RispondiElimina
  3. Ho pensato ad una frode amministrativa alla sua prima richiesta.
    Davvero.
    Se poi sono in una situazione economica negativa, quindi col rischio che avvenga una revisione di entrate e uscite...

    RispondiElimina
  4. a parte il fatto che, curioso come sono, la prima cosa che avrei fatto sarebbe stata andare a vedere i contenuti di tali directory...
    ma... se rubi dei file aziendali, sei davvero così fesso da tenerli nelle tue dir personali oppure li metti su chiavetta e chi si è visto si è visto?

    in caso uno non possa usare la chiavetta esistono CD, Poste elettroniche non aziendali, splendide directory di sistema che non aspettano altro di vedere una subdir con tutti file di cazzi propri, ecc...

    uTantOnti.

    Seamus

    RispondiElimina
  5. Potrei quasi scommettere che l'utOnta in questione aveva appena sorbito uno di quei corsi sulla "sicurezza informatica e sulla privacy", quando li hanno fatto qui da noi è stato un continuo fioccare di chiamate sui generis. Poi sono finito io per mia sfiga allo stesso corso ed ho cazziato il "docente" e la marea di boiate con cui stava riempiendo la lezione.

    RispondiElimina
  6. Probabilmente ha fatto qualche cazzata (aka rubato/sputtanato/falsificato dati)..sarò malpensante, ma ci sarà una perché sta tizia sia così nevrotica!

    RispondiElimina
  7. domanda del mio ex A.D.: "ma tu potresti leggere con la tua password tutto quello che io ho sul pc e sui server?" risposta: "vuole la verità o una pietosa bugia?". ha sorriso. la gente fa delle piccole cazzate col pc dell'ufficio (tipo leggersi la posta personale quando è vietato) senza sapere che viene tutto "visto" al momento..... magari semplicemente ha mandato curriculum dalla posta aziendale :) @babbominkia https://twitter.com/#!/babbominkia

    RispondiElimina
  8. Sono propenso a concordare con Gama, oppure a valutare (sulla base delle mie passate esperienze, quindi eventualmente adatta la situazione al caso in esame) la presenza nel computer d'ufficio (in realta', nel caso che ho visto io era nel server aziendale) di una directory con le foto della bambina, che e' ben felice di mostrare, ma vuole evitare che chicchessia le veda senza la sua autorizzazione ed eventualmente se ne appropri, che sai mai cosa possono fare capi e colleghi... ;)

    RispondiElimina
  9. Ha un amante che le manda foto piccanti e lei le archivia sul pc aziendale.
    Ha inviato il suo curriculum alla concorrenza.

    Ci sono tutte le ricette di cucina veloce della Parodi e se ne vergogna, ma sono molto utili.

    RispondiElimina
  10. @pier: Non ne ho idea sinceramente ma dal casino che hanno in quell'azienda non mi stupirebbe.

    @Clark: Conoscendo certi utOnti, la cosa mi stupirebbe molto poco a voler essere onesti. :D

    @Valeren: Non so che dirti. La tizia mi sembra un po' troppo poco furba per tentare una frode ma posso sempre sbagliarmi.

    @Seamus: Se uno volesse farla bene potrebbe anche prendere una chiavetta USB cifrata o caricare tutto su qualche server su Internet ma ho come la sensazione che, come dicevo a Valeren, questa sia troppo poco furba. :)

    @Gama: E' stato il mio secondo pensiero dopo alcune parole poco carine verso l'utOnta. ;)

    @Mattia: Oddio, conoscendo il titolare dell'azienda non mi stupisco affatto che sia cosi' nevrotica. Il suo boss e' simpatico come raschiarsi un braccio con la carta vetrata e spargerci sopra del sale...

    @babbominkia: Secondo me ha fatto qualcosa di piu' serio ma non e' cosi' furba dal nasconderlo bene. ;)

    @mk66: Vedi la risposta a babbominkia qua sopra. ;)

    @Cassandra: Punto sulla terza! :D

    RispondiElimina
  11. Visto che ti ha praticamente chiesto di rischiare il posto per un intervento non autorizzato potevi spararle la tua tariffa per non dirlo al boss... magari la prossima volta ci avrebbe pensato su due volte prima di rompere le scatole a un tecnico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Umh... peccato che non possa farlo da contratto di lavoro altrimenti ci avrei fatto un pensierino. :D

      Elimina