lunedì 30 gennaio 2012

Excell con due "L"

Potrei dividere alcuni miei utOnti in tre categorie: quelli che pensano che io abbia la sfera di cristallo e riesca a capire al volo il problema anche se le loro spiegazioni sono scritte in sumero, quelli che pensano che piu' caratteri scrivono piu' soldi vengono detratti dallo stipendio e un mix delle due.
Sono le 18 ed e' ora di andare a casa. Mentre sto per spegnere il PC noto che e' arrivato un ticket dal titolo "Problema Excell" (con due "L") e con testo "Problema Excell". Visto che questa utOnta sembra particolarmente rintronata e non ho voglia di fare le nove qua dentro, rimando tutto al giorno dopo.
La mattina, appena arrivo in ufficio, c'e' un altro ticket sempre da parte di utOnta intitolato "PC lento" il cui testo e' "PC lento". Come ho detto prima, probabilmente le sottraggono soldi dallo stipendio se usa troppi caratteri per descrivere un problema.
Visto che prima la chiamo, prima me la levo dai piedi...

utOnta: Si?
Io: Ciao, sono [io] di [nome ditta]. Ti chiamo per i problemi che hai segnalato.
utOnta: Dimmi.
Io: No, tu dimmi perche' dai ticket che hai inviato non si capisce che problemi hai (penso) fra i tanti, intendo.

utOnta mi spiega in dieci secondi scarsi qual'e' questo problema (ci voleva molto a scriverlo?).

Io: Capisco. Devo collegarmi al tuo PC per risolvere, posso farlo ora?
utOnta: Si, fai pure.

Lancio la connessione remota ma, per qualche motivo, non sembra volersi collegare a quel dannatissimo PC.

Io: Ci sono problemi con la connessione, potresti andare su un sito e scaricare il software che ti diro'?
utOnta: OK.
Io: Bene, vai su [spelling del sito].

Dall'altra parte della linea sento solo il silenzio.

Io: Hello?
utOnta: Ma devo farlo io?
Io: (penso) No, sono io che parlo con me stesso in terza persona e dispongo di poteri paranormali tali per cui posso attivare il browser e digitare un URL comodamente seduto in ufficio (dico) Si, devi farlo tu.
utOnta: Ok, fatto.
Io: Clicca su [nome pulsante che avvia l'assistenza remota].
utOnta: Non c'e'.
Io: Dopo aver inserito il sito che ti ho detto, hai premuto invio?
utOnta: Si.
Io: E?
utOnta: Non c'e'. Non trovo il file.
Io: Scusa ma che programma hai utilizzato?
utOnta: Ehm... no... e' che... ok trovato.

Nel frattempo, mi arriva la "vecchia" connessione lanciata qualche minuto fa. Odino solo sa perche' c'ha messo cosi' tanto tempo.

Io: Guarda, lascia perdere perche' mi è arrivata la connessione di prima.

Mi metto a lavorare, riesco a sistemare il problema e verifico che sia tutto a posto quindi richiamo l'utOnta.

Io: Il problema di Excel e' sistemato, per quel che riguarda il "PC lento", invece?
utOnta: E' lentissimo a caricare i siti. Google ci ha messo una vita!

Visto che sono ancora connesso, lancio il browser, carico Google e conto mentalmente. Tre secondi secchi dal click sull'icona alla visualizzazione del sito.

Io: Non mi sembra lento.
utOnta: Aspetta, e questo sito? Perche' non carica le immagini?

utOnta apre un sito dai preferiti. E' tipo blog: al centro testo sparso senza nessuna immagine. A destra due thumbnails.

Io: Guarda che se non caricava le immagini, non caricava neppure queste due a lato.

E poi, a volerla dire tutta, che cavolo vuol dire la segnalazione di "PC lento" con le immagini in un blog?

utOnta: Ah, ma io pensavo che avesse problemi a caricare le immagini grosse.

Ovviamente, per "grosse" l'utOnta intendeva come centimetri a video, non come dimensioni espresse in KB o MB che allora potrebbe anche avere senso.
Mai che questi utOnti si pongano domande sul perche' riescono a respirare o a uscire di casa e rientrare ogni giorno, vero?

12 commenti:

  1. Bel post.

    ...


    Ah no, scusa, volevo solo vedere cosa si prova a usare pochi caratteri ;) :D
    Fa figo..., molto tipo telegramma tra spie. Ah! Ah! Ah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahahahahahahhahaha :D
      La colomba ha lasciato il nido. :P

      Elimina
    2. giovanni ha i baffi lunghi

      I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno

      Elimina
  2. Tutta la mia solidarieta'!
    Io sto cercando di sensibilizzare i miei corrispondenti a non mandare email con documenti Word/PowerPoint/PDF/Immagini enormi e in quantita' strabiliante (per me), piuttosto usare uno dei millemila servizi come DropBox e poi mandare solo il link da cui prendere i file.
    Le implicazioni tecniche tipo "il protocollo su cui si basano le email non sono e' progettato per l'invio di files" e morali "ti pregoooo noooo" non fanno presi sulle menti semplici e utonte, la procedura imparata una volta a costo di grandi fatiche rimane scolpita come sul granito: apri outlook, drag&droppa tutto quello che ti capita, chiama perche' non funziona (email troppo grande/utente troppo idiota).

    ---
    my blog
    http://kidpix.wordpress.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io neanche ci provo a fare una cosa del genere. Quando abbiamo aggiornato Outlook dalla versione 2003 al 2010 un buon 70% degli utOnti sono andati in panico perche' non trovavano piu' nulla. :)

      Elimina
  3. @Davide:
    +1 (ancora più corto! lololol)

    @kidpix:
    mettigli il limite dei messaggi a pochi kb, quando ti chiamano terrorizzati dì, semplicemente, che le nuove "Leggi di Internet" (cita RFC, ISO 9000 e supercazzole varie) impongono una dimensione massima ai messaggi. Verai che o impareranno o moriranno d'inedia tentando. In entrambi i casi sei a posto!

    @Bitmover:
    Io ho rinunciato a far leggere i messaggi di errore ai miei utenti, di solito mi connetto e guardo cosa fanno. Io ho una teoria sulla programmazione: visto che tanto i messaggi di errore vengono ignorati, per ogni errore (anche quelli sulle maschere di inserimento dati) fai uscire una finestra con il DUMP direttamente dall'Interprete (tipo Dump di Java Exception) e, quando ti chiama, chiedi all'utente di copiare il tutto in un mail e spedirtela. Tanto ti chiamano lo stesso, in questo modo hai sei sicuro che i dati che ti servono ti arrivino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che non e' affatto male come idea? Quasi quasi inizio a pensare a qualcosa di automatico tipo "in caso di errore premi qui e ci verra' inviato il log"...

      Elimina
  4. @Daniele Purtroppo io non gestisco nulla! Però insistere sulle nuove leggi di "Leggi di Internet" tipo la "RFC ISO 900.000 Come se fosse Antani in Duplex" potrebbe funzionare...

    ---
    my blog
    http://kidpix.wordpress.com/

    RispondiElimina
  5. Ricordo che una mia ex collega pronunciava Excel "Ex-cels" (letto come scritto, con la "c" dolce). Ed era talmente convinta che non ho mai avuto cuore di correggerla... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho utOnti che dicono e scrivono passWORLD, scrivono (e non scherzo) COMPIUTER. Ex-cels con la "c" dolce sarebbe quasi un piacere. :P

      Elimina
  6. @Shunrei: dì la verità: non l'hai mai corretta perché speri che un giorno la tua ex collega, durante la presentazione più importante della sua vita, dica la mistica parola sbagliata e l'intera assemblea degli eletti (management) le rida in faccia, distruggendo contemporaneamente la sua carriera e la sua autostima!

    Un po' come in Kung Pow:

    Maestro: "Questo è Cazzo-Fa! Un idiota! Lo abbiamo addestrato male apposta!"
    Cazzo-Fa: "Se tu colpisci me, io vinco!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu pensi veramente che il "management" pronunci correttamente (o scriva correttamente) la parola excel? O sappia che sia? Mii che ottimista che sei ;-)





      ~

      Elimina