giovedì 5 gennaio 2012

L'angolo della soluzione: Cordless M9 e code di chiamata

NOTA STRAMALEDETTAMENTE MOLTO BENE: Le soluzioni che pubblichero' hanno funzionato quando le ho applicate ma non mi assumo assolutamente NESSUNA responsabilita' nel caso in cui una di queste soluzioni vi incasinasse tutta l'azienda anziche' risolvere il problema. Siete stati avvisati e, nel caso ci fosse qualcosa di poco chiaro, siete pregati di rileggere questa nota finche' non vi si fissa nel cranio come si deve (e qua mi rivolgo piu' che altro agli utOnti). :)


Aggiungere un cordless Snom M9 a una base esistente e collegarlo a un centralino 3CX con modifica delle code di chiamata
  1. Collegare la base del nuovo cordless alla presa elettrica;
  2. Inserire la batteria nel cordless e accenderlo;
  3. Collegarsi all'interfaccia web della base per i cordless e lanciare la rilevazione del DECT;
  4. Collegarsi alla console del 3CX, selezionare sulla sinistra la voce "Interni" e cliccare in alto sul pulsante "Aggiungi l'interno";
  5. Specificare i vari parametri del telefono in base alle esigenze quindi premere su "OK" in basso a destra;
  6. Tornare nell'interfaccia web del cordless e configurarlo in base ai parametri inseriti al punto 5;
  7. Ritornare nel 3CX e verificare che in "Stato degli interni" nel menu' a sinistra, il nuovo interno si sia correttamente registrato (luce verde);
  8. Andare nel 3CX in "Interni", sempre sulla sinistra, e selezionare l'interno del cordless quindi cliccare sul tab "Altro" e impostare lo "Stato delle code" in "Collegato";
  9. Selezionare "Code di chiamata" dal menu' a sinistra e premere sul pulsante "Aggiungi coda";
  10. Inserire il numero di interno virtuale (a meno che non si debba rispettare una scaletta precisa, va bene quello di default), inserire il nome della coda e il timeout (quanto deve squillare prima di passare la chiamata alla coda successiva). Aggiungere i membri di questa coda quindi, nella sezione chiamata "Destinazione in caso di mancata risposta", andare a selezionare "collega alla coda/Gruppo suoneria" e selezionare la coda a cui si vuole inoltrare la comunicazione;
  11. Se questo nuovo cordless e' il primo che deve suonare e l'azienda ha un messaggio o una musica in loop quando si e' in attesa, bisogna ricordarsi di attivare, in "Altre opzioni" (piu' in basso) l'opzione "Abilita il messaggio di introduzione" e cliccare su "Scegli il file" andando a prendere, nell'elenco che appare, il file che ci interessa;
  12. A seconda del giro che fa la chiamata sono possibili diversi scenari quindi e' difficile dire esattamente cosa fare. Nel mio caso il giro delle chiamate era questo: Arriva la telefonata al dispositivo PSTN, la chiamata viene inoltrata al primo interno (Centralino), dopo 1 secondo, la chiamata viene girata alla prima coda di chiamate (Coda1), dopo 10 secondi, la chiamata viene girata alla seconda cosa e cosi' via. In base, quindi, alle esigenze bisognera' andare a modificare la linea del dispositivo PSTN oppure altri interni.
Nota
Nel caso in cui le chiamate da e per il cordless abbiano una scarsa qualita' bisogna verificare tre cose:
  1. Che il primo codec, nell'interfaccia web del cordless, sia il G711 (a-Law);
  2. Che nel 3CX, nelle proprieta' dell'interno del cordless alla voce "altro" non sia attiva l'opzione "Consegna Audio PBX";
  3. Che il cordless non sia troppo distante dalla base.

2 commenti:

  1. 3cx... sarà mica questo che si pianta al tua collega un 4x1 e che tanto lo fa soffrire? ;-p




    ~

    RispondiElimina